New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & Chicago

New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & ChicagoQualche settimana fa, commentando il primo bacio tra Jess e Nick, ci domandavamo come sarebbero state gestite le puntate post bacio da parte degli sceneggiatori, che finalmente ci hanno mostrato quello che tutti volevamo vedere. Infatti, sin dalla prima stagione, gli autori hanno posto le condizioni per la creazione di questa coppia che, tra tira e molla, si sta formando ogni settimana di più.

Nell’analisi delle nuove puntate l’attenzione va tutta li, visto che il problema comicità, che ha caratterizzato la prima parte di stagione, ormai è stato dimenticato.

2×19 “Quick Hardening Caulk” 

New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & ChicagoIn questo episodio vediamo Jess fare un passo in avanti rispetto all’idea di avere una vera e propria relazione amorosa con Nick: se fino ad ora capivamo che da parte sua c’era del trasporto verso il coinquilino, ma poi nei fatti non c’erano gesti chiari – il linguaggio del corpo e il lieve imbarazzo che la Deschanel riesce a far trasparire nelle scene con Johnson parlavano da sole, ma comunque ricordo che Jess ha avuto altre storie durante la loro conoscenza – ora la protagonista ce lo dice chiaro e tondo: prima con un “I want him. Bad” confidandosi con Cece, e poi, sotto antidolorifici, dicendo “I wanna have sex with you!” direttamente a Nick. Dopo parecchi baci e tentativi di andare oltre, fermati dalla divertente scena della rottura dell’acquario, la coppia non si è però ancora formata ufficialmente, fermandosi nel limbo del sappiamo che ci piacciamo, ma… . Questa scelta ha il chiaro fine di allungare il brodo, cercando di portarci verso una sorta di lieto fine per i due, che probabilmente coinciderà con il finale di stagione.

La decisione di provare a creare la coppia sembra naturale, ma è molto coraggiosa, visto che gli autori si troverebbero a fare i conti con due possibili scenari: il primo prevede un rapporto felice e duraturo, sempre caratterizzato da tira e molla e punzecchiamenti tra i due; il secondo ci propone invece un rapporto seguito da una rottura, che potrebbe fare comodo a livello narrativo, ma che scombussolerebbe tutti gli equilibri della serie, sia logistici – in caso di rottura i due avranno poche probabilità di vivere ancora sotto lo stesso tetto – che narrativi – Jess e Nick difficilmente potranno essere coinvolti nella stessa storyline, se non facendo fare loro pace.

New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & ChicagoLa seconda parte della puntata vede la coppia Schmidt e Winston alle prese con la fissazione del primo verso il pesce scorpione californiano, metafora del suo amore perduto Cece. Dopo il fidanzamento ufficiale della ragazza, Schmidt perde un po’ della sua sicurezza, cosa che lo porta alla ricerca ossessiva del pesce come tentativo di riconquistare la sue ex fidanzata. Anche questa evoluzione nel loro rapporto è stata una scelta saggia da parte degli autori, dando la possibilità ai due personaggi di cimentarsi in qualcosa di nuovo e soprattutto di terminare quel rapporto a metà che andava avanti da troppo tempo.

La scelta di dare più ampio spazio agli uomini della serie – come suggerivo sin dalla premiere della stagione due – ha dato i suoi frutti, facendo in modo di generare più sottotrame e situazioni comiche, che hanno rafforzato la struttura della serie. Ora i personaggi principali non lo sono più solo per definizione, ma lo stanno dimostrando anche in scena, arricchendo queste ultime puntate che si stanno rivelando le più belle di sempre.

Voto: 8 

2×20 “Chicago” 

New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & ChicagoAnche la puntata venti si sviluppa su due fronti come per quella precedente: da una parte Jess e Nick, che devono cercare di organizzare il funerale del padre del ragazzo, dall’altra Schmidt e Winston, che hanno principalmente una funzione comica. In Chicago le due storyline amorose non fanno passi avanti ed anzi, il rapporto tra Nick e Jess sembra fare un passo indietro: durante tutta la puntata nessuno dei due fa cenno a quello che c’è stato tra loro e, un po’ per la situazione dolorosa di lui, un po’ per l’imbarazzo di lei nel rapportarsi con la sua terribile madre, interagiscono solo per l’organizzazione del funerale.

E’ interessante invece la nuova immagine che ci viene data di Nick, impegnato con calcolatrice e telefono per organizzare un funerale in stile Elvis per il padre. Gli autori ce l’avevano sempre mostrato disorganizzato e irresponsabile, raccontando di rado il suo passato (e presente) da laureato con la testa sulle spalle che aiutava la famiglia. Inutile dire che Jess ne rimane colpita, facendo salire la nostra curiosità su quello che potrebbe essere un sempre più probabile loro futuro insieme. L’unica cosa che ci si potrebbe aspettare quindi è almeno un tentativo di creare una coppia, magari provando ad organizzare il loro primo appuntamento romantico.

New Girl – 2×19/20 Quick Hardening Caulk & ChicagoSchmidt e Winston ricoprono la parte comica della puntata, giocando ancora sulla voglia del primo di riconquistare Cece e sulla sua paura delle persone morte. Il compito di farci divertire è quindi tutto sulle loro spalle e fortunatamente riescono a portarlo a termine con alcuni momenti comici riusciti e naturali. La puntata però risulta meno accattivante della precedente, proprio per il non aver dato seguito a nessuno dei due rapporti amorosi che si stavano formando e distruggendo.

La forza di queste ultime puntate sta tutta lì e, pur concordando nel non voler mostrare tutto e subito per aspettare il finale di stagione, qualche tassello in più doveva essere aggiunto, almeno per dare un senso di continuità con quello che avevamo visto fino ad ora. Comunque l’attenzione è tutto puntata sull’amore interno al gruppo dei protagonisti, che, c’è da scommetterci, faranno l’impossibile per raggiungere la felicità.

Voto: 7 

 

Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *