Sleepy Hollow – 2×01 This is War

Sleepy Hollow – 2x01 This is WarCon “This is War” Sleepy Hollow riprende le fila del racconto dopo gli sconvolgimenti del season finale, confermando pregi e difetti di quella che si è rivelata una delle più piacevoli sorprese della scorsa stagione televisiva.

 

 

Sleepy Hollow – 2x01 This is WarBad Blood” aveva infatti messo in scena alcuni dei più classici espedienti narrativi seriali, dal disvelamento della vera identità di Henry/Jeremy/War al cliffhanger che lasciava in sospeso la sorte di tutti i protagonisti, dando vita a un finale magistrale. Il primo compito a cui la premiere doveva necessariamente adempiere era quindi quello di sciogliere in maniera soddisfacente questi nodi narrativi, riuscendo al tempo stesso a rinnovare l’interesse dello spettatore nei confronti del racconto. Kurtzman e Orci riescono però solo in parte nell’intento, regalandoci un episodio interessante nella struttura ma privo dell’ampio respiro che una premiere dovrebbe avere.

 Sleepy Hollow – 2x01 This is WarLa scelta degli autori di ambientare tutta la prima metà della puntata in un mondo illusorio creato da Moloch e War per estorcere informazioni ai protagonisti risulta vincente sotto molti punti di vista, soprattutto per il modo in cui gioca con le aspettative del pubblico: il divertente cold open in cui vediamo Abbie e Ichabod festeggiare il compleanno di quest’ultimo lascia infatti lo spettatore completamente spiazzato e disorientato e, nonostante il sospetto che qualcosa non quadri permanga lungo tutta la sequenza, il procedere del racconto e il consistente minutaggio a questo dedicato ne aumentano progressivamente la credibilità rendendo il colpo di scena particolarmente efficace. La decisione di riprendere il racconto a un anno di distanza dagli avvenimenti del season finale con il salvataggio dei protagonisti e la morte di due personaggi principali off-screen sarebbe stata una mossa coraggiosa ma forse troppo azzardata, e così gli autori, dopo averci dato un assaggio di questo universo alternativo, tornano al punto in cui il racconto si era interrotto, ovvero con Ichabod sepolto vivo, per mostrarci la sua macgyveresca fuga.

 Sleepy Hollow – 2x01 This is WarA saldare l’illusione alla realtà c’è la chiave di Gehenna, ennesimo plot device introdotto nella narrazione unicamente allo scopo di permettere a Abbie di lasciare il purgatorio. Le forzature nella trama, così come l’abuso delle conoscenze di Ichabod (apparentemente coinvolto in tutti gli avvenimenti fondamentali della storia americana della seconda metà del XVIII secolo) fanno ormai parte della cifra stilistica della serie, e non possono quindi essere considerati come dei veri e propri difetti, soprattutto finché vengono perfettamente compensati dal ritmo della narrazione e dalla qualità delle interazioni tra i personaggi. La principale mancanza dell’episodio va piuttosto individuata nell’incapacità degli autori di ampliare i confini del racconto, in modo da porre le basi per i futuri sviluppi della storia: la chiave di Gehenna, ma anche il doppio di Ichabod, avrebbero potuto assolvere questa funzione ma la loro immediata distruzione (e con loro quella del piano di Moloch) riporta inesorabilmente il racconto al punto di partenza, rimandando di conseguenza ai prossimi episodi lo sviluppo della trama orizzontale.

 Sleepy Hollow – 2x01 This is WarLa puntata riafferma però anche quelli che si sono imposti fin da subito come i due principali punti di forza della serie, ovvero la scrittura dei personaggi e il tono leggero e autoironico con cui vengono sdrammatizzate le vicende. Se il rapporto tra Abbie e Ichabod (a cui si aggiunge la presenza sempre più costante di Jenny) si conferma come la colonna portante dello show, in “This is war” a spiccare è soprattutto la figura di Henry/Jeremy (interpretato dall’ottimo John Noble), la cui cieca e perversa devozione a Moloch, unita al profondo odio che nutre nei confronti del padre, lo rendono un perfetto antagonista per questa seconda stagione. Unica nota stonata sotto questo aspetto è Katrina, il cui costante stato di prigionia (prima in purgatorio, ora nelle mani del cavaliere senza testa) le ha impedito di acquisire uno spessore pari a quello degli altri personaggi. Non mancano neanche le gag che vedono protagonista Ichabod e i suoi tentativi di rapportarsi al mondo contemporaneo (una su tutte: il video-messaggio), che confermano la capacità degli autori di bilanciare sapientemente diversi registri narrativi, impedendo allo show di prendersi troppo sul serio senza per questo minare la portata emotiva delle vicende.

 Nel complesso “This is war” adempie all’arduo compito di risolvere i cliffhanger del season finale in maniera forse un po’ forzata ma perfettamente efficace, ponendosi in questo senso più come una chiusura del passato arco narrativo che come inizio del nuovo ciclo. Ad ogni modo non abbiamo motivo di dubitare che, dopo questa premiere per certi versi atipica, Sleepy Hollow ci potrà regalare un’altra ottima stagione.

 Voto: 7+

 

1 Risposta

  1. jackson1966 scrive:

    non completamente d’accordo. Nel senso, è vero che è una puntata propedeutica, ma è anche vero che parte alla grande, chiude subito i casini della scorsa stagione ed imposta la seconda benissimo. Del resto uno dei motivi per cui amo SH è proprio che taglia corto con le cose e non le trascina per molto.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *