Sky Upfront 2013/2014

Sky Upfront 2013/2014Alla presentazione del palinsesto Sky dell’annata televisiva 2013/2014 c’eravamo anche noi di Seriangolo. Questo evento, prevalentemente celebrativo dei  primi dieci anni di vita di Sky Italia, ci ha comunque rivelato le tante novità che popoleranno i canali satellitari dei prossimi mesi, dalle nuove serie ai reality, dallo sport all’arte.

La serata, presentata da Alessandro Cattelan e Ilaria d’Amico, ci ha traghettati tra i diversi promo dei programmi del prossimo autunno/inverno e gli interventi dei volti più importanti di Sky: Simona Ventura, Flavio Briatore, Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Sergio Castellitto, fino agli stessi Cattelan e d’Amico che hanno intrattenuto una platea composta prevalentemente da volti noti e investitori celebri.

Sky Upfront 2013/2014La serata inizia con un duetto made in XFactor (Francesca Michelin e Chiara hanno duettato su Luce (Tramonti a Nord est)). Si passa poi alla presentazione del canale Sky Arte, che compie un anno. Un video ci mostra in anteprima cosa vedremo nei prossimi mesi: film, documentari, concerti live, ballo, fotografia, street art, insomma l’arte declinata in tutte le sue sfaccettature. Cattelan dice che l’arte non è solo divulgazione, ma anche divertimento e la mission di questo canale è far interessare all’arte anche chi intellettuale non è.

Si passa poi allo sport, con canali tematici interamente dedicati a Formula 1 e Moto GP (dal prossimo anno). In platea sono presente il Direttore della Gestione Sportiva di Ferrari Stefano Domenicali e l’ex pilota nonchè attuale commentatore tecnico di Sky Jacque Villeneuve. È il turno poi di Jorge Lorenzo e Loris Capirossi che, ospiti sul palco, raccontano la loro esperienza da piloti e da spettatori.

La serata continua parlando di film: tanti nuovi canali comporranno il carnet di Sky. Oltre ad un canale interamente dedicato ai lungometraggi su James Bond, ne potremo vedere un altro per i supereroi e uno sul Natale che trasmetterà film a tema, i cinepanettoni e Harry Potter, tutto in HD.

Sky Upfront 2013/2014È ora il turno della serialità: Sergio Castellitto intervistato da Cattelan ci parla del successo di In Treatment, remake dell’originale format israeliano BeTipul. Castellitto ne è entusiasta e ci parla della grande immedesimazione che percepisce nei personaggi della serie. “Ogni personaggio è un pezzo di te stesso” dice, ed è questo il grande potere dell’adattamento italiano. L’attore e regista romano passa poi a al film Venuto al Mondo, da lui diretto (e tratto dall’omonimo romanzo della moglie Margaret Mazzantini) che subirà un curioso processo per approdare sugli schermi di Sky: il film verrà infatti proposto in versione integrale, ma diviso in cinque parti, chiamati da lui capitoli, e mandati in onda in cinque appuntamenti diversi. Della serie, quando il cinema diventa seriale.

E di serie si continua a parlare con un nuovo promo che introduce le nuove produzioni originali della prossima annata televisiva di Sky: I Delitti del Barlume, un giallo di campagna dal produttore di Montalbano, con Filippo Timi; poi Gomorra – La serie (una versione 2.0 del film di Garrone) un vero e proprio colossal che racconta una grande saga familiare sullo sfondo di un territorio che combatte per non cedere al male; Diabolik la serie, che unisce l’action di Hollywood al cuore italiano; e 1992 la serie, con Stefano Accorsi. Le produzioni originali non finiscono qui: oltre alle nuove edizioni di XFactor, Masterchef e The Apprentice, Sky ci proporrà Masterchef Junior, versione teen dell’originale format. Questo spin off  ha saputo conquistare grande consenso in tutto il mondo, tanto da superare anche gli ascolti del programma originale; poi Quattro Matrimoni Italia, dove quattro spose dovranno giudicare i matrimoni delle altre tre e decretarne il migliore; per finire la prima stagione di Project Runaway Italia, il famoso talent show sulla moda, in cui si è alla ricerca del prossimo stilista italiano di successo.

Sky Upfront 2013/2014Non mancano però le serie made in USA: Sky ci proporrà la terza stagione di Scandal, la quarta di The Walking Dead, la quinta di Glee (che passerà su Sky Uno), la terza di Revenge, la decima di Grey’s Anatomy, tutto in contemporanea con gli Stati Uniti. Tra le serie nuove, oltre al prosieguo di The Bridge (recensione pilot), arrivano The Blacklist, l’attesissima novità con James Spader, e l’inglese The White Queen, di cui si è da poco conclusa la prima stagione sulla BBC.

Andrew Lincoln, protagonista di The Walking Dead, atteso alla presentazione non è riuscito a venire in Italia a causa di problemi di produzione, ma al suo posto è arrivata la produttrice Gale Anne Hurd (produttrice già di Terminator e Alien). La Hurd, in un incontro precedente con la stampa, aveva detto di essere molto contenta di questo progetto essendo lei fan dei fumetti di Robert Kirkman a cui è ispirato The Walking Dead. Seppur all’inizio questo show era stato pensato come una serie di film, il fatto che sia diventato per la prima volta una serie tv è qualcosa di incredibile, soprattutto vista la grande potenza della serie e i successi di pubblico che è stato capace di conquistare. La quarta stagione di The Walking Dead andrà in onda su FOX (canale 111 di Sky) a sole 24 ore dalla messa in onda negli USA in prima visione assoluta. In questa nuova stagione vedremo il crearsi di nuovi rapporti umani, il consolidarsi di quelli vecchi, il tutto condito con abbondanti zombie.

La presentazione si è conclusa con un breve discorso di Andrea Zappia, amministratore delegato Sky, che ha sottolineato lo stretto contatto di Sky con le nuove tecnologie ed ha ribadito che “C’è la TV e c’è Sky”. La platea è stata poi inondata da una pioggia di coriandoli viola che hanno chiuso il sipario sulla serata.

QUI trovate alcune foto della serata

QUI le date delle premiere in USA

 

Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *