Comic Con 2014 – American Horror Story

Comic Con 2014 - American Horror StoryNella serata di ieri, parte del cast di American Horror Story ha fatto il suo ingresso al Comic Con di quest’anno per parlare della prossima imminente stagione e delle nuove interessantissime reclute che faranno la loro prima apparizione nella serie di casa FX.

Dopo la casa di Murder House, il manicomio di Asylum e la New Orleans di Coven, la serie di Ryan Murphy si sposta nella Florida degli anni ’50, esattamente nella cittadina di Jupiter, e mette in scena il suo personale Freak ShowIl nome della nuova stagione era stato annunciato già da qualche settimana, accompagnato da un teaser che purtroppo si è rivelato un fake.

Comic Con 2014 - American Horror Story

Durante il panel dedicato allo show erano presenti i più importanti volti ormai noti della squadra di Murphy, compresa Katy Bates – entrata nel cast solo lo scorso anno in AHS: Coven, ma già parte integrante del gruppo. Assenza illustre per altri impegni lavorativi è quella di Jessica Lange, protagonista indiscussa di ogni stagione finora andata in onda. La Lange ha già annunciato da tempo le sue dimissioni (anche se è ancora tutto da vedere a fine stagione, naturalmente) e il suo prossimo personaggio, un’espatriata tedesca che dirige l’ultimo circo di “fenomeni da baraccone” rimasto negli Usa, pare sarà anche l’ultimo del sodalizio con Ryan Murphy. Durante la conferenza sono stati rivelati i personaggi degli attori presenti e pochi (pochissimi) dettagli a riguardo. Emma Roberts interpreterà Maggie, e questa volta non sarà uno dei villain della stagione; Evan Peters sarà invece Jimmy Darling, figlio (e qui arriva una delle parti più interessanti) di Katy Bates e dell’indimenticato protagonista di The Shield Micheal Chiklis, aka Vic Mackey. Qui, il nuovo personaggio di Chiklis, dopo essersi separato dalla sua prima moglie – Katy Bates, appunto -, ha ben pensato di cercarne un’altra alla sua altezza: la scelta non poteva che cadere nuovamente su Angela Bassett, così da riproporre probabilmente la stessa rivalità tra le due attrici già vista in Coven.

Comic Con 2014 - American Horror StoryDella compagnia di freak capitanata dalla Lange farà sicuramente parte il nuovo personaggio di Sarah Paulson, anche se sarebbe più corretto parlarne al plurale: l’attrice infatti interpreterà un doppio ruolo, una coppia di gemelle siamesi – Dot e Bett, per l’esattezza. Già da qualche tempo gira in rete la foto postata su twitter dallo stesso Murphy, dove si vede chiaramente come sarà il nuovo ed inedito aspetto della Paulson. Altra rivelazione molto importante riguarda il nuovo villain della stagione, che avrà il volto di John Carroll Lynch (The Americans, Fargo), conosciuto anche per il suo ruolo nel film di David FincherZodiac. Forse non a caso il produttore della serie, Tim Minear, presente alla conferenza, ha parlato di AHS: Freak Show come Zodiac che incontra Douglas Sirk e ha aggiunto: It’s not like the first three seasons” – staremo a vedere, insomma.

Poche altre parole sono state spese intorno alla serie vera e propria: non c’è stato nessun vero teaser o trailer (come invece era stato annunciato) e non sono trapelate indiscrezioni di nessuna rilevanza – se qualcuno non avesse ancora sentito parlare della visionarietà di Murphy, la Bates e Peters hanno tenuto a rimarcare la questione.

Ammantato come non mai di fitto mistero, American Horror Story: Freak Show andrà in onda a partire dal prossimo 15 ottobre sempre su FX. E il fatto di non aver avuto neanche un assaggio della nuova sigla lascia un po’ d’amaro in bocca.

Fonti: Hollywood reporter, Weekly Entertainment, Deadline

 

Sara De Santis

si narra di lei: nacque nelle lande sconosciute d'Abruzzo, ma qualcosa le diceva che quello lì non era esattamente il suo posto. Circondata da esseri umani, ha provato ad interagire con loro, ma la vocazione incondizionata al commento, alla critica e all'analisi perenne non ha trovato il seguito sperato. Poi un giorno ha incontrato sulla sua strada degli strani mattoncini di fogli rilegati con delle parole impresse dentro: è nei romanzi, quelli veri, che ha trovato la sua dimensione (e una laurea in Lettere, che appesa al muro fa la sua parca figura). Poi sono arrivati il cinema e le serie tv. Per sfogare l'inarrestabile flusso di coscienza ha deciso di scrivere: e Seriangolo fu. Così trovò, anche nel deserto del reale, un luogo abitato dai suoi simili. Una volta raggiunto l'Aleph non si torna indietro (vero amico Borges?).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *