How I Met Your Mother – 9×14 Slapsgiving 3: Slappointment in Slapmarra

How I Met Your Mother - 9x14 Slapsgiving 3: Slappointment in SlapmarraQuest’ultima stagione di How I Met Your Mother, nel bene e nel male, sta facendo parlare di sé: un po’ per la struttura con episodi ambientati in un solo week-end, un po’ per l’esigenza di tirare le somme, capita che il pubblico si divida spesso in sostenitori e detrattori, che si polarizzano quanto più una puntata esce dagli schemi e si allontana dal percorso stabilito. 

Non è un mistero che gli episodi più riusciti di quest’anno siano stati quelli che hanno visto coinvolta la Madre, una Cristin Milioti praticamente perfetta in ogni sua apparizione; da qui l’esigenza – condivisibile – di vederla presente in ogni situazione, anche perché ogni puntata rappresenta un passo in più verso la conclusione della serie, e quindi verso la fine del tempo disponibile per osservare la donna e Ted insieme.
Slapsgiving 3: Slappointment in Slapmarra, come molti episodi di quest’anno, non ha visto l’apparizione non solo della madre, ma neanche della trama principale, il che ad un passo dalla fine forse non è la tecnica migliore da utilizzare. Eppure una puntata non può essere giudicata solo da un fattore simile: ci possono essere filler scritti bene o male, ed ogni episodio merita anche (e soprattutto) di essere giudicato per questo.

I want this slap to be as painful as humanly possible.

How I Met Your Mother - 9x14 Slapsgiving 3: Slappointment in SlapmarraLa slap bet è stata una delle trovate migliori che Himym abbia saputo elaborare e portare avanti negli anni, quindi le aspettative non potevano che essere molto alte. Se all’inizio della settima stagione era ormai rimasto un solo schiaffo fra quelli originariamente in possesso di Marshall, con la puntata Disaster Averted Barney aveva – per nostra fortuna – barattato la possibilità di togliersi la celebre Ducky Tie in cambio di tre sberle aggiuntive, portando così il numero a 4 e subito dopo a 2 (il doppio schiaffo di Marshall rimane ad oggi uno dei momenti più gloriosi della serie).
Eravamo a meno due, dunque, fino alla fine della scorsa puntata, quando la pausa natalizia ci aveva lasciato con una mano a mezz’aria e un Barney disperato che si lamentava per la presenza del quarto ceffone – cosa ribadita anche da Marshall in questa puntata nonostante questo sia il settimo di 8 totali, quindi o gli autori non sanno contare, oppure c’è qualcosa che ancora non sappiamo.

Può un episodio intero girare attorno ad uno schiaffo? Forse non verso la fine, ma ciò che non deve mancare in alcun modo è la scrittura della vicenda, ed è qui che Himym decide di staccarsi quasi completamente dal suo modus narrandi per offrirci una storia in cui il no-sense la fa da padrone: i racconti assurdi e deliranti, in genere proposti da Barney in tutte le salse e in qualunque epoca, assumono una sfumatura totalmente diversa nelle mani di Marshall, che si lancia in un racconto incredibile (con la complicità dei ragazzi e di Carl) utilizzando nientemeno che Kill Bill come riferimento fondamentale.

This is to slap Barney Stinson?
Yeah, okay. I’ll totally teach you.

Non tutto va bene in questa corsa alla citazione – ne sono un esempio le situazioni ripetitive che caratterizzano la parte con Red Bird e White Flower (alter ego di Robin, che in inglese vuol dire pettirosso, e di Lily, versione anglofona del giglio) –, ma è altrettanto vero che aver visto il film non può che essere una componente importantissima per apprezzare la scrittura di un episodio simile.
How I Met Your Mother - 9x14 Slapsgiving 3: Slappointment in SlapmarraLa divisione in capitoli, il libro per bambini scritto da un certo Pai Mei, i maestri in pensione che tornano a lavorare appena sentono il nome di Barney – esattamente come Hanzo nel film – sono solo alcune delle citazioni più dirette, anche se la migliore è proprio quella che, senza riferimenti, può apparire come la sequenza più idiota dell’intera puntata.
La sberla a 5 dita data da Marshall a Ted-The Calligrapher, che porta l’uomo a perdere il cuore ma a non morire per circa 10/15 minuti, richiama evidentemente la celebre “tecnica dell’esplosione del cuore con cinque colpi delle dita”, che nel film causa la morte di chiunque la riceva solo dopo aver compiuto 5 passi. Purtroppo senza una seconda lettura della scena diventa quasi impossibile gustarsi la lunga, lunghissima pre-morte di Ted.

“I love you.”
Enough to take this slap for me?”
No.”

How I Met Your Mother - 9x14 Slapsgiving 3: Slappointment in SlapmarraUna puntata che non prenda in considerazione la possibilità di essere compresa da tutti – anche da chi non avesse incredibilmente mai visto Kill Bill – non può però essere un buon episodio se non offre un altro livello di lettura, o comunque un’altra sponda cui appoggiarsi.
A questo proposito, il resto della puntata non sempre risulta riuscito: se alcuni momenti e battute sono più divertenti di altri (“I backpacked there in college”), altri finiscono solo col mostrarsi bizzarri e senza alcun senso – sul serio, c’era bisogno dei Boyz II Men in finale di puntata?
Ottima scelta, invece, quella di inserire qui la classica tradizione da fine serie, cioè quella di riportare sul set alcuni dei personaggi comparsi nei vari episodi: nella carrellata di ragazze che odiano Barney troviamo infatti “Crazy Meg” (3×07 Dowisetrepla), Shannon (indimenticata prima ragazza di Barney), Shelly (colei che cascò in pieno nella celebre “Lorenzo Von Matterhorn”), Karina (la barista che odiava gli abiti, “ispiratrice” della famosa “Nothing suits me like a suit”), Nora e soprattutto un’imprevedibile Mrs. Douglas, con cui Barney aveva passato la notte nella puntata 5×10 The Window.

Per tutti questi motivi, Slapsgiving 3: Slappointment in Slapmarra può risultare più o meno riuscita: le variabili sono troppe (conoscenza di Kill Bill, valore più o meno alto attribuito a puntate come questa giunti quasi a fine serie) e ci sono motivi legittimi sia per apprezzare che per non amare questa puntata.
È tuttavia considerevole il tentativo di provare a cambiare linguaggio e modo di raccontare le vicende pur essendo arrivati a questo punto, quando si potrebbe anche smettere di sperimentare: How I Met Your Mother ci prova comunque, inserendo una novità quale il no-sense più estremo ma infarcendola di citazioni come nella migliore tradizione della serie.
Ed è impossibile a questo giro non premiare lo sforzo.

Voto: 7

Note:
– Il sito del countdown segnala “One More”.
– Il titolo è un riferimento al romanzo di John O’Hara “Appointment in Samarra”.

 

 

Federica Barbera

La sua passione per le serie tv inizia quando, non ancora compiuti i 7 anni, guarda Twin Peaks e comincia a porsi le prime domande esistenziali: riuscirò mai a non avere paura di Bob, a non sentire più i brividi quando vedo il nanetto, a disinnamorarmi di Dale Cooper? A distanza di vent’anni, le risposte sono ancora No, No e No. Inizia a scrivere di serie tv quando si ritrova a commentare puntate di Lost tra un capitolo e l’altro della tesi e capisce che ormai è troppo tardi per rinsavire quando il duo Lindelof-Cuse vince a mani basse contro la squadra capitanata da Giuseppe Verdi e Luchino Visconti. Ama le serie complicate, i lunghi silenzi e tutto ciò che è capace di tirarle un metaforico pugno in pancia, ma prova un’insana attrazione per le serie trash, senza le quali non riesce più a vivere. La chiamano “recensora seriale” perché sì, è un nome fighissimo e l’ha inventato lei, ma anche “la giustificatrice pazza”, perché gli articoli devono presentarsi sempre bene e guai a voi se allineate tutto su un lato - come questo form costringe a fare. Si dice che non abbia più una vita sociale, ma il suo migliore amico Dexter Morgan, il suo amante Don Draper e i suoi colleghi di lavoro Walter White e Jesse Pinkman smentiscono categoricamente queste affermazioni.

7 Risposte

  1. Guarda, io di Kill Bill ho visto ancora solo il primo volume ma la puntata è stata godibilissima comunque. Anche non conoscendo Kill Bill certi stereotipi sono abbastanza riconoscibili. Tutto dipende dall’approccio che si ha con la comicità: per me, da grande fan di Community, non c’è niente di più divertente di un film (o una serie) che prende in giro un altro film (o un altra serie). Ovviamente la parodia deve essere intelligente, perché sennò perfino la serie Scary/Hot/whatever Movie sarebbe un capolavoro.

     
  2. xfaith84 scrive:

    Certo, può sicuramente far ridere lo stesso, anche se ovviamente si perdono determinati riferimenti – il cuore volante schifosissimo senza sapere che siamo nell’ambito della citazione Tarantiniana può lasciare sgomenti, ecco
    Diciamo che la polarizzazione del pubblico di cui parlavo ad inizio recensione a questo giro è sottoposta a più variabili del solito, poi chiaro che non siamo tutti uguali e ben venga se c’è chi ha apprezzato l’episodio anche senza aver visto Kill Bill =)

     
  3. lorenzo scrive:

    Mi è piaciuta molto questa puntata, ho riso dall’inizio alla fine, credo sia stata la più demenziale di tutta la serie. Comunque credo che questo sia il quarto schiaffo poiché sono divisi in 2 parti:
    all’inizio dovevano essere 5, Marshall ne ha dati 4 fino alla puntata “disaster averted”, poi sono stati aggiunti 3 supplementare + 1 che doveva ancora dargli, perciò questo viene considerato come il terzo

     
  4. xfaith84 scrive:

    sì, ma non ha senso chiamarlo quarto! cioè, se li contiamo tutti è il settimo (su 8); se li contiamo dall’aggiunta è il terzo (su 4). il 4 attribuito a questo non viene fuori da nessuna parte!

     
  5. Shadow Meister scrive:

    Io Kill Bill non l’ho visto, ed esibizione musicale finale esclusa, ho adorato quest’episodio. Nonsense a go-go, ma nonsense fatta bene. Comunque, effettivamente, ha diviso i fan, posso confermarlo per esperienza diretta XD. In ogni caso mi è piaciuto, soprattutto per alcune battute fulminanti come Robin sull’albero schiaffeggiatore: “You had a tree-way!”. Awesome.

     
  6. lorenzo scrive:

    Infatti mi sono sbagliato a contare gli schiaffi xd, comunque un sito specifico di himym riporta questo:
    ◾When Marshall slapped Barney he said “That’s four”, even though he recieved three extra slaps in Disaster Averted which would make it the seventh slap. ◾However, if the extra slaps were taken into account from the previous four, the two delivered in Disaster Averted plus the one in this episode would use up the three extra slaps, bring the total back to four slaps

     
  7. xfaith84 scrive:

    sì ma mi sembra che si siano incartati a far dei conti cretini XD cioè, che senso ha dover mettersi a fare tutti ‘sti calcoli?! bah!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *