Golden Globe 2015: i vincitori!

Golden Globe 2015: i vincitori!Si è da poco conclusa sulla NBC la 72° edizione dei Golden Globe, in diretta dal Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, in California. Anche quest’anno, per la terza volta di fila, a far gli onori di casa ci hanno pensato Tina Fey (30 Rock) e Amy Poehler (Parks & Recreation) che, con la loro indiscutibile verve comica, sono riuscite a rendere una serata di premiazioni divertente e piacevole da seguire.

Di seguito i vincitori, alcuni davvero sorprendenti, e video.

Anche quest’anno i Golden Globe si sono divisi tra televisione e cinema, riportando non poche sorprese. In una serata tutto sommato divertente, alcune novità sono degne di essere sottolineate: prima di tutto, per la prima volta nella storia dei Golden Globe la CW vince una statuetta grazie a Jane the Virgin. Farà discutere la vittoria di Fargo su True Detective come miglior miniserie, così come la sconfitta di McConaughey da parte di Billy Bob Thornton. Da notare la buona tenuta di Transparent (che vince 2 premi su 2 nomination), il successo di Kevin Spacey come miglior attore in una serie Drama e la sorpresa di Joanne Froggatt (Downton Abbey) come migliore attrice non protagonista.

Per quanto riguarda le serie, vincono due statuette Fargo (su cinque nomination), The Affair (su 3) e Transparent (tutte e tre presenti nelle nostre classifiche Drama e Comedy del 2014). A bocca asciutta True Detective.

Ma non perdiamoci in ulteriori chiacchiere: ecco tutti i vincitori relativi al mondo della televisione (in grassetto e corsivo i vincitori).

Fateci sapere nei commenti se siete d’accordo con le scelte e ricordatevi che siete ancora in tempo (fino al 15) per votare ai ben più prestigiosi Seriangolo Awards!

Miglior serie Drama
The Affair
Downton Abbey
Game of Thrones
The Good Wife
House of Cards

Miglior attore in una serie Drama
Clive Owen, “The Knick”
Liev Schreiber, “Ray Donovan”
Kevin Spacey, “House of Cards”
James Spader, “The Black List”
Dominic West, “The Affair”

Miglior attrice in una serie Drama
Claire Danes, “Homeland”
Julianna Margulies, “The Good Wife”
Ruth Wilson, “The Affair”
Robin Wright, “House of Cards”
Viola Davis, “How to get away with murder”

Miglior serie Comedy
Transparent
Jane the Virgin
Girls
Orange is the new black
Silicon Valley

Miglior attore in una serie Comedy
Louis CK, “Louie”
Ricky Gervais, “Derek”
Don Cheadle, “House of Lies”
William H Macy, “Shameless”
Jeffrey Tambor, “Transparent”

Miglior attrice in una serie Comedy
Gina Rodriguez, “Jane the Virgin”
Lena Dunham, “Girls”
Edie Falco, “Nurse Jackie”
Julia Louis-Dreyfus, “Veep”
Taylor Shilling, “Orange is the new black”

Miglior Miniserie o Film tv
Fargo
The Missing
The Normal Heart
Olive Kitteridge
True Detective

Miglior attore in una Miniserie o Film tv
Martin Freeman, “Fargo”
Billy Bob Thornton, “Fargo”
Matthew McConaughey, “True Detective”
Woody Harrelson, “True Detective”
Mark Ruffalo, “The Normal Heart”

Miglior attrice in una Miniserie o Film tv
Maggie Gyllenhaal, “The Honorable Woman”
Jessica Lange, “American Horror Story: Freak Show”
Frances McDormand, “Olive Kitteridge”
Frances O’Connor, “The Missing”
Allison Tolman, “Fargo”

Miglior attore non protagonista in una Serie Tv, Miniserie o Film tv
Alan Cumming, “The Good Wife”
Matt Bomer, “The Normal Heart”
Colin Hanks, “Fargo”
Bill Murray, “Olive Kitteridge”
Jon Voight, “Ray Donovan”

Miglior attrice non protagonista in una Serie Tv, Miniserie o Film tv
Uzo Aduba, “Orange is the new black”
Kathy Bates, “American Horror Story: Freak Show”
Joanne Froggatt, “Downton Abbey”
Allison Janey, “Mom”
Michelle Monaghan, “True Detective”

L’introduzione delle presentatrici Tina Fey e Amy Pohler:

La premiazione di Kevin Spacey (House of Cards):

La premiazione di Ruth Wilson (The Affair):

La premiazione di The Affair come Best Drama:

La premiazione di Billy Bob Thornton (Fargo):

Mario Sassi

Napoletano trapiantato da anni a Roma, non nasconde la sua anima nerd e la sua passione per serie TV e cinema.

25 Risposte

  1. Namaste scrive:

    E il Napoli ha pure perso contro la Juve. Mai ‘na gioia…

     
  2. Firpo scrive:

    Nonostante House of Cards fosse dato da tutti vincitore per il best drama io non ci avevi mai creduto molto, ma di certo non mi aspettavo The Affair.
    Contentissima comunque per Kevin Spacey e il suo Frank Underwood.

    Sulle miniserie lascio la parola agli altri.

     
    • Maria Rita scrive:

      Per quanto mi riguarda premiata o non premiata “the Affair” secondo me è la serie più sopravvalutata di tutte.
      Tutto il cast è formidabile, gli attori sono bravissimi, ma la storia a me non è piaciuta per nulla. E’ una soap (polpettone famigliari in salsa sexi) con uno sfondo crime che può essere l’aspetto appassionante ma nel complesso è noiosa e troppo lenta (in my opinion ovviamente!)

       
      • Firpo scrive:

        La vincita del Golden Globe contribuirà comunque a darle visibilità. Io non l’ho vista The Affair e pensavo nemmeno di vederla però ora mi è venuta la curiosità di sapere che cosa ha di così speciale questa serie per avere vinto. Anche solo per poter dire “non se lo meritava”.

         
  3. Alayne scrive:

    Perché got viene ancora nominato
    Comunque io sono molto sorpresa e contenta per Gina rodriguez, mai avrei immaginato che potesse vincere un golden globe.

     
  4. Son of the Bishop scrive:

    Assurdi!!! Ma se ne andassero a casa questi degli Emmy e dei Golden Globe. Non soltanto non candidano Person oF interest e Sons of anarchy ma addirittura non fanno vincere neanche un premio a True detective. Ribadisco assurdi, inoltre fanno tanto gli snob e poi candidano e fanno addirittura vincere Jane The Virgin, il che è tutto dire. Che vergogna, da non crederci !

     
    • mmho scrive:

      True Detective se l’è giocata, dai. A volte di vince e a volte si perde.
      Su Person of Interest, ahimé non basta un ottimo plot se gli attori protagonisti non sono all’altezza. Le serie nominate oltre a un buon plot (Downton Abbey, l’unico forse al di sotto di POI, resta comunque di buon livello) hanno una qualità di recitazione anni luce superiore.

       
  5. Michele Minardi scrive:

    Io sarà che non avevo aspettative alte (visto che le migliori, come Mad Men, Sons, Boardwalk Empire fossero escluse dalle nomination) ma nonostante stra-meritasse True Detective, sono rimasto molto soddisfatto dai riconoscimenti a due grandi novità come Fargo e The Affair

     
    • Son of the Bishop scrive:

      Fargo non mi piace, ma è sicuramente una serie ben fatta, non posso dire il contrario, forse poi non gli ho dato neanche abbastanza tempo per ammaliarmi. The affair invece per carità è molto bello(devo vedere gli ultimi episodi ancora), ma non da Golden Globe secondo me, o meglio non quando hai contro True Detective, ma pace. La cosa che più mi fa rabbia sono quelle due assenze pesanti e, io non le ho viste, ma anche Mad Men e Boardwalk sono assurde le mancate candidature. Ma Person oF interest è quella che mi fa più rabbia perché è solo per due motivi se non viene candidata: è di fantascienza e va in onda su CBS, con L’ ultimo episodio ci ha dato un’ ennesima dimostrazione della sua grandezza, quasi perfezione e personalmente non mi sta bene questo atteggiamento snob nei confronti della serie perché è di fantascienza e perché è su CBS

       
      • Michele Minardi scrive:

        Son in realtà The Affair non aveva contro True Detective, ma “solo” The Good Wife e House of Cards. Con Mad Men e BE assenti ci sta che potesse vincere (anche se magari meritava di più TGW). Person of Interest scordatela pure, non sarà candidata mai. Non tanto perchè è su CBS (the good wife e TBBT hanno preso in premi in passato, almeno per gli attori) ma per la fantascienza che è sempre snobbatissima: basti pensare che un capolavoro assoluto come Battlestar Galactica non sia stata mai nemmeno candidata ai G.Globes.

         
      • Namaste scrive:

        True Detective non poteva vincere contro il sopravvalutato The Affair per la semplice ragione che concorreva in un’altra categoria, quella per le miniserie, dove ha vinto Fargo.

        Lo scandalo non ancora menzionato, per quanto mi riguarda, è stato non aver premiato The Good Wife, che se non ha vinto per la quinta stagione ormai non vince più. Su Person of Interest, la cui tua opinione al riguardo mi sembra piuttosto chiara, nessuna cospirazione internazionale o atteggiamento snob verso un genere o prodotto generalista, semplicemente oggi la TV riesce a proporre, ogni anno, qualcosa di un pochino meglio.

         
  6. Angelo scrive:

    Non posso esprimermi su tutto, perchè non ho seguito tutte le serie, ma non posso che condividere la vittoria di Frank Hunderwood e Kevin Spacey, ovvero uno dei personaggi più belli degli ultimi anni ed un attore straordinario.
    Per la lotta tra True Detective e Fargo, non c’è dubbio che avrebbero dovuto dare un premio ad entrambe, ma se parliamo del premio di miglior attore mi chiedo cosa viene premiato? il personaggio o la sua interpretazione? Perchè se valutiamo il personaggio quello di Fargo è il migliore, ma se valutiamo l’interpretazione Mattiew comecavolosiscrive è da 10 oscar.

     
    • mmho scrive:

      Ma proprio sono l’unico che preferiva Woody Harrelson?

      (in realtà bravissimi tutti e quattro, lui, McCoso, Thornton e Martin Freeman, però secondo me il ruolo di Harrelson era più difficile, il meno “figo” di tutti)

       
  7. Vincebb scrive:

    Dopo l’esclusione ASSURDA di due capolavori come Mad Men e Boardwalk Empire dalle nominations, credevo che nient’altro potesse stupirmi durante questa cerimonia. Invece no, e mi riferisco alla questione Fargo/True Detective. Come miglior miniserie, Fargo ci può anche stare (so che molti non saranno d’accordo, ma qualitativamente sono perfette entrambe secondo me), ma come miglior attore protagonista non ci siamo. Grandissimo Thornton, non si discute la sua interpretazione nei panni di Lorne Malvo, ma la prova di McConaughey è stata senza dubbio una spanna sopra, diciamoci la verità. Era impensabile che McConaughey e il suo Rust Cohle chiudessero la stagione senza portare a casa nemmeno un premio (a questo punto restano solo i SAG Awards). Sempre più deluso da questi premi, ci rifaremo sicuramente con i nostri Seriangolo Awards!

     
    • Michele Minardi scrive:

      Vero, dimenticavo la questione attori. Se da un lato, personalmente, non mi scandalizzo troppo per Fargo Vs True Detective (per me è nettamente meglio la seconda, ma non ne faccio una questione), sul versante attori è davvero scandaloso che il seppur ottimo Thornton abbia battuto un McConaughey colossale.

       
      • Vincebb scrive:

        Colossale esatto! Avrebbe vinto e meritato l’Emmy se solo TD fosse stata inserita nella categoria giusta. (Competere con l’ultima stagione di BB e con l’EPICO Cranston era un po’ eccessivo a mio avviso)

         
  8. SerialFiller scrive:

    Ma che roba è????
    Non premiare McCounaghey dopo che ce l’hanno menata per un anno con la sua performance …dopo che volevano dare l’emmy a lui e TD anzichè Bryan Cranston e BB…dopo una prestazione stupefacente…me che credibilità hanno questi premi?
    La cinquina dei migliori drama raccoglieva titoli che non entravano nella top 15 di seriangolo…che brutta roba…tra quelle magari The affair meritava anche eh ma che roba brutta dare il Golden Globe a the affair in uno dei migliori anni mai visti per la serialità…nell’anno in cui terminano boardwalk empire..sons of anarchy…the newsroom..the americans fa il botto…person of interest si afferma come una serie da 10 e lode e decine di serie fanno miracoli loro danno la statuetta a the affair?
    Mah…
    Contento per ruth wilson..jane the virgin non l’ho vista quindi non mi esprimo ma che brutta roba questi premi…credibilità nulla

     
  9. Attilio Palmieri scrive:

    Parlare degli esclusi non serve a nulla purtroppo, è sempre il solito discorso. Tanto ci sono i Seriangolo Awards.
    Rimanendo ai nominati io sono abbastanza soddisfatto: è stato bellissimo vedere due giovani donne, Sarah Treem e Jill Soloway vincere i due premi più prestigiosi. Premiare due serie come Transparent e The Affair, costruite da due donne mi è sembrata una cosa molto bella.
    Purtroppo True Detective ha perso la sfida, ma Fargo merita quei premi.
    Namaste, non far confusione, la sconfitta del Napoli è molto più grave, e non c’è nessun Seriangolo Awards in grado di ribaltarla o di levare i gol in fuorigioco.

     
    • Namaste scrive:

      Senza andare troppo OT, la metafora sportiva (e comunque sì, il fuorigioco era palese), serviva solo per sottolineare il clima di “junsticia” di quest’edizione dei GB. Di solito, la Press Associated, con i suoi verdetti mai scontati e poco politically correct, riequilibra un po’ di quelle brutture che vediamo ogni anno agli Emmy. Ma quest’anno, e senza parlare degli assenti, troppe cose non mi sono piaciute. Sono naturalmente contento che qui “The Affair” sia molto apprezzata ed anche per me era iniziata benissimo, ma i due personaggi non decollano e, personalmente, non vedo più nelle loro vicende grandi spunti d’interesse per la seconda stagione. Ripeto, quest’anno poteva e doveva essere quello di TGW, ma vabbè, me ne son fatto una ragione, un po’ come per TD che, superato da Fargo, non è lo scandalo che potrebbe sembrare, come anche vedere premiata l’interpretazione di Billy Bob Thornton, anche se dispiace per Matthew, che è stata anch’essa leggendaria. Quello che però più mi dà noia è vedere premiata gente come la Gynnenhaal o Matt Bomer al posto dei due di “Olive Kitteridge” o ancora la Froggatt di “Downton Abbey” che insomma, datelo a tutti, ma non a lei. Va bene che a premiare i soliti o quelli che vincono sempre non c’è gusto, e vale anche nello sport, però se questi sono gli outsider, io boh!

       
  10. Dreamer88 scrive:

    A parte Kevin Spacey, non sono riuscito ad azzeccare una sola previsione…
    Tralasciando le comedy (anche se un riconoscimento a William H. Macy mi avrebbe fatto enormemente piacere), sono molto contento dell’affermazione di The Affair, la vera rivelazione della serata (assieme a Fargo e Transparent). Sul discorso Fargo/ True Detective penso che tutt’e due meritassero di vincere, quindi non mi scandalizzo della scelta fatta (anche se, almeno per l’award miglior miniserie, sarebbe stato più soddisfacente un titolo ex aequo).

     
  11. Al scrive:

    The Affair è spettacolare, così come lo è Ruth Wilson. Premi meritatissimi.
    Finalmente snobbata la roba mediocre e populista.

     
    • Maria Rita scrive:

      E’ sempre questione di gusti, per esempio io vado pazza per Dominic West trovo che il cast di “The Affair” sia formidabile ma la serie non mi è piaciuta per niente, la trovo veramente sopravvalutata.
      Francemente ho letto tante dietrologie (per non dire altro) sui sentimenti e le motivazioni dei due amanti, che in realtà personificano il clichè più vecchio del mondo, che ora detesto la serie più di prima.
      Serie noiosa….a meno che non inizi a prevalere il crime sulla soap, ma dubito.

       
  12. Teresa scrive:

    Namaste e Attilio Palmieri, sappiate che vi sono vicina. No comment.
    Passando a cose meno gravi, già che nella categoria drama mi devo vedere candidate cose come Downton Abbey e GoT, e non Mad men, SoA, e Boardwalk empire, mi fa capire che mi trovo davanti a una cialtronata.
    ovviamente poi nessuna candidatura per Shameless, cosi’ come nessuna candidatura per Emmy Rossum. Quindi che vogliamo commentare?
    Fuorigioco TOTALE.

     
  13. Curls scrive:

    Penso che, per una volta, non siano stati troppo male (abbiamo visto di peggio). Inutile parlare ancora di quelle che non sono entrate in nomination, parlo di quelle che invece c’erano: The Affair è la rivelazione assoluta, una serie molto innovativa e convincente, come anche i due attori protagonisti, perfetti. Probabilmente non migliore di HoC o TGW, ma sicuramente allo stesso livello imho. Per l’attore protagonista avrei preferito West a Spacey, ma non ci si può assolutamente lamentare, come per l’attrice. Passando alle comedy, non ho ancora visto Transparent, ma mi pare di capire di capire che meriti davvero e la recupererò, anche se l’ultima stagione di Louie è stata veramente eccezionale e in qualche modo l’avrei premiata.
    Nelle miniserie Fargo non ha rubato nulla (onestamente la preferisco a TD), mentre Mccounaghey avrebbe sicuramente meritato di più, interpretazione eccellente.
    Ma questo solo per parlare e riscaldarci per i Seriangolo Awards eheh
    Ot: come si possono prendere sul serio dopo che danno un premio alla carriera a Clooney?!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *