Justified – 4×08/09 Outlaw & The Hatchet Tour

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourCome in ogni western che si rispetti, arriva il momento in cui le chiacchiere stanno a zero e si deve solo: 1) imbracciare armi; 2) premere il grilletto. Nei due episodi più soprendenti e rocamboleschi di quest’anno, il grande mistero della stagione viene definitivamente risolto e si può così passare finalmente al fuoco: il “crazy far west” di Harlan County prende vita.

“If you pretend to be something long enough, it’s not pretending.”

Questa frase, pronunciata in Outlaw, aveva fatto drizzare le orecchie un po’ a tutti, ma la conferma è arrivata solo alla fine di The Hatchet Tour: Drew Thompson è in realtà lo sceriffo Shelby Parlow. E così, il grande mistero da cui si sono mosse le fila di questa stagione ha trovato finalmente soluzione.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourGli autori hanno optato per una scelta efficace: pur non essendo uno dei personaggi principali, Shelby è comunque importante nell’universo narrativo di Justified ed è uno con cui il pubblico ha fin dall’inizio empatizzato. Si è così evitato l’escamotage di tirare fuori un  personaggio totalmente nuovo, scelta che in qualche modo avrebbe sminuito il peso della rivelazione di un mistero che ci ha accompagnato per nove episodi. Optare per lo sceriffo è stato, tra l’altro, ancora più funzionale se pensiamo che la sua storyline è anche indissolubilmente legata a quella di Ellen May, il che rende Shelby il fulcro narrativo intorno al quale ruotano le sorti di un po’ tutti i personaggi: Ava, Boyd, Colt, Ellen May, Tim, Raylan, Duffy, ogni destino incrociato a quello degli altri.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourAl momento, forse, l’unica vera pecca nella gestione dei personaggi è stato il destino riservato a Rachel, che era sembrata all’inizio quasi finalmente a fuoco, salvo poi essere riprecipitata nell’anonimato. Per quanto non centrale come figura, il suo rimane ancora il personaggio meno definito della serie, al contrario di un Tim che sempre più spesso viene tirato in causa ed ora è perfino parte fondamentale del puzzle costruito dagli autori. Del resto, la stessa Ava ci ha messo un po’ prima di guadagnarsi lo spazio meritato, per cui attendiamo fiduciosi che anche quest’ultimo piccolo tassello trovi presto il suo posto in un universo variegato che pochi show possono vantare.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourDurante gli ultimi episodi, gli autori di Justified avevano ricevuto più di qualche critica per la gestione narrativa di questa stagione, secondo alcuni troppo frammentaria e senza una precisa direzione. In queste ultime due puntate, si è invece palesata l’abile costruzione dell’intreccio messa in atto da Graham Yost & Co., che hanno usato un’originale struttura (nessun big bad, ma un’identità misteriosa da scovare), componendo piccoli tasselli che orano vanno a comporsi in un quadro generale orchestrato davvero alla perfezione. A guardare Outlaw e The Hatchet Tour, non c’è un singolo personaggio che risulti sbagliato e non una trama che proceda male. L’incrociarsi ora di tutte le varie storie non potrà che aggiungere ulteriore pepe alla volata finale.

“Jesus, I hope got that right.”

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourLa persona alla quale abbiamo sparato è davvero quella cui dovevamo sparare? Lo stesso Raylan ha qualche dubbio in merito nel duello al bar di Boyd e Ava. Lo svelamento dell’identità di Drew Thompson ci porta così direttamente al cuore di questa stagione: chi siamo veramente e chi vorremmo essere. Drew si trasforma in Shelby, Ellen May da prostituta diventa una brava ragazza, i criminali Ava e Boyd si divertono a fare la famigliola felice, Bob vorrebbe finalmente dimostrare il suo valore da Uomo di Legge. Tutti fingiamo di essere qualcuno, ma nemmeno sappiamo chi siamo davvero. Ed eccoci appunto a Raylan, che, dietro il suo proverbiale sarcasmo e quella maschera da duro del Kentucky, nasconde invece un malessere esistenziale che si palesa qui in tutta la sua forza, ora che il suo percorso è giunto ad un importante twist: la morte del padre, Arlo Givens.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourTra le sette morti di Outlaw, la dipartita di Arlo è senza dubbio la più importante e inaspettata. Se c’è un personaggio che è rimasto sempre coerente con se stesso, è infatti stato proprio lui, che invece di lasciarci con parole dolci e di commiato, abbandona il palco con un perentorio “Kiss – My – Ass!” che può anche far sorridere noi, ma che arriva come un macigno sulle orecchie del figlio, che in più di un’occasione non riesce a nascondere dolore (la scena all’ascensore) e rabbia (lo sfogo con l’ex-sceriffo Hunter Mosley al bordo della strada). Il conflitto padre/figlio è stato sempre centrale in Justified, ma il fatto di essere destinato a rimanere irrisolto, sospeso, privo di qualsiasi conclusione (che fosse redenzione o vendetta) è la cosa peggiore che potesse capitare al nostro marshall, costretto ora a portare per sempre con sé un dolore che non avrà mai una catarsi, una ferita che rimarrà per sempre aperta.

“Because I think we both know whose voice it is makes you do what you do.”

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourAnche nel finale di The Hatchet Tour (che già nel titolo rivela una volontà di cesura tra passato e presente di molti personaggi), Raylan usa il sarcasmo per dire quello che, invece, avrebbe davvero voluto sentirsi dire dal padre, una dimostrazione di affetto che non arriverà mai. Timothy Olyphant è qui bravo a dare un’inflessione malinconica che palesa la vera natura di una battuta che, in fondo, non è tale. E alla fine arriva puntuale l’avvertimento di Hunter: per quanto Raylan possa tentare di seguire l’esempio della madre (il Bene), la voce che continuerà sempre a sentire dentro di sé sarà quella di Arlo (il Male), l’unico in grado di riempire un vuoto che il marshall non riesce a colmare in nessun altro modo.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourIn quelli che, insieme alla premiere, sono in assoluto i due episodi migliori (in una stagione già dalla qualità elevatissima), tutto procede con un ritmo rocambolesco quasi inaspettato, in cui, come al solito, si passa dal dramma alla commedia, dall’action badass a qualcosa che invece a tratti ricorda quasi la slapstick, in un’accelerazione vorticosa degli eventi, che tuttavia ha diverse carte ancora da giocare: il rapporto Johnny/Boyd, quello Ava/Ellen May, quello Colt/Tim e quello Raylan/Drew. Ciò nonostante, quello che ci interessa da sempre sapere maggiormente è quali conseguenze avranno questi accadimenti sulle figure di Raylan e Boyd, da sempre i due antitetici e complementari protagonisti di questo show.

Justified - 4x08/09 Outlaw & The Hatchet TourSe la vita sentimentale e familiare del marshall precipita sempre di più in un abisso, quella del fuorilegge per antonomasia, invece, va a gonfie vele: la ricerca della casa insieme ad Ava è sintomo di una ricerca di normalità che ancora non sappiamo se davvero si realizzerà. Tante minacce incombono su di loro e nessuno dei due è stato ancora del resto messo davanti alla domanda fondamentale: chi sei veramente? Chi stai fingendo di essere?

Per adesso, Boyd sembra avere le idee chiare: “All the things you’ve done, it might make you criminals, but it don’t make you outlaws. I Am the Outlaw. And This is My World“. Chapeau!

Voto 4×08: 9

Voto 4×09: 8,5

NOTE:

– In un’intervista, Graham Yost ha rivelato che, prima della 4×05, non aveva ancora chiaro chi sarebbe stato Drew Thompson. All’inizio si puntava su uno dei ricchi di Clover Hill o su Josiah. Poi i piano sono cambiati.

– In origine, sarebbe dovuto essere Arlo ad accompagnare Raylan in questo Hatchet Tour, ma poi si è deciso che la terribile morte che gli autori volevano inserire nell’ottavo episodio sarebbe stata proprio la sua.

Rivedremo ancora in questa stagione sia Bob che Ava. La donna seguirà il consiglio di Boyd di levare le tende, ma non andrà lontano. Anzi, andrà in un posto ben preciso e vedremo per questo il ritorno di un personaggio molto amato della serie.

 

4 Risposte

  1. September scrive:

    vorrei iniziare a guardare justified prossimamente ma sono molto dubbioso perchè dovrei scegliere una serie da guardare tra justified boardwalked empire the good wife e the wire….
    suggerimenti almeno per quanto riguarda justified?

     
  2. Aragorn86 scrive:

    ciao september, io posso darti suggerimenti su justified e boardwalk empire, anche se sono, ovviamente, molto diversi…

    BE è un capolavoro sotto molti aspetti, ricostruzione storica, personaggi, regia, sceneggiatura, ma richiede molta attenzione per essere seguito, anche perché è molto lento e complesso, però vedrai che 55 minuti del tuo tempo a episodio li merita davvero tutti! Non te ne pentirai! 😉
    Justified in questo è più immediato, ha molto più ritmo e una sceneggiatura con dei dialoghi monumentali; come tutti i drama di FX (Sons of Anarchy, The Americans) ci mette un po’ di tempo all’inizio per presentarti scenari e personaggi, ma anche qui poi ne vale davvero la pena. Se vuoi più informazioni e non lo hai ancora letto, ti rimando alla nostra “recensione/consiglio” della serie che avevamo scritto un po’ di tempo fa: http://www.seriangolo.it/2012/02/29/justified-cera-una-volta-il-west-ce-oggi-harlan/

    Spero di esserti stato utile! 😉

     
  3. September scrive:

    grazie mille utilissimo

     
  4. Attilio Palmieri scrive:

    Dipende un po’ dai tuoi gusti, September, io ti direi di recuperare Justified e Boardwalk Empire, certo che se non hai mai visto The Wire, per molti la migliore serie di sempre (http://www.badtv.it/2012/06/the-wire-10-anni-fa-il-primo-episodio/) non dev’essere male vederla per la prima volta.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *