Looking – 1×08 Looking Glass

Looking - 1x08 Looking GlassLa prima stagione di Looking si può annoverare tra le novità più riuscite di questo inizio di 2014, capace di arricchire la già straordinaria offerta proposta dalla HBO con un altro prodotto di ottima qualità.

Looking - 1x08 Looking GlassIl buon riscontro di pubblico ricevuto da Looking ha  permesso allo show di essere rinnovato per una seconda stagione. Lannam e Haigh, che hanno firmato la maggior parte degli episodi di questa prima annata, sono riusciti a costruire, in soli otto episodi, una solida architettura narrativa, caratterizzandola attraverso peculiarità stilistiche che hanno reso il prodotto immediatamente riconoscibile; per questo la loro creatura è stata una delle novità televisive più discusse sul web e allo stesso tempo più seguite criticamente dai siti specializzati . Dopo una prima parte di stagione che aveva convinto solamente in parte, Looking Glass ha il merito di chiudere brillantemente un’ottima sequenza di episodi finali, che sono stati in grado di alzare lo standard qualitativo dello show, anche rispetto alle aspettative di inizio stagione. Il focus narrativo si è stretto sempre di più sul personaggio di Patrick e sulle sue difficoltà nel saper far funzionare la relazione con Richie: in questo modo si è posta la dovuta attenzione all’evoluzione del personaggio che è riuscito a catalizzare la maggior parte delle attenzioni del pubblico.

I thought you said you didn’t want to talk to me ever again.

Looking - 1x08 Looking GlassIl percorso di crescita di Patrick è stato, per l’intera durata della stagione, frenato dall’incessante e crescente tensione tra soggetto e ambiente che ne ha condizionato i comportamenti; la più complessa tra le figure messe in scena è anche quella meno a proprio agio con la propria sessualità e la più insicura e contraddittoria sentimentalmente, questo perché sta cercando di definire autonomamente la propria identità. L’incertezza del rapporto con Richie è causata soprattutto dall’incapacità di Patrick di accettare l’educazione fortemente influenzata da un’ingombrante religiosità del suo compagno: il differente bagaglio culturale dei due è l’elemento cardine su cui ruota la loro conflittualità. Il disagio provato da Patrick è ulteriormente acuito dalla sua inettitudine nel rapportarsi con una realtà così genuina e allo stesso tempo eterogeneamente diversa dal mondo di amici e parenti che ha imparato a conoscere, e che forse non è ancora pronto a vederlo cambiare. L’abbandonarsi alle lusinghe sessuali di Kevin per Patrick è un modo di accertarsi di essere stato sconfitto da quel condizionamento ambientale che gli impedisce di maturare. Quello visto in questo finale di stagione è un ragazzo che smette di scegliere per se stesso e di autodeterminarsi rendendosi conto di essere un frutto ancora acerbo caduto da un albero che finge di disprezzare; Patrick non è ancora in grado di valutare se stesso secondo le sue aspettative e continua a consultare uno specchio che gli restituisce i contorni di una figura straniata e disarmonica: una personalità in divenire che finisce per continuare ad osservarsi tramite la mediazione artificiosa di una sitcom televisiva.

You’re not who you think you are, Agustín, and you’re certainly not who I thought I’ve been dating this whole time.

Looking - 1x08 Looking GlassI processi di crescita degli altri due protagonisti dello show, sebbene siano anch’essi parte di un conflitto identitario, si risolvono in maniera totalmente diversa rispetto a quella di Patrick. Dom, alle prese con la cena di inaugurazione del suo nuovo ristorante, finisce preda delle sue insicurezze e del suo desiderio di stabilità sentimentale, rischiando allo stesso tempo di compromettere il rapporto lavorativo con Lynn. Vorrebbe gestire la sua prima esperienza lavorativa in completa autonomia, ma continua a bramare l’approvazione esterna; il suo viaggio, che avrebbe portato alla completa maturazione del personaggio, non può ritenersi completato e sarà la seconda stagione a dirci quale evoluzione sarà riservata a lui riservata.

La strada intrapresa da Agustin nel corso dell’intera stagione è costituita da passaggi molto più complessi e tortuosi di quelli di Dom; la sua stabilità sentimentale e le sue ambizioni lavorative sono progressivamente e miseramente naufragati dopo aver inanellato una lunga sequenza di errori imperdonabili. Agustin ha un problema evidente a rapportarsi con la realtà e le sue regole, per questo è il personaggio che adotta i comportamenti meno maturi; non riuscendo a cogliere tutti gli aspetti delle vicende che lo vedono protagonista, finisce per prendere le decisioni più controverse e illogiche, riuscendo a distruggere l’intero apparato su cui aveva tenuto in equilibrio la sua esistenza.

Questo finale di stagione è un altro tassello di notevole coerenza che conclude la progressione narrativa messa in scena da Lannam e Haigh e che ha caratterizzato questa prima annata dello show. Looking conferma nel finale la sua identità di serie che, attraverso la ricerca di un tono medio e della necessità di dare una visione naturalistica della realtà rappresentata, è riuscita a introdursi nel panorama televisivo americano come uno degli show più riconoscibili e apprezzati della stagione.

Voto episodio: 7
Voto stagione: 7

 

Davide Cinfrignini

Nato a Roma nel 1991, a 5 anni impara a leggere da solo rubando i quotidiani sportivi del padre.  Dopo essersi diplomato nel 2010 con una tesi su Woody Allen, decide di iscriversi a Studi Italiani alla Sapienza e per coerenza intellettuale si appassiona alla letteratura americana: McCarthy, De Lillo e David Foster Wallace. Amante delle arti visive trascorre la maggior parte del tempo a bombardarsi di immagini e parole tra cinema, videoclip e serie tv. Seppur non credente ha avuto Roger Federer come esperienza religiosa. Per due anni scrive recensioni cinematografiche finché si rende conto di quanto sia più affascinato dall’analisi delle serie tv, data la complessità della struttura narrativa.  Et voilà, nel 2013 approda finalmente a Seriangolo. Il resto seguitelo voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *