Sleepy Hollow – 1×01 Pilot

Sleepy Hollow - 1x01 PilotLungamente attesa dai fan del genere fantasy/horror, arriva una delle prime premiere della FOX per questo autunno 2013, scritta da Kurtzman ed Orci (che i più attenti riconosceranno come gli sceneggiatori di Stark Trek e Fringe, stretti collaboratori di J.J.Abrams).
Benvenuti a Sleepy Hollow.

Probabilmente per molti il titolo della serie richiamerà alla memoria “La Leggenda di Sleepy Hollow”, uno dei più fortunati film di Tim Burton; in verità, l’origine prima di entrambe le opere è un racconto dello statunitense Washington Irving del 1819. Esse – e questa serie TV in modo ancor più netto – prendono, però, le distanze dall’opera letteraria d’origine, mantenendone solamente l’idea di fondo.

Kurtzman ed Orci operano un processo di estrazione ancora più forte rispetto a quanto già Burton aveva compiuto quattordici anni prima: se, infatti, il Crane di Johnny Depp era inserito nel mondo ottocentesco, la nuova serie TV della FOX scompagina le carte, costretta com’è a tirar fuori da un racconto breve una lunga narrazione. Ecco che Crane si ritrova in qualche modo nei tempi moderni, 250 anni dopo aver preso parte alla guerra d’indipendenza americana al servizio del generale Washington; con lui, anche il celebre cavaliere senza testa.

Sleepy Hollow - 1x01 PilotI punti di vero contatto tra romanzo e serie riguardano prevalentemente i nomi e la nemesi: per il resto tutto viene piegato dagli autori alle loro necessità di narrazione. Ecco, quindi, che protagonisti diventano l’insolita coppia Crane-Mills: il primo è un maestro universitario il quale partecipa alla guerra d’indipendenza americana e che suo malgrado si ritrova in un mondo ostile ed irriconoscibile; la seconda è una giovane speranza della polizia, pronta a lavorare per l’FBI. Se l’accoppiata tra un membro della polizia – solitamente una donna – ed un civile “speciale” non è certo un’idea originale (ci vengono in mente Castle, Fringe, The Mentalist, solo per fare degli esempi), non può che strappare qualche sorriso le inusuali interazioni dovute ad un uomo che si è perso i 250 anni di storia più veloci di sempre.

Proprio per questo, non possiamo che spendere qualche parola sui due protagonisti: Nicole Beharie interpreta discretamente la sua Abbie Mills, sapendosi dosare con intelligenza sia nelle frequenti scene d’azione che negli interventi più “comici”. Il suo ruolo, probabilmente, sarà quello di spalla di un brillante Tom Mison, vero protagonista dell’episodio e, per ora, ottima scelta di casting. Nonostante non sia stato messo particolarmente alla prova in fatto di recitazione, ha la fisicità ed il carattere sufficienti per un ruolo tanto particolare. Siamo certi che sarà in grado di darci soddisfazione.

Sleepy Hollow - 1x01 PilotMolto interessanti anche le ambientazioni – queste sì che ricordano l’ottocento gotico, in particolare nei nebbiosi cimiteri – ed una regia misurata. Ciò che, però, balza all’attenzione del pubblico e rende questo pilot uno dei più interessanti da qualche anno a questa parte – per quanto riguarda i canali generalisti, ovviamente – è la volontà di tenere l’acceleratore sempre premuto: le numerosi informazioni che vengono fornite allo spettatore sono ben mescidate con quanto avviene sullo schermo, senza il fastidioso effetto “spiegone”; gli autori allestiscono un futuro narrativo abbastanza lineare, per ora, ma non per questo disprezzabile. L’azione certamente non manca, così come la sua buona dose di Dark Fantasy, con leggeri ma decisi influssi horror.

Sleepy Hollow - 1x01 PilotPotrebbe, per assurdo, essere proprio questa velocità di narrazione uno dei difetti chiaramente riscontrabili: di azione ce n’è tanta, forse troppa dato che alcuni elementi, che avrebbero potuto arricchire maggiormente dei personaggi per ora solo abbozzati, si perdono nella costante necessità di movimento: Crane, ad esempio, sembra adattarsi un po’ troppo velocemente ad una realtà così diversa.

La domanda più importante, quando si è dinnanzi ad un pilot, è chiedersi se è possibile intravedere un futuro interessante davanti a questo: gli episodi per questa prima stagione dovrebbero essere 13, ma non è ancora chiaro se gli autori si orienteranno verso l’inserimento di una trama verticale, indipendente episodio dopo episodio pur mantenendone una orizzontale di raccordo, o se proveranno il non facile orientamento esclusivo di una trama unitaria. Quel che è certo, però, è che questo pilot lavora davvero molto bene e assolve egregiamente al suo compito di intrattenere. In poche parole, funziona. Siamo, come spesso capita in casi del genere, davanti ad un buon pilot: purtroppo non è scontato che il futuro manterrà le buone promesse.

Voto: 7

P.S. Gli ascolti americani segnalano un grande interesse: si tratta del miglior debutto per FOX degli ultimi sette anni, con più di 10 milioni di spettatori (rating di 3.5). 

 

Mario Sassi

Napoletano trapiantato da anni a Roma, non nasconde la sua anima nerd e la sua passione per serie TV e cinema.

7 Risposte

  1. pepposky scrive:

    finita di vedere poco fa e concordo pienamente con la recensione, bravi gli attori e puntata decisamente adrenalinica, forse anche troppo!

     
  2. davide.ca scrive:

    Ho visto la puntata ieri notte (quindi il mio giudizio è stato influenzato senza dubbio anche dalla stanchezza). Ho trovato la puntata buona sotto il lato estetico, ma non altrettanto riuscita sotto quello narrativo. La regia mi è piaciuta, alcune inquadrature non le avevo mai viste in tv (la telecamera che gira sottosopra, o che cade di lato). E poi vogliamo parlare dell’ultima scena con lo specchio/finestra nella cella? Brividi!

    Per quanto riguarda la fotografia avrebbero potuto osare di più, un forte contrasto tra colori molto saturi e quasi grigi immersi nella nebbia, avrebbero davvero dato un tocco molto più personale e riconoscibile alla serie, oltre a far venire fuori anche il tema del fantastico.

    La parte che non mi ha convinto è stata quella narrativa. Non mi sembra che Sleepy Hollow brilli per originalità e non mi riferisco al rapporto col film, ma in generale alle serie di oggi. La puntata è partita con [SPOILER] uno straniero che arriva in una cittadina, una coppia di poliziotti vecchio-uomo, giovane-donna e il vecchio muore subito, un membro della polizia corrotto… ecco a me ha fatto venire in mente Under The Dome (ovviamente declinato in modo diverso). Diciamo che poi la coppia poliziotta/aiutante uomo se la potevano risparmiare (castle e the mentalist bastavano). Sinceramente non è che vedo l’ora di vedere la seconda puntata…

     
  3. moonacre scrive:

    Premetto che l’unico sleepy hollow che avevo mai visto prima di questo era il cartone disney Le Avventure di Ichabord Crane/La Leggenda della Valle Addormentata, (ed la motociclista senza testa di Durarara! per chi lo conoscesse) perciò è stato tipo uno shock questo pilot. comunque subito dopo sono corso a recuperare il film di Burton (e allora sì che sono rimasto shockkkato).
    comunque tornando a noi daccordissimo con tutti voi. un buonissimo pilot, ma in certi punti la narrazione mi lascia perplesso. facciamo appunto il paragone con Under The Dome, in entrambe abbiamo uno sceriffo in età avanzata con “dei segreti” che nutre sentimenti paterni verso la sua pupilla, per poi morire subito portandosi i suoi segreti nella tomba. questo mi sembra proprio diventato un cliché in piena regola. un’altra cosa che al momemnto non mi convince affatto è tutta la faccenda dell’apocalisse. andare a scomodare satana ed i cavalieri dell’apocalisse, che sembrano avere poco niente a che fare con un cavaliere senza testa, davvero mi da un senso di trashata pazzesco. confido che in seguito sapreanno integrare meglio questi elementi nella trama ma ora come ora proprio non mi ci sta. così come nel film, non mi andava a genio che la bambina avesse fatto un patto col diavolo, mi sapeva tanto una scappatoia facile facile per spiegare il tutto. inoltre trovo molto ma molto forzato il fatto che i 4 alberi vengano immediatamente identificati con i 4 cavalieri. un altro elemento che un po’ mi ha sbalordito è lincredibile mole di rivelazioni che ci hanno regalato in questo primo episodio, se fosse stata un altra serie,tipo supernatural ci sarebbe voluta una stagione intera per scoprire tutto il fatto dei 4 cavalieri, trovare la testa e incontrare addirittura il demone.
    su lato tecnico ho amato moltissimo la fotografia e la regia, la ripresa dal punto di vista della testa che cade, o dallo spioncino della porta che si apre, sono davvero d’effetto, così come i toni ed i colori, mi piacciono molto. Inoltre gli effetti speciali sono buoni, per quel poco che si è visto sono ottimi, se ripenso agli scempi di Once Upon a Time mi viene da piangere.
    per questa serie non penso si possa optare per un procedurale, dal promo (in cui stranamente il cavaliere si vede poco niente) mi da più l’impressione di una cosa del tipo Da Vinci’s Demons o Zero Hour (per quel poco che ho vistodi questo flop). In trepidante attesa del secondo episodio, che purtroppo tarderà non poco :'(

     
  4. Son of the Bishop scrive:

    A me l’ episodio non è piaciuto , mi dispiace per i poveri Kurtzman ed Orci .
    L’ ho trovato piuttosto debole e con una storia finora abbastanza stupida e poco attraente , peccato .
    Ci sono comunque degli aspetti positivi nell’ episodio secondo me come una fotografia molto particolare ed una buona regia , mi sono piaciuti gli attori e molto i dialoghi fra Ichabod e la poliziotta , in particolare stupenda la battuta dello Starbucks .
    Per il resto però secondo me la serie ha qualche prospettiva di crescita e poi parliamo di Kurtman ed Orci quindi non credo che sarà uno schifo totale .
    Voto episodio : 5

     
  5. Marco scrive:

    Ma perché non ci sono più recensioni di questa serie ?

     
  6. SerialFiller scrive:

    Scrivo solo per dire a quelli che non hanno ancora iniziato a vederla che è ora di recuperarla.
    Mistero, ritmo e storia intrigante.
    e poi c’è john noble…

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *