Justified – 4×04/05 The Bird Has Flown & Kin


Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinIl compito di un Marshal come Raylan Givens è scovare fuggitivi e assicurarli alla giustizia, seguendo casi che lo coinvolgono più o meno direttamente. Ma è quando la questione si fa personale che in Justified nascono i plot twist migliori. L’uomo tutto d’un pezzo, sempre un passo avanti in termini di velocità di pensiero e di esecuzione, stavolta si è fatto fregare. Da una donna.

4×04

Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinGalli, polli e pollastre. Difficile non accorgersi degli innumerevoli paralleli fra questi animali e il buon Raylan, che al termine dell’episodio The Bird Has Flown (titolo profetico) si ritrova con decine di pennuti da combattimento (a causa anche del suo atteggiamento cocky) e una bionda pollastra – a cui credeva di piacere veramente –  in fuga. Il cowboy, infatti, ha mostrato il fianco a Lindsey e a Randall (altro “gallo da combattimento”) ed è stato punito. Trovo apprezzabile il fatto che gli autori abbiano assegnato ad una donna il compito di scalfire l’amabile arroganza di Raylan. La tendenza della quarta stagione di questo “western degli anni zero” è infatti quella di limitare – addove possibile – l’onnipotenza del personaggio. Per quanto gustose e appassionanti, le vicende del Marshal ne hanno sempre delineato tratti da “coolest guy on tv”, presentando allo stesso tempo il rischio di caricaturarne troppo i lineamenti. Questa possibilità, a esser sinceri, si è manifestata poche volte, anche perché a scene magistrali in pieno stile western, si è sempre contrapposto il drama familiare: un costante fardello a cui è affidato il brusco compito di riportare Raylan con i piedi per terra.

“Arguing with a man who has renounced his reason is like giving medicine to the dead”

Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinQuesta prima metà di stagione introduce un paio di interessanti novità: da un lato la periodica alternanza di antagonisti differenti – come anticipato nelle scorse recensioni – dall’altro un prepotente emergere delle figure femminili. Oltre a Lindsey, che presumibilmente non vedremo più, a stupire è il personaggio di Ellen May. La timorata sgualdrina di Ava è costantemente in balia degli eventi: la sua precaria condizione psichica, dovuta fra le altre cose all’Oxy e ad altri “guai sul lavoro”, è causa di una continua ricerca di figure di riferimento. Si tratta di un personaggio affascinante, che finora ha avuto una funzione narrativa di collegamento fra le vicende della coppia Boyd/Ava e il territorio della contea. Che si tratti di prostituzione, spaccio, contrasto degli imbonitori cristiani piuttosto che omicidi, la ragazza è sempre presente. Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinMa il Sud non è posto per deboli di cuore. Ad Harlan è tutto precario (convinzioni religiose, alleanze, amori, confine fra lecito e illecito) e ciò lo rende un luogo per gente sveglia, dotata di ottime capacità di adattamento ad un ambiente e ad una società ostili: una figura come Ellen May non può che finire sbranata dagli eventi in un simile contesto. Chi invece, al pari di Raylan e Boyd, riesce ad adattarsi è Ava, le cui responsabilità crescenti come old lady del crimine, generano un primo vero contrasto interiore, al momento di decidere della vita di Ellen. A parte queste comprensibili esitazioni, Miss Crowder manifesta forza e convinzione crescenti, dimostrandosi un’ottima spalla per Boyd.

4×05

Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinKin: legami di sangue, parentela. La puntata inizia infatti con la diapositiva familiare di Raylan e Winona (di cui a esser sinceri ci stavamo dimenticando) in ambulatorio. E se lo scorso episodio si è rivelato quasi completamente cowboy-centrico, Kin ci riporta nel bel mezzo degli intrecci di Harlan, in gran parte conseguenza delle malefatte di Givens Senior. Il caso Arlo/Drew Thompson si infittisce ulteriormente e scomoda di colpo tutti i protagonisti, delineandosi come storyline principale della stagione, con cui le trame secondarie si troveranno presumibilmente a interagire. L’indagine che ha come obiettivo Theo Tonin è infatti passata dalle corrotte mani del Bureau ai Marshal, coinvolgendo ancora di più lo stesso Raylan. Il cowboy è nuovamente di fronte alla prospettiva di trovarsi il padre a piede libero, grazie all’ennesimo, meschino deal. L’unica soluzione, prima della liberazione di Arlo, è scovare Drew Thompson, sulle cui tracce si incamminano un po’ tutti.

Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinLa forza di questa puntata risiede proprio nella convergenza di intenti che spinge gli amici di infanzia sulle colline della contea, all’inseguimento del ricercato. Il legame indissolubile fra Raylan e Boyd si conferma come qualcosa di molto anomalo: così nemici, eppure, per certi versi, così simili. Quando infatti le rispettive vicende confluiscono in un unico luogo, con un unico provvisorio antagonista, i due riescono sempre – dopo qualche preambolo ironico – a far fronte comune e scamparla. I dialoghi che nascono in queste magnifiche situazioni sono generalmente di rara bellezza e onestà, proprio grazie allo spessore dei personaggi coinvolti. E mentre sulle colline Raylan e Boyd cercano di portare a casa la pelle, a valle i rispettivi colleghi -entrambi ex militari- ne attendono l’arrivo. Si arriverà allo scontro anche fra i due scudieri?

Justified – 4x04/05 The Bird Has Flown & KinNonostante l’ottima impostazione data alla trama principale, è probabile che in futuro, e non sarebbe la prima volta, saranno gli interessi laterali dei personaggi secondari a creare gran parte dei problemi. Basti pensare all’accordo strappato da Johnny Crowder con Wynn Duffy (nel pieno di un’invidia penis covata dopo anni passati all’ombra del cugino), o alla rediviva Ellen May, che probabilmente vuoterà il sacco a proposito dell’omicidio di Delroy. Dopo cinque episodi, Justified continua a sfornare una qualità perfettamente allineata a quella dei recenti prodotti FX, con ulteriori pregi rispetto alle passate stagioni, dalla mancanza di un villain ben definito, all’importanza delle “storyline secondarie” (capaci di mantenere il plot principale sullo sfondo per quasi mezza stagione), senza contare le sfumature utilizzate per connotare il difficile cammino di Raylan verso responsabilità crescenti: ha davvero intenzione di crescere il figlio sopra un bar?

Voto 4×04: 8

Voto 4×05: 8 ½ 

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Mattia Cenacchi

"The piano hit a chord, his mouth quivered, he looked at us with an expression that seemed to say - Hey now, what's this thing we're all doing in this sad brown world? -. And then he came to the end of the song"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *