Community – 5×11/12 G. I. Jeff & Basic story

Community - 5x11/12 G. I. Jeff & Basic storyCon “G.I. Jeff” e “Basic story” Dan Harmon procede con la sua opera di riscrittura dei topoi che hanno caratterizzato la sua creatura nelle passate stagioni, con un atteggiamento quasi di sfida nei confronti dell’operazione attuata in sua assenza nella precedente annata: eccoci così serviti “l’episodio animato” e quello in cui “Greendale è in pericolo e lo study group deve salvarlo”.

5×11 – G. I. Jeff

Community - 5x11/12 G. I. Jeff & Basic storyL’episodio costituisce un sentito omaggio degli autori al famoso cartone animato americano degli anni ’80 ispirato all’omonima linea di giocattoli: G. I. Joe. Come da tradizione, Community dà vita a un’ottima trasposizione del prodotto di riferimento, in grado di metterne in evidenza in modo sottile ma al tempo stesso esilarante i tratti peculiari, sia da un punto di vista tecnico-formale che narrativo. Emblematiche e perfettamente riuscite sono in questo senso la ripetizione della scena in cui il gruppo mette fuori gioco i nemici con un sasso e il panico generato dall’effettiva uccisione da parte di Jeff di alcuni membri del Cobra. Nonostante ciò, la puntata risulta meno coinvolgente rispetto agli altri episodi animati (penso soprattutto ad “Abed’s uncontrollable Christmas”), probabilmente a causa della specificità di alcune citazioni, che non si rifanno a un genere nel suo complesso bensì a un prodotto particolare, e che sono di conseguenza più difficili da apprezzare per chi non ha familiarità con l’universo di G. I. Joe.

If Jeff is hallucinating something this cool, something’s wrong. He needs to get back.

Community - 5x11/12 G. I. Jeff & Basic storyIl confronto con il più riuscito episodio realizzato in stop motion non si limita però all’aspetto tecnico: anche in questo caso infatti il motore della narrazione che permette il passaggio all’animazione è costituito da una crisi emotiva, che questa volta vede protagonista proprio Jeff. L’espediente permette quindi di collegare l’elemento più propriamente comico e sperimentale a quello dell’approfondimento psicologico del personaggio, secondo una formula ormai collaudata dallo show: se la spiegazione in stile Inception, fornita da Abed, sui diversi livelli di realtà risulta particolarmente efficace dal punto di vista comico e narrativo, al tempo stesso però la risoluzione un po’ troppo sbrigativa del conflitto emotivo nella scena finale sembra porlo come un mero pretesto per l’animazione, non riuscendo a garantire quindi un equilibrio ottimale tra le due componenti.

Voto: 7

5×12 – Basic story

Community - 5x11/12 G. I. Jeff & Basic story “Basic story” punta su un altro elemento che ha fatto la fortuna dello show, ovvero l’umorismo autoreferenziale, che in questo caso si accompagna all’altrettanto classico tema del salvataggio di Greendale. Nonostante l’utilizzo di motivi già ampiamente sfruttati in precedenza, l’episodio risulta comunque godibile, sia per le situazioni comiche generate dai personaggi esterni (primo tra tutti il perito assicurativo Ronald Mohammed), che per la sua struttura narrativa fondata su un continuo ribaltamento delle situazioni: ciò vale innanzitutto per l’attività del Save Greendale Committee, che porta inaspettatamente alla vendita del college alla catena di panini Subway, ma anche per la storyline sulla storyline (?!) di Abed. Questa viene infatti inizialmente individuata da Jeff come portatrice di problemi (che condurrà infatti alla vendita dell’università), per poi successivamente porsi, tramite il messaggio del primo Preside Russell Borchert, come l’unica possibilità di salvare la situazione: gli autori sembrano qui ribadire l’inscindibilità, nel bene e nel male, del legame tra Greendale (e quindi Community) e l’assurdità degli eventi che la animano.

I love scotch and myself. I tolerate Greendale.

Community - 5x11/12 G. I. Jeff & Basic storyAltro protagonista dell’episodio è nuovamente Jeff: le parole rivolte ad Abed e l’improbabile proposta di matrimonio a Britta mostrano come Wingman sia profondamente scisso tra il desiderio di rimanere a Greendale e la necessità di entrare definitivamente nell’età adulta, proseguendo e approfondendo in questo modo il discorso iniziato nella puntata precedente. Nonostante ciò, Basic story resta un episodio dal carattere fondamentalmente preparatorio, in cui vengono poste le basi per un finale di stagione che sarà probabilmente incentrato sulla rilettura del genere di avventura e della caccia al tesoro; bisognerà quindi aspettare il finale per avere una visione completa di questo arco narrativo.

Voto: 6/7

Con questi due episodi Harmon conferma la sua capacità di rinnovare e mantenere godibili gli stilemi che hanno fatto la fortuna di Community nelle passate stagioni, anche se la sensazione di già visto è sempre dietro l’angolo.

Note:

  • “Raccoons, bears, mountain lions, mice. These are just different sizes of dog.”
  • A quanto pare la Subway University esiste veramente.
 

3 Risposte

  1. Pietro Franchi scrive:

    Mah secondo me G.I. Jeff non aveva tanto l’intento di emozionare (parte finale esclusa) quanto quello di far ridere, e in quel senso in effetti ci è riuscito di più che Abed’s Uncontrollable Christmas (che comunque reputo superiore, ci mancherebbe). Per il resto d’accordissimo su tutto, la risoluzione finale un po’ troppo sbrigativa, però io avrei dato qualcosina di più perchè l’episodio mi è piaciuto proprio 😀 (e parlo da ignorante in materia G.I. Joe!)

     
  2. franzecta scrive:

    Mmm, a me J.I. Jeff ha fatto ridere come a Pietro qui su, e condivido la recensione. Ma Basic Story mi è sembrata scialbissima e tutta la parte di Abed assolutamente senza senso. Non so, qualcosa di questa stagione non mi quadra.

     
  3. Simona Maniello scrive:

    Non credo neanche io che l’intento di G. I. Jeff fosse quello di emozionare ma, forse proprio per questo, le due parti (quella animata e quella “reale”) mi sono sembrate collegate in maniera poco organica .
    Basic Story di certo non passerà alla storia come una delle puntate migliori della serie ma secondo me molto dipende dal fatto che la storia è diluita in due episodi…e poi Mohammed mi ha fatto molto ridere :) In generale secondo me iniziano a vedersi i primi segni di stanchezza, ma essendo ormai al penultimo episodio il problema si porrà seriamente nella prossima stagione, se ci sarà.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *