Louie – 5×06/07 Sleepover & The Road Part 1

Louie - 5x06/07 Sleepover & The Road Part 1Per via della sua impronta fortemente (se non totalmente) autobiografica, Louie è una serie che segue la visione che il suo creatore ha di se stesso: questa stagione, in particolare, si fa carico di mostrare la parte più difficile e inedita del protagonista, ovvero il suo grande egocentrismo.

È chiaro che si tratta di un’esagerazione, di un modo per imprimere allo spettatore questa componente finora ignorata della personalità del comico: dopotutto, lo stile tipico dello show si avvale spesso di questo tipo di rappresentazione, non avendo alcun problema ad esagerare la realtà per evidenziarne gli aspetti desiderati. Tuttavia, non si può neanche ignorare il forte coraggio che implica una scelta di questo tipo: Louis CK si sta lentamente facendo a pezzi da solo, distruggendo il ritratto positivo emerso con le ultime stagioni per analizzare con la solita genialità un’altra componente fondamentale dell’essere umano.

5×06 – Sleepover

Louie - 5x06/07 Sleepover & The Road Part 1Come spesso accade nel corso delle stagioni di Louie, la chiave di lettura per gran parte degli episodi può essere ritrovata nei suoi comedy special: in questo caso, il recentissimo Live at the Comedy Store (2015) offre un’interpretazione che calza a pennello con il tono che quest’annata ha ormai assunto. Il comico, infatti, afferma: “Self love is a good thing, but self awareness is more… important. You need to once in a while go “oh, I’m kind of an asshole”.
Si parla, insomma, dell’importanza che ognuno si accorga della propria ipocrisia e del proprio egoismo, e la scena iniziale di “Sleepover” esprime al meglio tale concetto: quello che può sembrare a prima vista uno sfogo del padre verso i vizi della figlia (“How do you appreciate a thing and google it at the same time?“) viene presto ribaltato in favore di una visione più interessante, che vede Lilly confutare tutti i luoghi comuni emersi dal discorso di Louie. La ragazza è ormai intelligente, capace di comprendere i temi e la potenza emotiva che lo spettacolo teatrale cercava di trasmettere (geniale, tra l’altro, l’uso di due guest star di quel livello in un modo del genere): l’iniziale rimprovero viene trasformato nella disillusione di un padre ancora convinto dell’innocenza – e, per estensione, dell’ignoranza – della propria figlia.

Louie - 5x06/07 Sleepover & The Road Part 1Sempre al tema dell’egoismo si rifà una delle sequenze più importanti della puntata, ovvero quella in cui il ritorno di Pamela si inserisce tra lui e i suoi doveri verso la figlia più piccola di Louie: gli istinti più forti del protagonista (spesso oggetto dei suoi monologhi) non possono che travolgerlo, tagliando fuori l’amore verso la famiglia e Jane in particolare, che egli abbandona momentaneamente pur di godersi quei pochi momenti con la donna. La parte più interessante, comunque, consiste nel fatto che anche Pamela venga coinvolta in quest’accusa, vista la sua bugia nei confronti dell’ipotetico nuovo partner: il discorso di Louis CK si fa quindi più generale, abbracciando non solo la sua personalità ma anche quella delle persone a lui vicine, suggerendo come la superiorità dei vizi sulle parti più nobili degli individui sia qualcosa di comune a tutti. Tuttavia, la visione così negativa del protagonista viene in parte attenuata dal finale, in cui il legame con la famiglia viene rafforzato dal “salvataggio” del fratello Bobby, chiudendo l’arco narrativo dell’episodio con una nota positiva.

5×07 – The Road Part 1

Louie - 5x06/07 Sleepover & The Road Part 1Il penultimo episodio della stagione, aprendo una storyline che continuerà nel finale, comincia sugli stessi binari del precedente, distruggendo progressivamente qualunque tipo di aspettativa creato sia fuori che all’interno del medium narrativo: da un lato c’è il pubblico, immediatamente smentito dal ribaltamento dell’eccitazione del viaggio on the road, dall’altro il povero Mike, deluso dalla freddezza del suo idolo. È proprio in questa situazione, tuttavia, che Louie prova perlomeno in parte a giustificare il suo comportamento, parlando di stanchezza e della sua necessità di essere veramente se stesso, con i lati negativi che ne conseguono: non è chiaro quanto sia vero di quello che viene mostrato e quanto sia esagerato, ma la risposta del protagonista appare più sincera che mai, esplicitando la sua condizione con un’onestà che solo Louis CK è in grado di avere. Ed è la stessa onestà che lo spinge a raccontare, tramite il dialogo con Doug, come il suo invecchiare e il successo siano ormai l’uno dipendente dall’altro, vista la necessità del comico di poter contare su quelle comodità di cui, nonostante la sua semplicità nel vivere, non può più fare a meno.

Louie - 5x06/07 Sleepover & The Road Part 1È curioso, inoltre, come il discorso sulla disillusione di se stesso giunga al culmine con l’acquisto del Cinnabon all’aeroporto, in una sequenza che è la messa in scena vera e propria di uno dei suoi monologhi più emblematici. La filosofia del protagonista e il suo percorso stagionale coincidono perfettamente in quella che è – a parere del comico – una delle forme di decadenza peggiori possibili; a controbilanciare tale condizione arriverà il tentativo di Louie di aiutare la ragazzina in aeroporto, ma si noti come, non appena la piccola scappa via, lui non provi neanche ad inseguirla o a fermarla.
La conseguenza, naturalmente, non può che consistere in una meritata punizione, ovvero la perdita del bagaglio e la successiva ricerca nelle varie zone dell’aeroporto, non senza l’assurdità “grezza” (e, per questo, riuscitissima) tipica della serie: che la perdita della valigia costituisca un monito per Louie non ci sono dubbi, ma la domanda è se il finale di stagione mostrerà un tentativo di miglioramento da parte sua. Dopotutto, con la scena dell’aeroporto il protagonista sembra aver toccato il fondo, e non sarebbe sbagliato accennare ad una sua risalita, anche se il tono di questa stagione sembra far intendere tutt’altro.

Con questi due episodi, insomma, Louie si avvia verso il finale di stagione con una consapevolezza più amara, culmine di un percorso onesto e coraggioso che è riuscito a sorprendere mostrando un lato inedito del protagonista; arrivati alla quinta annata il folle genio di Louis CK si conferma in grado di sorprendere, scavando sempre più a fondo nei problemi e nelle insicurezze dell’uomo comune.

Voto 5×06: 8
Voto 5×07: 8

 

Pietro Franchi

"Nobody exists on purpose, nobody belongs anywhere, everybody's gonna die. Come watch TV?"

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *