Community – 5×09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced…

Community - 5x09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced...Tante aspettative, tante guest star, titoli lunghissimi e tanto old-fashioned Community in questi due episodi che, diciamolo subito, centrano il bersaglio senza troppe difficoltà. Dan Harmon riesce a riportarci indietro negli anni mantenendoci allo stesso tempo ben aggrappati al presente e sfodera due episodi da manuale. 

Approfondimento dei personaggi, risate, citazionismo e intrattenimento viaggiano insieme e contribuiscono a creare quaranta minuti della serie che tutti osannavamo qualche anno fa.

5×09 – VCR Maintenance and Educational Publishing

Community - 5x09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced...Togliamoci subito il dente. Non c’è un manuale di istruzioni per l’utilizzo di una guest star in una comedy, ma bene o male le possibilità possono essere ridotte a due: o si ignorano altri ruoli ricoperti dal personaggio in questione, o questi vengono sfruttati per generare spunti comici e citazioni più o meno esplicite. Ecco, in questo caso gli autori hanno scelto la prima opzione e, anche se i fan di Breaking Bad potrebbero rimanere un po’ a bocca asciutta (visti i precedenti con Michael K. Wiliams), non si può certo criticare la loro decisione: Vince Gilligan è semplicemente perfetto nel suo ruolo di cowboy pazzo/marito sottomesso, e la sua parte non risulta forzata neanche per un istante.  Ok, ora passiamo alla puntata.

I just think there’s some unresolved issues here.

Community - 5x09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced...Nelle puntate precedenti il problema dell’assenza di Troy era stato accennato, ma mai approfondito del tutto. In questo episodio, la questione viene affrontata più direttamente e la psicologia e l’evoluzione dei due protagonisti – Annie e Abed, che tra l’altro godono di un’alchimia fantastica – assumono un ruolo di primo piano nella storyline principale. La scusa per portare il tutto a galla è in pieno stile Community e sta nella scelta di Abed di giocare ad uno dei giochi su cassetta più malati e incomprensibili di sempre, con l’obiettivo di decidere se è meglio vivere con un vichingo o una fidanzata fresca di un mese (per loro sono 12): era chiaro fin dall’inizio che la questione non si sarebbe risolta con la vittoria di uno dei due, ma in ogni caso lo svolgimento della storia si rivela fluido e naturale e la risoluzione appare più che mai azzeccata. I problemi emergono e uno (quello di Abed) viene adorabilmente risolto, mentre l’altro rimane in parte incompleto.

La storyline parallela, invece, assume una funzione più comica e si affida al classico umorismo parodistico della serie, questa volta rivolto verso il traffico illegale di droga/armi, rimpiazzate da dei libri di chimica che “hanno più valore della scuola stessa”. In questo caso, tuttavia, la storia inciampa un paio di volte e si risolve in modo piuttosto prevedibile, risultando inadatta se paragonata a episodi come Conspiracy Theories and Interior Design. Niente di tragico, comunque: la comicità funziona, è solo che si sarebbe potuto fare di meglio. In ogni caso, la scelta di porre di nuovo Shirley come il “cattivo” della situazione risulta interessante: sembra quasi che la stiano trasformando nel nuovo Pierce, anche se in forma decisamente più umana.

Voto: 7 ½

5×10 – Advanced Advanced Dungeons & Dragons

Community - 5x09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced...Per molti, l’episodio più atteso della stagione: quando Dan Harmon aveva annunciato che ci sarebbe stato un seguito a una delle cose più epiche mai viste nel panorama comedy del piccolo schermo, preoccupazione ed ansia hanno brutalmente assalito i fan. Nessuno si aspettava un sorpasso della qualità del proprio predecessore – anche i miracoli hanno un limite – , ma la speranza era che si sarebbe riuscito a creare qualcosa di simile ad A Fistful of Paintballs: un “sequel” in grado di ricordare il precedente senza plagiarlo, una puntata capace di innovare pur rimanendo fedele alla tipologia di episodio scelta. Ecco, per questi motivi si può benissimo dire che Advanced Advanced Dungeons & Dragons è un seguito riuscito. Il bello è che, se la domanda è “perchè l’episodio funziona alla grande?”, questa è solo una delle tante risposte. La puntata, infatti, convince, diverte, cita ed innova, il tutto aiutato dalla performance di un sempre eccezionale David Cross, che veste i panni del figlio incompreso del professor Hickey.

You know, fathers and sons, there is a lot of power between them.

Community - 5x09/10 VCR Maintenance and Educational Publishing & Advanced...Questa volta, nessun cattivo da affrontare tutti insieme, nessuna minaccia comune. L’atmosfera fantasy viene sfruttata in una variante più umana e leggermente meno epica: due eserciti, due fazioni, un solo obiettivo. I riferimenti ad Advanced Dungeons & Dragons – a volte velati, a volte un po’ meno – non mancano, (si pensi al modo in cui il Dean si autoinvita, o al riferimento a Fa…bulous Neil mentre si aggira sullo sfondo), ma anche le novità abbondano. Le nuove trovate comiche vivono di vita propria e funzionano tutte, dall’ossessione del Dean per Jeff all’interrogatorio dei due hobgoblins, e le citazioni ai vari topoi di genere risultano sempre geniali: si pensi solo al canto angelico di Hank Hickey, o al movimento di macchina (abusato in situazioni del genere) effettuato nella conversazione con gli sky spiders.
Inoltre, non si può non citare la splendida e sorprendentemente curata soundtrack composta apposta per l’episodio: i canoni del genere vengono rispettati egregiamente e si contribuisce a creare un’atmosfera che oscilla tra l’epico e il ridicolo. Le musiche risultano adatte ad ogni situazione, e non stonerebbero se utilizzate in un prodotto fantasy di stampo più serio o impegnato. Se bisogna trovare un neo all’episodio, comunque, questo risiede nella risoluzione del conflitto padre-figlio che risulta, in questo caso, un po’ frettolosa: la scena in sé funziona, certo, ma avrebbe potuto essere costruita con una cura maggiore. In ogni caso, si tratta di un piccolo difetto che non intacca l’indiscussa qualità di un episodio del genere, che riesce ancora una volta a soddisfare le enormi aspettative che portava sulle spalle.

“A satisfying sequel is difficult to pull off” dice Abed, dando voce alle paure di Dan Harmon (che considerava l’episodio quasi “un errore”, in quanto difficilissimo da scrivere nel tempo limitato che aveva) . Tranquillo, Dan: ce l’hai fatta, ancora una volta.

Voto: 8 ½

Note:
– Gli shorts di Abed nel finale della 5×10 non sono casuali. I fan di Arrested Development (in cui David Cross recitava come regular) capiranno.
– Ho citato Vince Gilligan e David Cross, ma non dimentichiamoci di Paul Williams nelle vesti dello “spacciatore” di libri e di Gina Gershon nei panni della malatissima moglie di Devon.
– Sopra non ci stavano, ma ecco alcuni highlights della 5×09: “Flip a coin? No. Coins create parallel timelines.”; “Oh, please. You call Apple computers work? What kind of company offers stock options as a Christmas bonus?“; e ovviamente questo.

 

Pietro Franchi

Piccolo o grande schermo, se vale la pena litigarci sopra ci sto. Tutto qui!

3 Risposte

  1. bart scrive:

    Sbaglio o nella 5×10 c’erano un paio di riferimenti a “La Torre Nera” di Stephen King?

     
    • Pietro Franchi scrive:

      Mi cogli impreparato perché non l’ho letto, ma la cosa non mi sorprenderebbe! Ci sono tanti di quei riferimenti in Community che a trovarli tutti si perderebbero i mesi 😀

       
  2. Lorenzo scrive:

    Aspettavo per avere conferme ma purtroppo la magia delle prime stagioni oramai è persa, cosa anche normale con metà del cast cambiato. Potevo sopravvivere senza Pierce, la première infatti l’ho adorata, ma Troy si fa davvero sentire. Inoltre l’atmosfera tutta é più cupa e meno spontanea rispetto agli apici della seconda/terza stagione. Questo episodio molto carino, con diverse scene memorabili, la serie di segue sempre benissimo ma manca la magia dello study group originale e i tempi comici perfetti che avevano reso questa la mia comedy preferita di sempre!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *