MondiaLost

MondiaLostIl 22 Settembre 2004 i 48 sopravvissuti ad un disastro aereo diedero vita a quella che, almeno per noi, è stata una delle più grandi storie mai raccontate su uno schermo. 

Una storia che ha fatto LA Storia, che ci ha cambiati, che è andata al di là della semplice visione offrendoci un’esperienza totale, fatta di confronti, dibattiti e nuove amicizie tanto su internet quanto nella vita. Un’esperienza senza la quale questo piccolo luogo dove poter discutere delle serie che più amiamo non esisterebbe.

Ma senza dilungarci sul cosa abbia significato Lost per noi (lo abbiamo già fatto, tre anni fa), siamo qui per presentarvi il MondiaLost, il torneo per festeggiare i 10 anni di Lost con cui potrete decretare l’episodio migliore dell’intera serie.

Si parte domani con tutti i 121 episodi da scremare, in una sorta di qualificazione al torneo vero e proprio; si passerà poi ad una fase a gironi seguita dai consueti ottavi, quarti e semifinale che ci condurranno alla finale del prossimo 22 Settembre.
Ma non finisce qui: tra una fase e l’altra, da qui fino a settembre, vi proporremo dei nostri articoli con classifiche su Lost (non solo sugli episodi) in modo da poter allargare la discussione su più fronti e confrontarci con voi su più sfaccettature della serie.

Il programma del MondiaLost:

Qualificazioni (7 – 12 Luglio): per ogni stagione, potrete votare (sul blog, QUI) fino a 5 episodi che ritenete meritevoli di partecipare al torneo. Passeranno alla fase a gironi i 6-6-6-5-5-5 episodi rispettivamente più votati nelle sei stagioni.

13 luglio: articolo “I 10 migliori misteri di Lost” secondo la redazione.

Fase a gironi (13-19 Luglio): potrete dare massimo 2 preferenze (sempre sul blog) per ognuno dei 6 gironi (uno per stagione); passeranno i migliori 3 – 3 – 3 – 2 – 2 – 2 episodi per ogni girone più il miglior terzo delle ultime tre stagioni.

20 luglio: articolo della redazione.

Ottavi di finale (20 Luglio – 17 agosto):  ogni settimana ci saranno due ottavi di finale che potrete votare, oltre che sul blog, anche su Facebook e Twitter.

18 agosto: articolo della redazione.

Quarti di finale (18 – 31 agosto): ogni settimana due quarti di finale, votabili sia sul blog che sui social

1° settembre: articolo della redazione.

Semifinali (1 – 14 settembre): una semifinale a settimana

15 settembre: articolo della redazione.

Finale (15-21 settembre): durante questa settimana potrete votare il vostro preferito tra i due episodi arrivati a contendersi la vittoria finale e il giorno successivo, 10° anniversario dell’inizio della serie, sarà proclamato il vincitore!

22 settembre: articolo della redazione.

Avrete quindi la possibilità di votare il vostro episodio preferito di sempre: quello che vi è rimasto nel cuore, che conoscete a memoria e che vi ha fatto amare questa serie e i suoi personaggi. Volete che vinca proprio quella puntata? Votate!

-> Qui per votare <-

 

8 Risposte

  1. Namaste scrive:

    Vabbè, inutile dire che “The Costant” parte super-favorito, per quanto non il mio preferito. L’iniziativa ci sta, 10 anni son sempre 10 anni e vanno sicuramente festeggiati, ho però qualche perplessità sull’eccessiva lunghezza del torneo. Personalmente, avrei optato più per una Confederation Cup con poche squadre invitate dopo una prima scrematura, o al limite per una sessione in 3 turni, come avviene per le qualifiche di F1, in cui si parte in 22, poi 16 e infine i primi 10 a disputarsi la pole. Mentre così facendo, ho paura che gran parte degli utenti abbia già una sua cinquina di episodi preferiti chiara in mente (vale per Lost come per altri telefilm), e non è affatto detto che le scelte siano così diversificate al punto di permettervi di stilare una prima lista di ben 33 episodi diversi (se ho capito bene). Spero naturalmente di sbagliarmi. In ogni caso, presente!

     
  2. Frinfro scrive:

    “Ho guardato dentro la canna di un fucile, e mi sono convinto. Ho creduto che il mio destino fosse di arrivare in questo posto. E poi qualcuno è morto, un ragazzo, perché è stato così stupido da credere che sapessi di che stavo parlando.. E la notte in cui è morto, per niente, io ero proprio qui sopra, tutto solo, a dare i pugni fino a ferirmi su quella.. stupida botola. A chiedere urlando al cielo che cosa dovevo fare, e poi si è accesa una luce: ho creduto che fosse un segno. Ma quello non era un segno, probabilmente eri tu che andavi al bagno”. (John Locke)

     
  3. 999sickboy666 scrive:

    @Frinfro: sai, ho la sensazione che se sostituissimo il “tu” dell’ultima frase con “Abrams e Lindelof” avremmo una descrizione piuttosto credibile, piuttosto accurata di cosa in effetti è, alla fine dei conti, “Lost”.

     
  4. Joy Black scrive:

    Aggiunto il link per votare!

     
  5. Namaste scrive:

    Votato e ovviamente non avevo capito nulla del meccanismo! :-)

    Pensavo infatti che avessimo a disposizione solo 5 scelte in tutto e non fino a 5 episodi per ogni stagione. Non ricordo ora se fosse specificato anche nel form del voto, visto che non posso tornare indietro, ma in caso contrario, mettetelo in grassetto, magari per evitare che i più tardi come me, votino alla fine solo per un episodio a stagione, come infatti ho fatto, e ammetto, complicandomi parecchio la vita,

    @sickboy: pur apprezzando lo spirito della frecciatina, che Frinfro ti ha suo malgrado servito su un piatto d’argento, così facendo, deviando cioè l’argomento della discussione, che dovrebbe riguardare piuttosto il “torneo” e le scelte dei votanti, rischiamo solo di anticipare i tempi, visto che le occasioni per estimatori e detrattori di tornare a scornarsi di sicuro non mancheranno. Tanto, “alla fine dei conti” – sia che si tratti di un articolo redatto ad un anno, 4 anni o 20 anni dal termine della messa in onda – lo score sarà sempre quello: per alcuni indiscutibile “capolavoro” e per altri “cagata pezzasca”, per rimanere in tema con la metafora usata prima.

    Quindi, se vogliamo partire già adesso, e nell’ovvia speranza che la discussione sappia anche andare oltre le iperboli che amiamo usare per dare una descrizione accurata del prodotto, chiedo ad un non estimatore della serie, come potrei anche essere io (confesso che, dopo il traumatico finale, ho abbandonato qualsiasi buon proposito di rewatch che prima potessi avere), se quando parliamo di “Lost”, visto che i tempi sono maturi, possiamo anche ricorrere a dei giudizi “di mezzo”.

    Voglio infatti sperare che se uno ha la pazienza di continuare a seguire quella che considera a conti fatti una “boiata” per 6 lunghi anni lo faccia o lo abbia fatto, oltre che per la semplice curiosità verso qualcosa che è sulla bocca di tutti, soprattutto perché, nel quadro di disperazione generale descritto, un qualcosa di buono (fosse anche il mero effetto nostalgia per i bei tempi andati), un qualsiasi elemento positivo (fosse anche il semplice fascino dell’ambientazione), sia comunque riuscito a dargli la forza per andare avanti.

    Non ti nascondo, per esempio, che nel mio caso, questa “forza” è sempre stata rappresentata dai personaggi. Non saranno stati tutti figure solide come un Tony Soprano o ultra-sfaccettate come un Walter White e Don Draper, ma quante sono oggi, le serie davvero corali in grado di potersi permettere una schiera di almeno 10 personaggi a loro modo memorabili come quelli di “Lost”? Escluso Game of Thrones, altro fenomeno di massa che con la serie di Lindelof ha secondo me più di qualche parallelismo possibile (certo, anche in negativo), non me ne viene in mente nessuna. E quando una serie riesce a produrre personaggi “iconici”, in grado di rimanere impressi nell’immaginario collettivo, quello rimane comunque un merito oggettivo che non mi sentirei affatto di sottovalutare.

    Perciò, senza spirito di polemica ma con sincera curiosità, visto che il tuo contributo alle discussioni l’ho sempre trovato parecchio stimolante: c’è qualche personaggio di “Lost” che, almeno all’inizio, hai particolarmente amato, e che avresti magari voluto vedere meglio approfondito, o anche su quell’aspetto, i personaggi, tireresti giù lo sciacquone?

     
    • Michele Minardi scrive:

      Ciao Namaste,

      Il fatto dei 5 episodi per stagione era specificato in questo articolo, ma effettivamente più di qualcuno ne ha votato uno solo e nella piattaforma di votazione non era specificato. Ora l’abbiamo aggiunto anche lì, grazie per la segnalazione :)

      Per quanto concerne Lost, ritengo che la polarizzazione dei fan tra capolavoro e merda sia dovuta al filtro attraverso il quale hanno visto la serie: se l’hanno vista come una storia di personaggi incredibili in un contesto particolare, sono stati ampiamente soddisfatti; se l’hanno vista come un mystery drama in cui ogni cosa deve avere una spiegazione precisa e palese (e non lasciata all’interpretazione come è stato – a mio parere – giustamente fatto) ne è rimasto sicuramente deluso.
      Trovare vie di mezzo in questo è difficile. Io mi trovo tra i primi, ma riconosco evidenti cali di qualità nella quarta e nella sesta stagione che hanno visto delle scelte di sceneggiatura davvero discutibili. Trovo tuttavia che le prime tre stagioni siano stati dei capolavori difficilmente replicabili e che il finale sia stata la perfetta conclusione del percorso svolto dai personaggi.

       
  6. September scrive:

    Applausi. Bravissimi. Complimenti. Trovata bellissima e geniale vi ammiro e vi ringrazio.
    Queste sono le cose che adoro visceralmente spero sia solo la prima di tante iniziative simili.
    Se serve una mano per logistica o idee sono presente.

    Spero in una tabellone su breaking bad ovviamente…

     
  7. Lampard scrive:

    Votato… A rileggere i titoli di tutti gli episodi… Piango.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *