Comic Con 2014 – Hannibal

Comic Con 2014 – HannibalDopo due anni in cui anni era stata relegata in piccole stanze, quest’anno il Comic Con ha riservato la Ballroom 20 anche per Hannibal, una serie che non brilla per ascolti andando in onda su un network in chiaro, ma allo stesso tempo con una reputazione sempre più in crescita tra gli spettatori.

Seppur senza i protagonisti i principali, il panel è riuscito a dare diverse anticipazioni sulla prossima stagione e ha fatto un piccolo viaggio in quella appena passata. L’incontro è iniziato con un trailer della terza stagione che ha mostrato alcuni colpi di scena e momenti importanti. Al panel erano presenti anche lo showrunner Fuller, in un completo rosso, Raúl Esparza (Dr. Frederick Chilton), Caroline Dhavernas (Dr. Alana Bloom), Scott Thompson (Dr. Jimmy Price), Aaron Abrams (Brian Zeller). Mads Mikkelsen (Dr. Hannibal Lecter) ha registrato un video messaggio per i “fannibals” dalla Danimarca. Li ringrazia tutti per aver reso la serie un grande successo e spera “di vedervi il prossimo anno per un piccolo pranzo insieme”. Hugh Dancy (Will Graham) invece, in collegamento dall’Australia, ha ricordato il successo che ha avuto il panel dell’anno precedente ed ha chiesto ai fan di “estrapolare più informazioni possibili da Fuller sulla stagione tre.” Ha anche scherzato dicendo che il Jimmy Price di Scott Thompson diventerà il maggiordomo personale di Jack Crawford nella nuova stagione.

Comic Con 2014 – HannibalFuller ha notato che qualcuno era presente anche se “non dovrebbe esserci, perché gli hanno sparato in faccia” e dà il benvenuto a Raul Esparza sul palco dicendo che avrà una parte molto importante nella stagione tre. A Fuller hanno chiesto se tornerà Eddie Izzard e lo showrunner ha detto che sta scrivendo un flashback per il dottor Gideon. Le domande si sono anche concentrate sul ruolo della rete NBC nelle scelte artistiche degli autori. Si è discusso di cosa, secondo la rete, va bene mostrare e cosa invece è da evitare. “Niente sesso, ma molta violenza” è stata la risposta del produttore Lightfoot.

Dal pubblico sono arrivate numerose domande. “Vedremo di più Will ed Hannibal insieme nella prossima stagione, visto il loro forte legame?“. Fuller ha risposto con un esempio: anche se separati, C3PO e R2D2 (Star Wars) non sono meno interessanti. Per quanto riguarda i personaggi, i progetti sono quelli di introdurne di più appartenenti ai romanzi, includendone qualcuno che che non è apparso neanche nei film. Francis Dolarhyde AKA The Tooth Fairy apparirà nell’episodio otto. Una domanda ha anche riguardato Clarice Starling; la produttrice Martha De Laurentiis ha detto che la fine della stagione due ha evocato la fine del film Hannibal e che, in futuro, scaveranno sia in Hannibal Raising che nel romanzo Hannibal, fondendo quelle storie con l’universo dello show. Con Francis Dolarhyde racconteranno la storia di Red Dragon, prima di affrontare Il Silenzio degli Innocenti, ma visto che la MGM detiene ancora i diritti sulla storia, la produttrice ha dichiarato: “spero che la casa di produzione potrà essere un nostro partner in futuro, e se questo non dovesse accadere svilupperemo comunque un progetto che in un certo modo includa anche Clarice“.

Comic Con 2014 – HannibalQuanto sono liberi gli autori di fare cambiamenti sui personaggi tratti dal libro? I produttori hanno cercato di rispondere anche a questa domanda, dicendo che gli autori cercano comunque di trovare sempre delle storie da raccontare. Con Mason Verger, per esempio, hanno cercato di costruire un background più ricco di quanto fosse stato fatto nel libro “e quando ho visto che Michael Pitt avrebbe interpretato il ruolo, ho cominciato a scrivere per lui. È questo il bello delle serie televisive, possiamo vedere questi attori crescere” ha detto lo showrunner.

Si è parlato anche del rapporto tra Alana ed Hannibal. Loro si conoscevano da molto tempo “e la loro confidenza e la fiducia instaurata era molto forte. Chiunque intorno a lei si comportava in maniera strana e lui è diventato la sua roccia. È per questo che lei non è riuscita a vedere la verità, Hannibal è diventato una figura solida di cui si fida”. Gli autori hanno anche parlato del clima che si respira sul set dicendo che “è molto più facile essere divertenti su set di un drama piuttosto che di commedia“.

Comic Con 2014 – HannibalSi è parlato poi del personaggio di Esparza, il dottor Chilton, e dell’incontro in cui gli sono state comunicate le sorti del suo personaggio. “Bryan è stato molto gentile con me circa le sorti del dottore. Mi ha incontrato e mi ha detto “ti sbudelleremo”, ma la loro decisione mi andava bene“. L’attore credeva che sarebbe sopravvissuto solo perché aveva letto tutti i libri e il suo personaggio restava in circolazione ancora per molto tempo.

Anche la fotografia molto distintiva e curata dello show è stata al centro della discussione. Tutto il merito è andato al direttore della fotografia James Hawkinson e tutti si sono detti entusiasti all’idea di mettere in scena uno show così scuro ma così ricco di particolari. Si è parlato poi degli omicidi messi in scena e quali fossero i preferiti del cast. Il preferito di Espaza è stato “l’angelo con le ali di carne” “perché è la prima volta in cui ho capito che cosa ca**o stavano facendo su questo network”. Alla domanda “si innamoreranno mai Will ed Hannibal?” Fuller ha risposto che “loro si vogliono bene ma è un amore non di tipo sessuale“. Questa domanda era anche legata alle numerose fan-art che ritraggono i due protagonisti assieme come coppia. “In sostanza l’intero spettacolo è una fan-ficton” ha aggiunto.

Comic Con 2014 – HannibalSotto la lente di ingrandimento è andato lo stile dello storytelling di Hannibal, che qualche volta assomiglia agli anime.Gli anime hanno avuto una grande influenza in molti mondi, anche nella cinematografia da David Lynch a Cronenberg fino a David Slade; noi volevamo che lo show fosse grandioso ed il più rifinito possibile”. In seguito, dal pubblico, una donna vestita con un completo in stile Hannibal ha chiesto come sarà la cucina della prossima stagione. “Sarà italiana” e questo è da considerarsi un indizio su dove si sta nascondendo il dottore.

Un uomo vestito con una camicia di forza ha fatto poi notare che la prima stagione è iniziata come un procedurale che poi si è evoluto e la seconda ha avuto un percorso simile. Come sarà quindi la terza? “La terza stagione mostrerà poca FBI. La vedrete una volta sola nei primi sette episodi perché ci concentreremo di più sulla ricerca di Hannibal“. Il creatore ha detto anche che “la terza stagione incomincerà due anni dopo la seconda. Vogliamo essere molto vaghi su chi è sopravvissuto a quella notte di sangue e vogliamo mettere i personaggi in un posto in cui loro possano essere attivi. Il primo episodio sarà come il pilota di una nuova serie con protagonisti Gillian Anderson e Mikkelsen. È stato molto importante per noi avere un salto temporale così da poter entrare nella loro storia nel punto più drammatico. L’episodio quattro rivelerà che cosa è successo tra il finale della stagione due e gli eventi della stagione tre. Ci vogliamo concentrare sulla storia dal punto di vista emozionale“.

Il panel si è chiuso quindi senza informazioni chiare su chi è sopravvissuto nel finale di stagione, ma comunque ci sono stati parecchi dettagli sulla stagione tre. Lo showrunner ha anche annunciato l’uscita di quattro volumi della colonna sonora della serie, due per stagione: la prima verrà pubblicata il prossimo 15 agosto. L’incontro è finito con la visione di una preview dei bloopers della stagione 2.

 Fonti: spoiler tv, hit fix, youtube.

 

Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

2 Risposte

  1. alayne scrive:

    Cucina italiana? Yay
    Mi sto già immaginando i titoli più assurdi per gli episodi
    (approfitto di questo topic per ringraziarvi del lavoro che state facendo per tenerci informati su quello che succede nei vari pannelli del comic con)

     
    • Davide Canti scrive:

      La cucina italiana si presta a grandi ricette (magari non a base di carne umana!) e a grandi titoli. La curiosità è tanta.

      Grazie mille per il feedback positivo! Un evento così pieno di notizie, anticipazioni e novità non poteva mancare sulle pagine di Seriangolo. Nelle prossime ore troverai anche altri resoconti dei panel del Comic Con.

       

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *