How I Met Your Mother – 9×01/02 The Locket & Coming Back

How I Met Your Mother - 9x01/02 The Locket & Coming BackE’ da otto, lunghissimi anni che aspettiamo di scoprire come Ted abbia incontrato la famosa Madre. La nostra pazienza è stata spesso abusata e sicuramente in molti casi ha raggiunto livelli che neanche i suoi figli su quel divano hanno mai toccato, ma ora ci siamo: ultima stagione, ultimo week end di cui parlare. O forse no. 

Già, perché l’idea di ambientare tutte le puntate dell’anno in un solo fine settimana, quello del matrimonio tra Barney e Robin, non poteva avere molto senso: ecco che quindi il week end diventa scusante per flashback e soprattutto flashforward riempitivi, dando un nuovo significato alla struttura stessa di questi due giorni che diventano così un “contenitore” per raccontare anche altro.
Pur rimanendo personalmente un po’ scettica sulla riuscita di questo esperimento a lungo termine, sul breve ha decisamente funzionato, in particolare per quanto riguarda Ted e la Madre.
Ma andiamo con ordine.

“I’m sorry I tried to bite you.”
“I’m sorry that I swatted you on the nose with a rolled-up magazine.”
“It’s the only way I’ll learn.”

How I Met Your Mother - 9x01/02 The Locket & Coming BackIl primo incontro della madre con il gruppo di amici avviene sul treno che Lily è costretta a prendere da un Ted troppo nerd perfino per i suoi livelli, che però nasconde sicuramente qualcos’altro. Ora, una brevissima parentesi a riguardo: Himym si è sempre dimostrata abbastanza brava a sistemare le eventuali incongruenze all’interno della storia, non a caso è sempre stata elogiata per la continuity mostrata ad ogni occasione. Il famoso problema del portamatite, dentro il quale ci sarebbe stato il medaglione per quattro anni senza che Ted lo vedesse, è stato evidentemente sistemato a posteriori, e non mi stupirebbe se lo avessero fatto proprio per le lamentele che questo ha scatenato. Ciononostante, in questa puntata si apre un’altra questione: se quello che Ted voleva dare a Robin era davvero solo la foto (quella della sigla, tra l’altro), perché avrebbe dovuto costringere Lily ad andarsene (oltre che per le esigenze di copione che la volevano su quel treno, evidentemente)? Quel volo a Los Angeles per recuperare il medaglione da Stella può essere la risposta, ma per quanto questa stagione debba ambientarsi solo in un week end, non ci resta che pregare che non trascinino la storia Ted/Robin ancora per molto.

Tornando a Lily e la Madre, il loro incontro rappresenta sicuramente la parte più riuscita del doppio episodio: divertente, con una buon livello di scrittura e di battute e soprattutto con un’ottima interazione tra la Hannigan e la Milioti, che ci permette di conoscere meglio questo nuovo e tanto atteso personaggio e di confrontarlo con quanto abbiamo saputo di lei in tutti questi anni da Future Ted. Per ora le aspettative reggono e il personaggio della Milioti si presenta come dotato di una buona vis comica e di un’ottima intesa con Lily.

Just click on “options”!

How I Met Your Mother - 9x01/02 The Locket & Coming BackLa storyline di Marshall è ovviamente quella messa lì più per il LOL che per altri motivi, e a modo suo regge il colpo, più nella seconda parte che nella prima. L’intera vicenda della foto online è piuttosto ridicola (così come la risoluzione di Marvin), ma il risultato complessivo è buono, soprattutto per la sfida tra Marshall e la new entry Daphne, che a quanto sembra vedremo anche nei prossimi episodi. La presa in giro dei punti deboli di Marshall è altamente sfruttata (“Minnesota manners”, l’odio per una macchina inquinante come la Monstrosity, l’eccessiva fiducia nell’umanità), ma si risolve più che altro solo in piccole scene divertenti che per ora hanno poco o nulla a che spartire con il resto. Rimane solo da capire quanto tempo ci metterà ad arrivare a New York, soprattutto perché il modo con cui hanno cercato di far affrontare la questione a Lily non ha funzionato molto: se all’inizio il “Thank You Linus!” poteva essere divertente, aver ripetuto la battuta un numero infinito di volte l’ha fatta diventare presto noiosa e prevedibile. L’unica conseguenza del suo essere completamente ubriaca è relativa al matrimonio fallito di James.

You never know who’s gonna be the wild card at a wedding.

How I Met Your Mother - 9x01/02 The Locket & Coming BackPer ora la coppia Barney/Robin rimane solidamente ancorata al proprio amore (“I’ve got you. I don’t have to wait for it anymore”), ma sappiamo che questo cambierà con il sopraggiungere delle nozze. L’intero doppio episodio, per ora, non fa altro che creare situazioni di potenziale disturbo ed eliminarle successivamente per dimostrare come i due siano legati, ma soprattutto come sia cambiato Barney, al quale vengono riservate le frasi più ciccipicci (yes, it’s a thing) di sempre. Se nella prima parte l’idea di essere cugini influenza entrambi allo stesso modo (e il riferimento a Game of Thrones ci ricorda come Barney scelga sempre altri eroi rispetto al sentire comune), nella seconda scopriamo in maniera più sottile come sia Robin ad avere dei forti dubbi sulle intenzioni del suo futuro marito: probabilmente le avremmo anche noi al suo posto, ma quel “I don’t want to find out” alla domanda di James “Pensi che ciò che avete sia così fragile?” comincia ad inserire delle piccole crepe in quel rapporto di fiducia che fino ad ora sembrava andare molto bene.
La chimica tra Neil Patrick Harris e Cobie Smulders è sempre altissima, ma non possiamo che ringraziare gli autori per l’inserimento nella stagione di Wayne Brady, a cui basta anche solo la performance musicale raccontata da Barney per diventare il nostro nuovo interesse comico dell’annata. James e il suo divorzio sono stati, quindi, un’altra bomba disinnescata per tempo: cosa accadrà da qui al matrimonio?

“I’ll be right back”
“I’ll be right here”

How I Met Your Mother - 9x01/02 The Locket & Coming BackLa scena finale, che vede insieme Ted e la Madre nello stesso posto ma un anno dopo, rappresenta una delle cose che Himym sa fare meglio: il gioco su diversi piani temporali che si incastrano per mettere in evidenza qualcosa, in questo caso quanto poco manchi davvero alla felicità per un Ted sempre più a terra, in un week end che crede il peggiore di sempre e che invece risulterà essere quello che gli cambierà la vita. Un plauso alla serie va sicuramente per la selezione musicale, che si è sempre distinta per scelte precise e azzeccate: troviamo di nuovo Billy Joel, che con la sua (bellissima) Souvenir fa da sottofondo a quella che è la scena più invocata di sempre: i due tanto attesi compagni finalmente insieme, visibilmente innamorati (per ora il confronto Radnor/Milioti pare andare molto bene), e contemporaneamente quel Ted ancora in attesa che abbiamo visto fino ad ora.

La doppia puntata funziona, in un modo che forse non ci saremmo aspettati dopo le basse performance dell’anno scorso; il livello comico non sempre è ai massimi della serie, ma l’introduzione di personaggi come il concierge Curtis (fe-no-me-na-le) non potranno che fare del bene ad alcune situazioni, come appunto l’eterna depressione di Ted relativa a “Robin-si-sposa-e-io-sono-l’unico-ancora-single” che, come ben sappiamo, hanno ormai fatto il loro tempo.
Speriamo quindi che il livello di questa ultima stagione rimanga tale: nessuno pretende che il nono anno di una serie sia sfavillante come il primo, ma in questo caso la conclusione è ciò che dà un senso al titolo, e non è cosa da poco.

Voto: 7/8

 

Federica Barbera

La sua passione per le serie tv inizia quando, non ancora compiuti i 7 anni, guarda Twin Peaks e comincia a porsi le prime domande esistenziali: riuscirò mai a non avere paura di Bob, a non sentire più i brividi quando vedo il nanetto, a disinnamorarmi di Dale Cooper? A distanza di vent’anni, le risposte sono ancora No, No e No. Inizia a scrivere di serie tv quando si ritrova a commentare puntate di Lost tra un capitolo e l’altro della tesi e capisce che ormai è troppo tardi per rinsavire quando il duo Lindelof-Cuse vince a mani basse contro la squadra capitanata da Giuseppe Verdi e Luchino Visconti. Ama le serie complicate, i lunghi silenzi e tutto ciò che è capace di tirarle un metaforico pugno in pancia, ma prova un’insana attrazione per le serie trash, senza le quali non riesce più a vivere. La chiamano “recensora seriale” perché sì, è un nome fighissimo e l’ha inventato lei, ma anche “la giustificatrice pazza”, perché gli articoli devono presentarsi sempre bene e guai a voi se allineate tutto su un lato - come questo form costringe a fare. Si dice che non abbia più una vita sociale, ma il suo migliore amico Dexter Morgan, il suo amante Don Draper e i suoi colleghi di lavoro Walter White e Jesse Pinkman smentiscono categoricamente queste affermazioni.

14 Risposte

  1. Mark May scrive:

    Sono d’accordo sulla recensione ma ho qualche dubbio su un paio di aspetti… Non ho capito la scelta di inserire nell’ultima stagione un numero così grande di new entry (e se il portiere dell’albergo funziona e funzionerà alla perfezione l’inserimento di Daphne è veramente inutile e fastidioso, almeno fino ad ora); va bene che come scelta ci può stare, ma magari avrei utilizzato il matrimonio per dare maggiore spazio a qualche personaggio poco utilizzato nelle precedenti stagioni e che magari avesse funzionato (anche se per quello c’é ancora tempo). Detto questo a me è piaciuto molto la scenetta tra Lily e Linus ma ho trovato davvero fastidioso il COME la madre e Lily si siano incontrati sul treno… Intendiamoci, la madre mi fa letteralmente impazzire per come è stata inserita all’interno del gruppo e di come interagisca alla perfezione con dei personaggi perfettamente rodati e consolidati (cosa difficilissima), ma quell’incontro sul treno è stato TROPPO pretestuoso… Ripeto, in passato abbiamo visto scelte autoriali anche più bizzarre e improbabili, ma oltre ad essere situazioni meno importanti dava spunto ad un teatrino dell’assurdo talmente assurdo che veniva da crederci anche solo per come veniva raccontato (spero si sia capito il concetto). Qui invece ho trovato l’incontro messo lì a caso (e non mi riferisco a Lily che prende il treno per colpa di un guidatore coi guanti, quello paradossalmente ci sta, è proprio il modo con il quale lily e la madre hanno iniziato ad interagire fra loro). Per il resto sono molto contento di questa premiere, l’affinità Ted/Madre sembra essere perfetta ed è impossibile non innamorarsi di lei dopo il primo scambio di battute fra i 2 innamorati.

     
  2. Shadow Meister scrive:

    Anche io non ho proprio apprezzato l’incontro Lily-Madre, e in generale quello che ho trovato un poco divertente primo episodio, mentre invece il secondo ha dato decisamente il meglio. Da linus, che non mi ha sinceramente dato fastidio, a Curtis (le sue interazioni finali con Ted sono davvero fantastiche), passando per una Daphne che sinceramente capisco poco, considerando che ha perso l’aereo solo per colpa di Marshall…comunque mi è piaciuto anche come hanno rapportato Barney e Robin, ma soprattutto…il primo incontro. Non so voi, ma io avevo i brividi e ho trovato quella scena semplicemente perfetta. E ciò è strano, perchè, essendo una cosa che avevo caricato di aspettative, poteva rivelarsi ai miei occhi anche come la più totale delle delusioni. Un buon inizio, con dei personaggi che spero torneranno a trovarci. Concordo in pieno con il giudizio.

     
  3. Ambrosia scrive:

    Ma solo io ho notato lo spoilerone della battuta su Jeoffrey?

     
  4. Irene scrive:

    Un’inizio con i fiocchi! A me la madre piace veramente molto (ma come si chiama? me lo sono perso o lei e Lily non si sono presentate?), ho riso come non facevo da tempo su HIMYM e penso che alla fine l’idea di far vedere tutto il weekend del matrimonio nel corso della stagione non sia male!

    X Ambrosia: quale spoiler? Io non me ne sono accorta, ma non voglio scatenare discussioni OT ^^

     
  5. La madre è davvero troppo simpatica per Ted! Ormai alla nona stagione non lo sopporto più: troppe donne, troppi piagnistei, troppa Robin! Ma la madre è una piacevole scoperta, mi è davvero piaciuta molto. Non capisco ancora come gli spasimanti di Rachel Bilson potessero finire col preferirla a lei, ma questi sono i misteri della vita 😛
    La doppia première è riuscita senza dubbio, si è tornati ai tempi comici di una volta e ci siamo finalmente divertiti. Non so se la cosa funzionerà a lungo, ma per ora sono molto contenta del risultato, soprattutto perché non ci speravo più!

     
  6. SadRay scrive:

    Macchè spoolerone… è iel peggior re di sempre ma a barney pare il contrario! Infatti lui pensava che il protagonista di karate kid fosse il cattivo del film! Io l’ho trovata una battuta geniale e di certo non uni spoiler 😉

     
  7. lorenzo scrive:

    Evvai Himym is Back!!!!!!!!! era da martedì che aspettavo la vostra recensione.
    Bellissime entrambe le puntate: ognuno puoi pensarla a modo proprio, ma a me questa mother piace proprio, ottima la scena con Lily sul treno, bellissimo il flashforward finale con Ted, anche se penso che quest’ultimo quando ha detto “tornerò con te” si riferisse a Robin. La storia di Marshall è in linea col suo personaggio, troppo buono, d’altronde viene dal Minnessota dove sono tutti gentiluomini , simpaticissima la maledizione Russa degli Stinson; contento di come Barney abbia superato il fatto che James sta divorziando. Barney e Robin sono una grande coppia, si completano l’uno con l’altra, sicuramente avranno delle incertezze sullo sposarsi, però queste 2 puntate non fanno altro che rafforzare il loro rapporto. Ted per ora non ha consegnato il medaglione, però abbiamo visto che è andato a Los Angeles a prenderlo , quindi combinerà qualche casino di sicuro, sarà lui il jolly della situazione. Indipendentemente da queste 2 bellissime puntate e da come finirà,Himym merita di essere collocate tra le migliori sitcom di sempre ( al pari merito di Scrubs e Friends), non lo dico perchè è la mia serie preferita, ma perchè se lo merita veramente (poi ognuno ha la propria la opinione) True Story .

     
  8. Chiara scrive:

    Queste puntate sono state LEGENDARY (perchè we don’t need to wait for it anymore) secondo me, ho riso da sola come una cretina davanti al computer ed è una cosa che con HIMYM non mi capitava da un po’. La Mother è adorabile (sono sempre più convinta che il nome lo scopriremo solo quando si presenterà a Ted) e onestamente, anche se a quanto pare sono una dei pochi, ho AMATO il modo in cui lei e Lily hanno cominciato a parlare… Perchè i Fantastic Five alla fine della fiera, chi più chi meno, sono tutti dei pazzi, ed è stata una bella mossa far vedere da subito che la Madre è in grado di interagire anche lì (“I’m sorry that I swatted you on the nose with a rolled-up magazine.”). L’unica cosa che mi ha preoccupato è lo scarsissimo livello di interazione tra Ted a Barney, che sicuramente risulterà in qualcosa che farà scattare Ted, che ormai abbiamo capito sarà “the wild card”.
    Per me questa serie parte benissimo!
    Concordo sui voti e ottima recensione!

     
  9. xfaith84 scrive:

    @Mark May: però se ci pensi non è che siano così tante le new entry. Non lo vedo necessariamente come un male, però appunto, vedremo cosa si inventeranno.
    Ho letto che molti hanno trovato “brutto” il modo in cui si incontrano Lily e la Madre, ma non so, a me non ha dato tutto questo fastidio. Cioè, anche a me è capitato sul treno di conoscere gente e passarci il viaggio a chiacchierare (non ci crederete, anche smezzandoci una busta di biscotti!), quindi non mi è sembrato poi così bizzarro. Sarebbe stato peggio se Lily fosse inciampata sul suo piede, ecco XD

    @Chiara: grazie! Concordo (e non solo con te, ma anche con gli altri che hanno scritto) sulla simpatia della Mother, davvero inaspettata. La poca interazione di Ted e Barney credo sia voluta, però devo dire che mi preoccupa un po’ la gestione di questa cosa perché l’anno scorso non mi era piaciuta molto (quando Barney dal nulla esplode con Ted “guarda che la sto sposando io mica tu” che insomma, era stato un po’ improvviso e anche un po’ wtf). Speriamo che quest’anno vada meglio però le premesse sono ottime.

     
  10. davide.ca scrive:

    Io ho voluto iniziare HIMYM quest’anno proprio per la curiosità di vedere la storia condensata in un solo weekend. Devo dire delle puntate vecchie ne ho viste alcune e sempre controvoglia. Non mi ha mai fatto ridere, non mi ha mai coinvolto. Ted è odioso e continua ad esserlo, la ex Willow (i nomi non li ricordo proprio) era meglio che andava avanti a fare dei drama, la trovo ridicola in quella parte, il marito fa un buffone del gruppo e basta, l’altra donna la trovo abbastanza sciapa e neanche tanto spiritosa e il figo del gruppo ha francamente stancato, oltretutto si inserisce solo per la parte comica, non credo abbia detto una cosa seria in nessuna delle puntate che ho visto. E poi vogliamo parlare delle risate registrate? Forse il motivo per cui odio himym così tanto è per le risate registrate. Si sono accorti che siamo nel 2013?! Forse no. E poi capisco tutto, ma parlano di più le risate registrate di Barney… forse sarebbe il caso di darsi una moderata. Credo che questa insieme a the big band theory siano le due comedy che più odio in assoluto, ci sono tante comedy anche più brutte, ma queste le odio proprio! Ora linciatemi pure…

     
    • xfaith84 scrive:

      no va beh, non c’è da linciare, semplicemente non è il tuo genere! perché guarda, al di là dell’evidente peggioramento delle ultime stagioni, non trovare divertenti le prime è proprio perché non piace la serie; non per altro, ma credo di non aver mai sentito criticare il personaggio di Barney (se non dal moige, ma per altri motivi XD). Domanda per curiosità: le stagioni con cui hai recuperato la serie erano in italiano o in originale?

      Per la storia delle risate preregistrate io la penso così: se AD OGGI creano una serie tv con le risate in sottofondo, c’è qualcosa che non va. Questa risale a 9 anni fa, quando ahimé si usavano ancora; quindi che vadano a concludere con queste, tipo esaurimento scorte, ci può stare, dopodiché basta.

       
      • davide.ca scrive:

        Le puntate vecchie le ho viste in ita e devo dire che le ho preferite rispetto alla versione originale. Mi è successo anche con 2 Broke Girls, che in inglese non riuscivo letteralmente a guardarlo (mi veniva il mal di testa ad ogni puntata e non sto scherzando), invece in italiano l’ho rivalutata ed ora l’apprezzo molto. Il personaggio di Barney non mi piace perchè sbatte sempre dentro le conversazioni quelle battutine flash, che vorrebbero spiazzare o divertire, ma secondo me non ci riescono. E poi, sempre secondo me, non ha il physique du role per fare lo womanizer. Sia chiaro, mi piace come persona (come attore non mi sbilancio non avendo visto altro di lui), credo che sia proprio il ruolo a non piacermi.

         
        • xfaith84 scrive:

          guarda, il fatto che tu le abbia preferite è sicuramente perché ti sei abituato e questo capita spesso. quello che ho notato (ed è il motivo per cui te l’ho chiesto!) è che tutte le persone che mi hanno detto “non mi piace himym” l’hanno visto in italiano. Io ne ho viste delle puntate e INTERI dialoghi sono stati trasposti con un’approssimazione imbarazzante. All’epoca c’era stata anche una polemica, sia sull’adattamento di himym che su quello di tbbt (per il quale, se memoria non mi inganna, avevano anche dovuto cambiare adattatori per quanto la gente si era lamentata)
          Sul ruolo di Barney credo personalmente che NPH abbia fatto un lavoro fantastico, ma lì sono questioni ovviamente personali.
          L’unica cosa che ti posso dire per certo è proprio quella dell’adattamento (battute interamente cambiate, non ho fatto neanche mezza risata in puntate che in originale mi avevano ucciso), per non parlare delle voci (che ad esempio nel caso di Lily la rendono più simile ad un cartone animato che non ad una persona reale XD)
          Senza contare che TUTTE le battute sul Canada in italiano sono assolutamente intraducibili.
          Poi, ripeto, son gusti, però il fatto che tu l’abbia vista in italiano e che non ti sia piaciuta non mi stupisce, ecco =)

           
  11. Lorenzo scrive:

    Io ho visto 7 stagioni in Italiano e mi è piaciuto lo stesso; dall’ottava in poi ho iniziato a vederlo con i Sub e devo dire che è molto meglio, ad esempio in Ita” Wait for it” viene tradotto in “non ti muovere” che non si può proprio sentire. Anche i discorsi sono molto più profondi con la lingua originale.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *