The Good Wife – 4×19 The Wheels of Justice 1


The Good Wife - 4x19 The Wheels of JusticeRitorna l’appuntamento con la Brava Moglie con una puntata più leggera rispetto a quanto siamo stati ultimamente abituati e che presta molta più attenzione al lato umano dei personaggi della serie.

Dopo un episodio bello e delicato come quello della settimana scorsa, gli autori optano per una storia più soft approfittando del ritorno di un personaggio che è sempre riuscito a dare brio alla narrazione: Colin Sweeney. Il personaggio interpretato da Dylan Baker questa volta ci “intrattiene” con un caso ben più semplice rispetto a quanto ci ha abituato in passato – almeno all’inizio -, ma il suo effetto dirompente sarà in grado di ravvivare tutta la puntata.

The Good Wife - 4x19 The Wheels of Justice

Ad aiutarlo in questo compito, una Morena Baccarin sfrontata e sopra le righe la quale, pur risultando a tratti eccessiva, non travalica mai il limite dell’irrealtà. Il suo personaggio è il perfetto contraltare del viscido e psicopatico Sweeney: i due sono chiaramente fatti l’uno per l’altra, dato che entrambi riescono a far sentire le persone a disagio per la loro eccessiva apertura sessuale. Rimarranno nella storia di questo telefilm le facce di Will e Alicia alle prese con i due, soprattutto in concomitanza con la dichiarazione sulla loro attività sessuale.

In verità, comunque, il caso della settimana, pur nell’insolita situazione di dover essere risolto in brevissimo tempo, non brilla certamente per interesse, né è chiaramente questa la direzione intrapresa dagli autori: sfruttando questo caso, i personaggi si ritrovano a dover affrontare ben altri problemi di stampo umano.

The Good Wife - 4x19 The Wheels of JusticeÈ il caso di Diane che, in preparazione della possibilità di diventare giudice della Corte Suprema, si ritrova a dover fare i conti con il proprio passato ed i suoi scheletri nell’armadio. Sono due i momenti che la portano a dover riflettere con estrema attenzione su se stessa: la verità su suo padre e la storia con Kurt. Se nel primo caso l’impatto che ha su di lei scoprire l’ipocrisia del padre è fortemente destabilizzante, è nell’interazione con Kurt che si conferma la sua figura di grande donna. La relazione tra i due, nonostante le differenze ideologico-politiche, funziona benissimo e sembra che gli autori non abbiano più intenzione di lasciarla da parte: adesso che Diane si è fatta sfuggire un’insolita richiesta di matrimonio e si è rifiutata di mettere in pausa la loro storia per il bene della campagna, i due hanno l’occasione di fare quel salto di qualità di cui sembrano necessitare.

Si conferma un ingresso davvero ottimo il personaggio di Robyn, a cui questa settimana viene lasciato più spazio: la comicità innata che esprime costantemente con le sue espressioni facciali e la capacità di ottenere informazioni (anche se Kalinda riesce a non farsi scoprire) fanno di lei un’ottima aggiunta ad un cast già di per sé ottimo.

The Good Wife - 4x19 The Wheels of Justice

Ed arriviamo alla nostra protagonista, Alicia. Come già accaduto con il personaggio di John Noble la scorsa settimana, anche adesso si conferma la sua capacità, nel bene e nel male, di stabilire un rapporto con i propri clienti. Come accennato dal personaggio della Baccarin, Alicia e Sweeney hanno intrecciato uno strano rapporto che, nei limiti delle interazioni lavorative, funziona anche discretamente bene. A questo bisogna aggiungere anche che la donna, nonostante abbia a parole rinunciato a Will, si ritrova a sognarlo in situazioni non proprio lecite. Come se non bastasse, deve anche affrontare Laura, la quale ha certamente subodorato la chimica sessuale tra Alicia e Will. Bisogna a questo punto capire quanto sia vero il ritorno di un suo ex: se, come sembra, abbia fatto dei passi indietro per lasciare più “spazio” ad Alicia e Will, ci troveremmo di fronte ad un personaggio di livello molto alto, atipico nella narrazione seriale, ma non per questo meno potente.

L’universo di “The Good Wife” si muove sempre più verso il finale di stagione, che dovrà mettere soprattutto un punto fermo alla campagna politica di Peter. Questa serie, che ha già ottenuto il rinnovo per una quinta stagione, mantiene altissima la qualità anche in episodi come questo, non certo fondamentali nell’armonia della serie, ma sicuramente capaci di intrattenere lo spettatore senza perdere colpi.

Voto: 7

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “The Good Wife – 4×19 The Wheels of Justice

  • Arturo Bandini

    Una delle migliori serie degli ultimi anni, varie spanne sopra quasi tutte le novità che in questi anni sono state annunciate come capolavori poi hanno chiuso nel giro una stagione o due, più originale della miriade di polizieschi fotocopia e delle brutte copie di lost che spuntano come funghi. Peccato sia difficile avvicinarcisi, a prima vista sembra la solita serie di avvocati quasi soap ma è molto di più.