Under the Dome – 1×06 The Endless Thirst

Under the Dome - 1x06 The Endless ThirstDopo un avvio decisamente stentato, i nostri pesciolini rossi sotto la Cupola sembrano dare una sterzata – anche se non ancora decisa – alla sceneggiatura e alla qualità di Under The Dome. Dopo Blue On Blue, che aveva dato speranza per un sollevamento della qualità della serie, The Endless Thirst conferma per fortuna questo mini trend positivo.

Dopo l’incredibile resistenza mostrata dalla Cupola all’impatto con il missile non nucleare più potente del mondo, i nostri personaggi si ritrovano ancora vivi quando tutti avevano perso la speranza.
Come non cominciare quindi dalla coppia più scoppiata di Chester’s Mill? Angie e Junior, dopo tutto quello che hanno passato nei giorni scorsi, si ritrovano nella stessa stanza, dopo quell’abbraccio da ultima spiaggia che si erano dati prima di morire. E qui la sceneggiatura cade ancora nello stesso errore: Angie rifila ancora una botta a Junior (stavolta con una palla di vetro, riuscendo incredibilmente a non ferirlo) e scappa come sempre, risprofondando questo rapporto nel solito tran tran che continua dal pilot.
Siamo sicuri che tutto questo sia davvero interessante? Abbiamo capito che Junior è completamente pazzo, ma adesso la situazione continua a stufare, anche perché Angie – ragazza di un metro e sessanta per neanche cinquanta chili – sembra la figlia di Superman: con tutti i pestaggi e le zuffe a cui ha preso parte, non si è mai fatta praticamente niente.

Under the Dome - 1x06 The Endless ThirstLa side story della puntata si concentra su una delle due mamme di Norrie, sofferente di diabete: l’insulina finisce e lei entra in crisi.
Il motivo dell’inserimento di questo filone sta tutto nel senso di colpa che Norrie e Joe dovrebbero provare a diventare degli sciacalli, andando a rubare linfa vitale ad altri essere umani. La testarda decisione di Norrie va sicuramente capita, essendo sua madre in pericolo di vita: purtroppo il tutto – già di per sé abbastanza fragile e scontato – viene rovinato dalla scena del bambino malato, classico stratagemma per straziare i cuori e far tornare sui propri passi i buoni improvvisatasi cattivi per necessità.
Forse è questo uno dei principali difetti di questa serie: la volontà di affrontare tematiche abbastanza impegnate per poi non andare fino in fondo. Ci si ferma sempre prima che la questione possa farsi davvero scottante, ed è un peccato perché il materiale narrativo di una comunità costretta a vivere così a stretto a contatto potrebbe portare a dei risultati notevoli, come fu per il libro di King.

Under the Dome - 1x06 The Endless ThirstQuesti risultati cominciano ad intravedersi durante la rivolta popolare per la mancanza di acqua.
Il brutale omicidio della cameriera Rose è abbastanza crudo e inaspettato, portando per la prima volta sull’orlo del precipizio la situazione della cittadina. Ma anche qui c’è sempre la sensazione di sequenze non sempre girate a dovere, perché la finzione si nota un po’ troppo spesso. Si passa troppo in fretta da un quasi menefreghismo della gente (siete intrappolati da una Cupola gigantesca piovuta dal cielo, maledizione!) alla rivolta quasi armata, quando ci si poteva pensare anche solo un minuto che, forse, le nuvole si possono formare anche all’interno dello spazio cittadino.

Il plus della puntata viene sicuramente dalla frequenza radio che proviene dai ragazzi, specie quando sono vicini e a contatto l’uno con l’altro. Questo potrebbe rivelarsi un particolare di notevole interesse per lo scioglimento della matassa e rendere finalmente più intrigante l’origine della Cupola.
Anche il discorso tra Julia e la ragazza della radio è ben costruito e ci fa sorgere un dubbio: che quella cosa che avvolge la città sia addirittura un essere senziente? Un essere che vuole tranquillizzare gli abitanti, dicendo loro che andrà tutto bene?
Possiamo poi sorvolare tranquillamente sull’affaire Julia-Barbie, telefonatissimo dal pilot e, per ora, di secondaria importanza. Sarebbe bello che questo rapporto venga gestito bene e non come al solito, come un amore impossibile da tira e molla e con la solita soluzione finale strappalacrime.

Under the Dome - 1x06 The Endless ThirstIn sostanza, dobbiamo ammettere che Under The Dome resta sempre su livelli abbastanza mediocri e anonimi, ma nelle ultime due settimane ha dato una netta accelerata, rendendo le puntate sicuramente più interessanti e meno stucchevoli delle prime.
Continuiamo con fiducia, sapendo però che la serie è già stata rinnovata per una seconda stagione: sarà un bene o un male?


VOTO: 6½

 

Ste Porta

Guardo tutto quello che c'è di guardabile e spesso anche quello che non lo è. Sogno di trovare un orso polare su un'isola tropicale. Profilo FB: http://www.facebook.com/ste.porta?ref=tn_tnmn

2 Risposte

  1. MarkMay scrive:

    io concordo col fatto che Blue on BLue sia stato l’episodio migliore fino ad ora, ma a me questo sesto episodio proprio non è piaciuto per niente… La cosa strana è che i difetti evidenziati nella recensione sono gli stessi che hanno reso ai miei occhi la puntata insufficiente; allora viene da chiedermi se con questo telefilm dobbiamo accontentarci delle solite banalità con qualche sterzata positiva (tipo il quinto episodio) o se sia più giusto aspettarsi molto di più da tutti quanti.
    Ps: Cmq non sono completamente deluso dalla puntata, comincia a piacermi la gestione di Junior, e visto che lui col padre saranno il perno centrale di questo telefilm è sicuramente un elemento a favore…

     
  2. Son of the Bishop scrive:

    Quest episodio esclusa la scelta su Angie e il bambino mi è piaciuto molto , bene così anche perchè blue on blue con tutto quel sentimentalismo non mi era proprio andato giù

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *