Comic Con 2014 – Game of Thrones

Comic Con 2014 - Game of ThronesGame of Thrones non poteva mancare a questa nuova edizione del Comic Con di San Diego, ormai un appuntamento fisso per riprendere le fila delle stagioni appena concluse ed offrire anticipazioni (in verità molto poche) sulla stagione futura. Di particolare rilievo, anche quest’anno, un video in cui presentano alcuni dei nuovi ingressi nel cast, più una serie di domande che servono a meglio definire quanto accaduto nella quarta stagione.

Presenti al panel i due sceneggiatori Benioff e Weiss, lo scrittore George R.R. Martin e gli attori Pedro Pascal (Oberyn Martell), Natalie Dormer (Margaery Tyrell), Rose Leslie (Ygritte), Kit Harrington (Jon Snow), Gwendoline Christie (Brienne), Nikolaj Coster-Waldau (Jaime Lannister), Rory McCann (il Mastino), Sophie Turner (Sansa Stark) Maisie Williams (Arya Stark) e John Bradley (Samwell Tarly).

Comic Con 2014 - Game of ThronesCome al solito il panel ha alternato domande da parte del moderatore (Craig Ferguson) e del pubblico. Tra i vari aneddoti che è divertente segnalare riportiamo la domanda sull’identità della madre di Jon Snow (la signora Snow, ha risposto Danioff), il rifiuto da parte del proprietario di una location dove avrebbero voluto girare (perché non voleva far parte di “Porn of Thrones”) e il duro lavoro che han dovuto fare per preparare i duelli tra Oberyn e la Montagna e tra il Mastino e Brienne (i due, presenti, hanno scherzato davvero molto su questo e McCann sembra non aver apprezzato particolarmente quanto accaduto al suo orecchio). Dopo aver glissato chiaramente sulla domanda circa il pericolo che lo show possa superare i libri, Martin invita i suoi lettori – preoccupati per ulteriori spoiler – a continuare a seguire i due racconti; per confermare l’idea che si tratti di due “mondi” diversi, sostiene che si parlerà di Jeyne Westerling (che nei libri è la vera moglie di Robb, tra l’altro sopravvissuta alle Nozze Rosse) nel prologo del prossimo libro The Winds of Winter.

Tra i momenti più interessanti è da segnalare l’ingresso dei nuovi membri nel cast, mostrati attraverso un video introduttivo che troverete alla fine di questo articolo. Tra le notazioni più importanti è il re-cast di Myrcella Baratheon ed il gran numero di personaggi legati a Dorne.

Gli autori hanno avuto anche il tempo di rispondere a qualche critica da parte dei lettori, soprattutto sulla scena di commiato tra Jaime e Tyrion (che nei libri aveva risvolti molto diversi da quelli che abbiamo visto): per una scena del genere avrebbero dovuto costruire altro nelle stagioni precedenti, dialoghi che avrebbero poi dato un senso a quel tipo di commiato finale. Adattare libri di 1200 pagine ed oltre significa anche dover prendere delle scelte ed essere consapevoli di non poter inserire tutto ciò di cui ci sarebbe bisogno.

Quindi, dopo qualche gag su Samwell nudo e la conferma che vedremo più Stannis per la grande stima che hanno nei confronti del suo attore, il panel di Game of Thrones si chiude con poche informazioni sulla prossima stagione – com’è anche comprensibile dato che tornerà in onda non prima di Aprile –, ma almeno abbiamo avuto modo di vedere qualche nuovo arrivo nel cast (ma ne mancano ancora!).

 

Mario Sassi

Napoletano trapiantato da anni a Roma, non nasconde la sua anima nerd e la sua passione per serie TV e cinema.

3 Risposte

  1. alayne scrive:

    Finalmente d&d si sono accorti che stannis è importante

    Per chi ha letto i libri: sono l’unica infastidita per gli attori scelti per i martell e le Sand snakes? A parte l’attore di doran che hanno proprio azzeccato, tutti gli altri sono bianchi quando a dorne gran parte della popolazione ha la pelle olivastra.
    E l’eliminazione di arianne sostituita con trystane mi ha molto molto infastidita.

     
  2. Ambrosia scrive:

    Se Arianne comunque nei libri ha una parte discreta (come lunghezza) c’è da dire che è assolutamente inutile – finora- per quanto riguarda la storia… però Trystane….. a malapena compare nei libri, se non ricordo male lo nominano e basta! Si vede che vogliono sviluppare la parte dorniana diversamente dal filone originale, cosa che non va nemmeno male, dato che così potremo avere della suspance anche noi.

     
  3. Son of the Bishop scrive:

    Rosabel Laurenti Sellers un’ italiana nel cast <3 (oltre che abita vicino a dove abito io :) )

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *