Smash – 2×05/06 The Read-Through & The Fringe

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeLa seconda stagione di Smash potrebbe essere riassunta così: guest star a caso e gente che passa da un musical all’altro senza un perché. Non a caso, gli ascolti sono crollati e la NBC ha destinato lo show al sabato sera, dove andrà giustamente a morire nell’anonimato che si è ampiamente guadagnato.

.

C’era una volta Smash, una serie tv che nasceva col proposito di differenziarsi in maniera sostanziale da Glee, offrendo un tipo di musical show più adulto, più autoriale e maggiormente improntato al teatro.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeL’operazione, meno pop rispetto a quella della sua serie cugina, e per questo più rischiosa, aveva trovato nella sceneggiatrice di Broadway Theresa Rebeck una showrunner in grado di riportare atmosfere, colori e numeri coreografici, degni di un genere esploso sui palchi di New York. Pur con i suoi evidenti difetti di trama e personaggi, tra stereotipie, forzature e scialbe storyline sentimentali, la serie aveva un’ottima struttura musicale che aveva solo bisogno di essere maggiormente sostenuta dal punto di vista narrativo. Il cambio di showrunner doveva puntare a questo, ma la scelta finale ricaduta sull’ideatore di Gossip Girl, Josh Safran, si è rivelata fallimentare: la sua poca dimistichezza con Broadway e il genere musical ha condannato all’oblio la parte più interessante dello show, mentre dal punto di vista del plot sembra di essere improvvisamente piombati in uno dei peggiori progetti teen targati CW.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeArrivati ad un terzo di stagione, possiamo affermare che la serie si è ormai divisa in due parti: una smaccatamente teen-drama e una più adulta con al centro le vicende del musical su Marilyn Monroe. Peccato che, dal punto di vista musicale, lo spazio dedicato alle canzoni che avevamo amato nella prima stagione si sia ridotto drasticamente, a favore di un altro progetto, Hit List, che raggiunge vette di banalità e stucchevolezza (tanto nei testi quanto nella musica) che neanche High School Musical ha forse mai toccato. Che qualcuno lo dica a Safran: le canzoni nuove non fanno ribrezzo, ma poco ci manca.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeThe Read-Through si apre con un nuovo numero musicale di Bombshell che ci ricorda i bei tempi andati. Subito dopo, però, eccoci tornare nella monotonia più totale, persi nel triangolo amoroso più insignificante (e odioso) della recente storia televisiva, tra Karen “il vuoto cosmico” Kartwright, l’uomo in canottiera (perché è cool) che si fa le canne (perché è bello e maledetto) e l’amico sfigato munito di terrificanti maglioncini scoloriti, nel caso non fosse chiara la differenza caratteriale (e forse non solo) tra lui e il coinquilino dal passato tormentato. L’intera puntata mostra una volta di più come la stagione ruoti intorno al nulla: troppi musical in ballo, nessuna precisa direzione e personaggi alla deriva (stravolti rispetto alle intenzioni iniziali), i quali vivono praticamente solo di scaramucce e lamentele da asilo nido.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeLa verità è che, da operazione potenzialmente alta, Smash è diventato un prodotto mirato all’acchiappo del pubblico più giovane, più simile a Glee di quanto non voglia far sembrare. Il problema non sono solo le canzoni (“troppo intellettuali” quelle di prima, per parafrasare Jerry in The Fringe), ma anche le guest star, tirate dentro più per i loro nomi che per la loro effettiva utilità: Jennifer Hudson, scomparsa in questi due episodi, ha avuto fin qui solo la funzione di lanciare acuti a destra e a manca senza un minimo di sostanza, al solo scopo di far dire “Wow, quanto è brava!“, mentre lo stesso deludente Sean Hayes si è alla fine rivelato tanto inutile quanto fastidioso nel riproporre sostanzialmente le stesse modalità del suo personaggio in Will & Grace.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeL’anno scorso, la scelta di Uma Thurman era stata ben di più alto spessore, anche perché perlomeno aveva un ruolo destabilizzante per i personaggi e importante all’interno della narrazione. In The Fringe, invece, continuamo a girare a vuoto su una storyline, quella legata al musical Liaisons, che oltre ad essere di una noia mortale, ha l’unico scopo di mantenere sullo schermo Ivy, in attesa che venga presumibilmente richiamata per Bombshell (con invece Karen che, probabilmente, seguirà l’ormone che conduce a Hit List). Tutto questo avviene senza che il vero mondo del teatro e della preparazione di uno spettacolo entri mai in scena: quanto poteva essere interessante la figura di Kyle, aspirante artista che si accorge però di non avere alcun talento? Allo stesso modo, lo era l’anno scorso il tentato suicidio di Ivy, spunto narrativo tra i più forti e ovviamente cestinato istantaneamente.

Smash - 2x05/06 The Read-Through & The FringeIn The Fringe, la parte dedicata alla ricostruzione di Bombshell ridà alla serie un po’ di smalto, ma tutto poi continua a risolversi in una girandola di trame sentimentali, prime donne, offese, dispettucci e ripicche da sbadiglio, che si vanno poi ad unire ad una totale incapacità di gestione narrativa: in entrambi gli episodi, è infatti un personaggio esterno incontrato per caso ed estraneo alla serie (un ex-amico di Tom in un caso, l’ex-ragazza di Ellis in un altro) a mettere pulci nell’orecchio e a scatenare una determinata catena di eventi. Quando si dice: “non sapere come sviluppare un intreccio”! Come ciliegina sulla torta, il cliffhanger di The Read-Through, con il dialogo interrotto nel momento in cui Eileen sta per annunciare la decisione (dagli esiti più che scontati, tra l’altro), è roba che non si vedeva più in tv da almeno vent’anni, se non forse in Beautiful quando Brooke è chiamata a rispondere sì o no all’ennesima proposta di matrimonio.

Smash è quindi ormai un’imbarcazione alla deriva: ha cercato qualche appiglio nel teen drama, ha strizzato l’occhio ai più giovani abbassando il tono delle canzoni (e alzando quello degli acuti) e ha puntato sui nomi delle guest star, ma senza mai riuscire a nascondere la propria inconsistenza. Un fallimento che ha più che meritato la cancellazione.

Voto 3×05: 4

Voto 3×06: 5

 

3 Risposte

  1. xfaith84 scrive:

    Che nostalgia per le belle canzoni della prima stagione! Almeno si sentissero quelle! Invece con queste settemila storyline tutte diverse non si è fatto altro che frammentare il vuoto, il che non può mai dare grandi risultati.
    Derek è forse l’unico personaggio che abbia capito qualcosa lì dentro, non mi stupirebbe se in una puntata si licenziasse pure da Smash perché si rifiuta di partecipare a ‘sta roba XD

     
  2. Aragorn86 scrive:

    Beh, beh, però è anche vero che se Derek avesse davvero capito qualcosa lì dentro, non avrebbe scelto Karen al posto di Ivy come protagonista… è una cosa di cui ancora non riesco a capacitarmi :-\

     
  3. xfaith84 scrive:

    sì, ma Derek è instupidito dall’ammmore, che ancora non mi so spiegare, che lo spinge a vedere in Karen la sua musa.
    Inspiegabile, lo so! Però per tutto il resto Derek è il personaggio più interessante lì dentro insieme ad Eileen, secondo me.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *