Comic Con 2014 – Sons of Anarchy

Comic Con 2014 - Sons of AnarchyCon solo parte del cast presente (e una defezione illustre), Sons of Anarchy saluta per l’ultima volta i suoi fan al Comic-Con, tra anticipazioni e “speranze” per il finale. E agli applausi del pubblico, Kurt Sutter si commuove.

Niente Charlie Hunnam al Comic-Con 2014, impegnato in un servizio fotografico per Vogue e per questo schernito dai suoi compagni di set. Per non deludere comunque i propri ammiratori, Jax ha inviato un video scherzoso in cui, nel backstage del set, lo ritroviamo su un lettino, con Bobby, Chibs e Tig intenti a massaggiarlo e a fargli la manicure.

Comic Con 2014 - Sons of AnarchyFatte le dovute scuse per l’assenza del protagonista, sul palco sono saliti Kurt Sutter, Katey Sagal (Gemma Teller-Morrow), Tommy Flanagan (Filip “Chibs” Telford), Drea de Matteo (Wendy Case), Dayton Callie (Wayne Unser), David LaBrava (Happy Lowman), Theo Rossi (Juan Carlos “Juice” Cortiz), Mark Boone Jr. (Robert “Bobby” Munson), Kim Coates (Alex “Tig” Trager), Niko Nicotera (George “Ratboy” Skogstrom) e il produttore esecutivo Paris Barclay. All’ingresso del cast, il pubblico si è alzato in una standing ovation e Sutter si è commosso nel suo solito modo “colorito”: “Siamo una grandissima fottuta famiglia!” ha detto ai suoi fan, aggiugendo poi: “La cosa che più rende grato è guardare tutti sul set e rendermi conto che ognuno di loro vuole davvero essere lì.

Durante il panel, in grande anteprima è stato mostrato un montaggio di scene tratte dalla premiere della settima stagione.

Comic Con 2014 - Sons of AnarchyAccompagnate da una cover di Never My Love, abbiamo così visto: Jax picchiare brutalmente qualcuno in prigione, rompendogli i denti e incidendogli una svastica sullo stomaco, Gemma prendersi cura dei nipoti, Juice fare addominali tra un senso di colpa e l’altro, Wendy preparare i bagagli, Nero bere una birra insieme ai Mayans, Unser visitare con dei fiori la tomba di Tara. Del resto, così ha parlato Sutter del Jax 7.0: “So dove voglio che il nostro eroe sia emotivamente e tematicamente alla fine di questa stagione, ma sto cercando di arrivarci nel modo più organico possibile. Lo vedremo “dinamico” come mai è stato prima. Sarà focalizzato sulla vendetta e per lui non esisterà altro. Jax ha un solo scopo in questo momento: trovare l’assassino di Tara. Piuttosto che reagire al caos, sarà lui a provocarlo.

Comic Con 2014 - Sons of AnarchySutter, insieme al produttore esecutivo Paris Barclay, ha anche presentato il primo romanzo tratto dalla mitologia di Sons of Anarchy: si intitolerà “Bratva” e avrà come protagionisti Jax, Chibs e Opie in una storia incentrata sui rapporti del club con i russi, ambientata orientativamente intorno alla stagione 4. Ma lo showrunner assicura, non ci sarà nessun altro spin-off per la serie: “Quelli funzionano bene per i procedurali, cosa che, chiaramente, il nostro show non è. Stiamo invece avendo accese discussioni sul prequel. La verità è che per adesso non ho ancora deciso se sarà una serie a tutti gli effetti o soltanto una miniserie.

Comic Con 2014 - Sons of AnarchySotto i riflettori, c’è soprattutto il personaggio di Gemma, chiamata (chi lo sa) a rispondere delle sue azioni in questa stagione: “È qualcosa di grandioso per un attore dover dire delle parole e pensarle allo stesso tempo in modo opposto“, ha dichiarato Katey Sagal, “Gemma ha mostrato tutto la sua vulnerabilità. Il personaggio sarà ancora più stratificato in questa stagione ed è fantastico. Sarà motivato da ciò che è meglio per i bambini, ma vedremo cosa succede quando una motivazione così pura si trasforma in qualcosa di malato.” Infine, anche due parole sul nuovo ingresso di Courtney Love: “È stata bravissima nelle scene in cui abbiamo recitato insieme. Scoprirete una Courtney molto diversa da quello che vi aspettereste di vedere.

Il cast ha poi discusso le scene più shockanti dell’intera serie e sono uscite fuori quella in cui Gemma punta la pistola contro un bambino nella terza stagione, l’assassinio della figlia di Tig, o semplicemente la prima volta che hanno vestito Walton Goggins vestito da donna. Ma su una in particolare sono tutti d’accordo: la morte di Opie. Barclay ha infatti raccontato che nonostante la scena coinvolgesse solo Jax, Opie, Chibs e Tig, tutto quanto il cast ha voluto essere presente dietro le quinte.

Comic Con 2014 - Sons of AnarchyA proposito di morti, si è discusso molto del finale della serie e dei sondaggi su internet su chi vivrà e chi morirà. Sutter ha scherzato: “L”89% della mia famiglia pensa che alla fine della stagione sarò io a morire.” Ironico anche Theo Rossi: “L’86% pensa di vedere, o vuole vedere, la morte di Juice. Onestamente, mi aspettavo almeno un 95%.” Una cosa è certa: la maggior parte del pubblico crede che alla fine moriranno tutti. Ed è qui che Sutter lancia quasi una sorta di speranza: “Da quando in qua questa è una serie sulla gente che muore? Sicuri che non ci sia anche dell’altro?

Intanto stamattina, Paris Barclay ha twittato quello che potrebbe essere il poster della nuova stagione, che, nonostante le parole del buon Kurt, non promette niente di buono.

Comic Con 2014 - Sons of Anarchy

.

.

.

 

6 Risposte

  1. Namaste scrive:

    Peccato per la qualità amatoriale dei video e Charlie Hunnam dovrebbe seriamente cambiare agente o chiunque si occupi della sua immagine: dopo aver quasi rischiato di diventare Mr. Gray, rinunciare ad una vetrina come il CC per un photo shooting per “Vogue” (se il retroscena è vero), è francamente da imbecilli. Bene han fatto i suoi colleghi a paracularlo.

    Le aspettative sulla nuova stagione rimangono ovviamente alte, io spero solo che muoia Gemma, quella cagna.

     
    • Davide Canti scrive:

      Spero di non sbagliarmi, ma credo che non ci siano delle riprese “ufficiali” dei panel al CC. La convention non trasmette gli incontri su nessuna emittente televisiva e non riprende proprio l’evento. Tutti i video che si riescono a reperire sono girati da coloro che siedono in platea con telefonini e telecamere amatoriali. Credo che sia questa la spiegazione alla bassa qualità audio/video.

       
    • Lukamin scrive:

      Citazione da Namaste:
      Peccato per la qualità amatoriale dei video e Charlie Hunnam dovrebbe seriamente cambiare agente o chiunque si occupi della sua immagine: dopo aver quasi rischiato di diventare Mr. Gray, rinunciare ad una vetrina come il CC per un photo shooting per “Vogue” (se il retroscena è vero), è francamente da imbecilli. Bene han fatto i suoi colleghi a paracularlo.

      Le aspettative sulla nuova stagione rimangono ovviamente alte, io spero solo che muoia Gemma, quella cagna.

      Beh io non farei i conti senza l’oste….non sappiamo gli accordi che ci sono dietro queste cose , le porte che si potranno aprire.
      Detta così fai sembrare Charlie ed il suo agente 2 idioti che non hanno capito l’importanza del Comicon rispetto ad un servizio fotografico su Vogue.

      Perdonami ma l’osservazione è un pò superficialotta :)

       
      • Namaste scrive:

        Beh, grazie amico, ma ribadisco, qui l’unico davvero superficialotto, quantomeno nelle scelte che riguardano la sua carriera, mi sembra si stia rivelando proprio Hunnam, ripeto, già ad un passo dallo sfiorare l’incidente con “50 shades of Grey”, quel genere di film che dovrebbe verosimilmente sbancare ai box office, ma che può anche stroncare la carriera di un attore o di un’attrice (vedi quello che successe a Sherylin Fenn dopo “Boxing Elena” o a Mickey Rourke dopo “Orchidea Selvaggia”).

        Ovviamente ancora non lo sappiamo, lo capiremo solo tra qualche anno se Jamie Dornan sarà effettivamente diventato il nuovo James Dean e a quel punto potremmo lanciarci in tutte le opinioni ragionate e meno superficiali del caso, ma visto che quello stesso ruolo era stato prima offerto a Hunnam e che poi si è tirato indietro, questo mi fa solo supporre che qualcuno, tra l’attore e il suo agente, abbia capito che “per sfondare al cinema” era forse meglio aspettare altre occasioni e altri ruoli.

        Poi arriva il Comic Con ed un nuovo “dietrofront”, dovuto questa volta ad impegni presi in precedenza o a semplici date che coincidono (ma che avrebbero potuto non coincidere). Anche qui ancora non lo sappiamo, capiremo naturalmente solo dopo se abbia fatto bene o male. E’ ovvio che una copertina su Vogue o su Variety, valga molto di più, in termini di visibilità, di quanto possa valerne un panel con i fans di una serie televisiva ormai arrivata al capolinea. Mi chiedo però cosa sarebbe successo se Bryan Cranston o Aaaron Paul, anche loro richiestissimi al cinema, benché consapevoli che i migliori personaggi sono quelli che, in questo momento, offre la TV, avessero fatto lo stesso, saltando l’ultimo panel di BB. È solo una questione di rispetto per i fans che, in questo caso, per me è mancato. Tutto qui. Poi auguro a Charlie Hunnam una folgorante carriera cinematografica, non se la prenda però se per i molti rimarrà sempre Jax Teller.

         
  2. Attilio Palmieri scrive:

    Che ansia. Io comunque a questi gli voglio proprio bene.

     
  3. Davide scrive:

    strano che non ci sia il protagonista della serie tv… però cmq hype altissimo. Gemma morirà, ne sono certo. ma probabilmente prima “che se ne vada”tiferemo lo stesso per lei. CHE SERIE PAZZESCA!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *