L’Angolo delle News – 04/10 agosto

L’Angolo delle News – 04/10 agostoL’Angolo delle News torna sulle pagine di Seriangolo portando le notizie televisive più interessanti e curiose sulla settimana appena conclusa. Di seguito parleremo di: un’accusa di plagio per True DetectiveSons of Anarchy, Gomorra e l’espansione della TV italiana nel mondo, Marilyn Monroe su Lifetime, Agents of SHIELD e The Big Bang Theory.

Nuovi nomi per True Detective 2

Poche settimane fa Nick Pizzolatto, showrunner di True Detective, aveva parlato del suo show, senza dire nulla sulle voci che circolavano riguardo ai protagonisti della seconda stagione (clicca qui per leggere le sue parole). I rumors quindi non si sono placati, ed è stato buttando un altro nome nella mischia: Vince Vaughn, conosciuto per i numerosissimi ruoli comici sul grande schermo, potrebbe interpretare uno dei personaggi principali. Una delle poche certezze, dettaglio confermato direttamente dal creatore della serie, è che nella stagione due vedremo anche una detective donna; a tal proposito, negli ultimi giorni si è fatto anche un nome, quello di Elisabeth Moss, vista in Mad Men e Top of the Lake (per cui ha vinto un Golden Globe)Moss dovrebbe interpretare Ani Bezzerides, uno sceriffo di Monterey, California, con un passato da alcolizzata e giocatrice d’azzardo, problemi causati da un’infanzia infelice. L’attrice, a cui è stata chiesta conferma riguardo il suo coinvolgimento nel progetto, è stata molto vaga ed ermetica regalando un “io non so niente, ne so quanto voi” ai giornalisti. La Moss si è detta comunque molto onorata da queste speculazioni: “Per me, come attrice che è da 25 anni sulla scena, è lusinghiero sentirsi associata a questo show e sentire che potrei addirittura farne parte“. Si sono fatti anche altri nomi per alcuni ruoli di primo piano: Michelle Forbes, vista in The Killing e Battlestar Galactica, potrebbe interpretare la moglie del personaggio di Vince Vaughn o l’ex consorte del personaggio interpretato da Colin Farrell.

L’Angolo delle News – 04/10 agostoPer True Detective, però, non ci sono solo tanti apprezzamenti ed una grande fama: il magazine online The LoveCraft EZine ha accusato l’autore dello show televisivo di aver copiato diversi dialoghi da altri scrittori, soprattutto dal novellista horror contemporaneo Thomas Ligotti (qui potete trovare il link con diversi passaggi a confronto). HBO, rete che trasmette la serie, ha rilasciato una dichiarazione a riguardo: “True Detective è un’opera di un’originalità eccezionale, e la storia ed i personaggi sono di Nick Pizzolatto. I concetti filosofici sono gratis e tutti li possono usare, inclusi gli autori di fiction, e ci sono moltissimi esempi nel passato. Esplorare la realtà tramite idee che filosofi e scrittori hanno sviluppato nel passato è uno dei punti di forza dello show, che ribadiamo essere originale in ogni sua parte“. Lo showrunner, che in passato aveva incluso le pagine di Ligotti tra quelle che lo avevano ispirato per il personaggio di Rust, ha detto che “nulla nello show televisivo True Detective è frutto di plagio“, spiegando che al massimo il personaggio di Matthew McConaughey “è stato influenzato da filosofi molto più antichi, come Schopenhauer e Nietzsche, che non sono proprietà di nessun scrittore“.

Primo trailer per Sons of Anarchy

Per i fan di Sons of Anarchy è tempo di scaldare i motori: il primo trailer della stagione conclusiva è finalmente online. Le cose però non sembrano mettersi bene per il nostro protagonista. Dopo le numerose new entry nel cast che abbiamo scoperto nelle settimane passate (e che potete trovare qui) vi possiamo anticipare che potremo vedere nello show di FX anche Mathew St. Patrick (Six Feet Under). L’attore interpreterà Moses, il capo di un security team, in un arco di puntate che partirà dalla settima. Di seguito il video del trailer.

L’Italia vuole espandere il proprio showbiz

L’esplosione di vendite internazionali che ha avuto il drama Gomorra sta portando il nostro paese a ripensare alla propria produzione di prodotti televisivi, con Sky Italia e la casa di produzione Cattleya capostipiti di questo nuovo trend. L’aumento della qualità che ha caratterizzato ultimamente molte opere italiane ha fatto capire che uno sviluppo europeo e mondiale è possibile. Tre sono i nuovi progetti che potrebbero conquistare il pubblico straniero come ha fatto Gomorra: ZeroZeroZero, di Roberto Saviano (autore anche del romanzo da cui è tratto Gomorra – La Serie), una cronaca dello spaccio mondiale di cocaina; Diabolik, serie che mette in scena il famoso protagonista dei fumetti delle sorelle Giussani;  The Young Pope, del premio Oscar Paolo Sorrentino, che mette in scena un ritratto non convenzionale di quello che diventerà il primo pontefice italo-americano. Queste nuove serie hanno come obiettivo di superare il successo di Romanzo Criminale (tradotto Crime Novel) e la già citata Gomorra (che acquista un’h finale nella versione per l’Inghilterra, diventando Gomorrah), vendute in 60 paesi.

Lifetime sviluppa una miniserie su Marilyn Monroe

L’Angolo delle News – 04/10 agostoLa notizia è confermata: la rete televisiva Lifetime, che col tempo sta riuscendo a conquistare un pubblico sempre più grande soprattutto di sesso femminile, sta sviluppando una miniserie incentrata sul personaggio della famosa diva americana Marilyn Monroe. La serie, basata sul libro The Secret Life of Marilyn Monroe scritto da J. Randy Taraborrelli, sarebbe sviluppata dagli stessi produttori delle serie The Kennedys e 24. Il progetto, se dovesse essere portato sugli schermi televisivi già dalla prossima stagione, dovrebbe chiamarsi semplicemente Marilyn. La biografia scritta da Taraborrelli è un best seller che racconta il complicato rapporto della donna con sua madre, la sua lotta contro la malattia mentale e i suoi legami con la famiglia Kennedy.

Kyle MacLachlan entra nel cast di Agents of S.H.I.E.L.D.

Gli autori di Agents of S.H.I.E.L.D. hanno ingaggiato Kyle MacLachlan come guest star per la seconda stagione dello show. L’attore, visto anche in Twin Peaks e Desperate Housewives, sarà il padre di Skye. Quello che si sa del personaggio di Skye è che è stata portata via da bambina dal suo piccolo villaggio cinese dallo S.H.I.E.L.D, dopo che i suoi genitori ne avevano ucciso tutti gli abitanti. Non è ancora chiaro se MacLachlan sarà il suo padre biologico o quello adottivo.

Il cast di The Big Bang Theory trova un accordo

The Big Bang Theory può finalmente tirare un sospiro di sollievo. O forse no… Jim Parsons, Johnny Galecki e la bionda Kaley Cuoco hanno firmato un nuovo contratto che permetterà loro di guadagnare un milione di dollari ad episodio a testa per le prossime tre stagioni. Anche Kunal Nayyar e Simon Helberg sono arrivati ad un nuovo accordo con i produttori dello show: guadagneranno cento mila dollari ad episodio, molto meno dei loro colleghi. I due attori hanno provato ad accodarsi alle richieste del trio Parsons/Galecki/Cuoco, ma sotto la minaccia di essere cancellati dallo show si sono accontentati di una cifra più “modesta”. Per il cast è stata una vittoria su tutti i fronti; i produttori invece si troveranno a dover sborsare cifre da capogiro ad attori già strapagati.

Better Call Saul: il teaser trailer.

Anche se le immagini non sono di alta qualità, non possiamo non mostrarvi il primo breve teaser di Better Call Saul, spin-off di Breaking Bad. La serie, con protagonista Bob Odenkirk nei panni di Saul Goodman, andrà in onda a  partire da febbraio 2015 su AMC.

Fonti: TvGuide, Variety, YouTube

 

Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

3 Risposte

  1. Namaste scrive:

    – Della questione “plagio” di TD ho già detto, quelli LoveCraft EZine davvero abili a strumentalizzare la cosa, ma si poteva tranquillamente evitare la polemica citando più o meno indirettamente Ligotti in almeno uno degli episodi, a Pizzolatto che se dichiara fan devoto non costava niente.

    – Dei nuovi progetti italiani che dovrebbero sbancare all’estero sull’onda di Gomorra(h), mi convince poco il rumor che vedrebbe Saviano di nuovo impegnato in una trasposizione da un suo romanzo, che darebbe solo modo ai detrattori di vomitargli addosso nuove accuse circa la spettacolarizzazione delle proprie inchieste. Molto più probabile che, Saviano, da sempre attento al fenomeno delle serie-tv e della loro maggiore fruibilità rispetto a letteratura e cinema, sia invece interessato a proporre a Sky qualcosa di completamente diverso ed “inedito”. Il problema è semmai un altro, che bisogna accelerare i nostri processi produttivi per venire incontro al concetto di “instant series”, perché un conto è dire “siamo interessati a fare questo” e poi vederlo su schermo solo 12 mesi dopo, come riescono a fare in USA, un altro è aspettare 2 anni per vedere la nuova stagione di GM o anche molto di più prima di vedere concretizzarsi progetti fantomatici, come quelli che vedrebbero interessato Sorrentino, ma che verranno superati da altri nel giro di qualche mese, perdendosi inevitabilmente per strada.

    – Contento per il trio di TBBT, ma che gran figura di cacca! Piuttosto che farsi alzare lo stipendio (già ottimo), potevano semplicemente imporre a CBS di adeguare quello dei loro colleghi meno pagati al loro, visto che hanno più o meno lo stesso minutaggio. Le battaglie si vincono insieme.

     
  2. Attilio Palmieri scrive:

    Sulla storia TD Ligotti se n’è parlato tanto. Roba da haters. Questa storia è iniziata con il secondo episodio ed è finita dopo 10 minuti. Certo sarebbe stato forse più giusto inserire un testo di Ligotti in un frame, ma alla fine, a chi frega?

     
  3. SerialFiller scrive:

    Sulla questione TBBT non sono daccordo con Namaste.
    Parsons, Galecky e Cuoco sono il centro di tutto secondo me mentre gli altri sono rimpiazzabili soprattutto le donne.
    Detto questo non ne faccio neppure una questione di centralità dei personaggi ma di accordi e business. I 3 attori principali sono stati sempre loro, loro sono le facce della serie ed i più amati e soprattutto non dimentichiamoci che stimao parlando di milioni di dollari e non di 1000 euro e sinceramente che parsons,galcky e cuoco si tolgano dalla tasca milioni di dollari per darli agli altri mi pare pretestuoso, io non lo farei mai ad esempio, non stiamo parlando di aziende o piccole imprese dove per far sopravvivere gli altri è giusto che i più ricchi diano ai più poveri. Wolowitz e Cotrappali guadagneranno comunque milioni dunque perchè alleggerirsi il portafoglio per loro quando poi tu sei l’anima e la faccia dello show?
    Infine trovo scandalose certe cifre e trovo i 3 attori non meritevoli di tali cifre ma parlando di business TBBT fattura circa 2 miliardi di dollari di entrate a stagione dunque tutto sommato destinare il 5% del fatturato ai tuoi attori mi pare più che ragionevole dunque benissimo hanno fatto a pretendere tanto, ed il fatto che glieli abbiano dati quei soldi testimonia come il margine di guadagno della produzione sia elevatissimo…

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *