Scream – 1×01 Pilot 3


Scream – 1x01 PilotAnche MTV ritorna sulla piazza con una nuova serie tv, e non una qualunque: Scream, tratta dal capostipite dell’omonima tetralogia del terrore, diretto da Wes Craven e sceneggiato da Kevin Williamson. Il risultato? Tenetevene alla larga se avete ben vivo il ricordo della saga originaria.

Nel 1996 Wes Craven ha avuto il merito di portare al cinema un film, Scream per l’appunto, che ha rivitalizzato quel genere horror (soprattutto nel suo sottogenere “slasher”) che da tempo, ormai, non navigava più in acque tranquille. Il primo film della saga – gli altri non all’altezza, ma comunque ottimo intrattenimento – fu un unicum nel suo genere: il giusto mix tra spavento ed ironia, linguaggio metacinematografico e satira sui giovani dell’epoca. Insomma, un film che parlava direttamente con lo spettatore ironizzando sui propri cliché ma riuscendo nel frattempo anche a spaventare (un po’ quello che ha fatto recentemente, ma con meno impatto sul pubblico, quel gioiellino chiamato Quella casa nel bosco).

Scream – 1x01 PilotL’idea quindi di trarne una serie tv avrebbe dovuto preoccuparci, ma mai quanto la notizia che a farlo sarebbe stata MTV, canale noto nella serialità soprattutto per Teen Wolf. L’esito, ahinoi, è in effetti piuttosto deludente se lo si guarda nell’ottica della trasposizione televisiva di quel pilastro horror che era il film originale. Se invece lo si guardasse con gli occhi vergini da influenze esterne, ci ritroveremmo di fronte ad una serie televisiva sciatta e banale, che riesce nell’impresa di presentare personaggi monodimensionali, di avere dialoghi ridicoli e di non essere nemmeno in grado di spaventarci.

La trama è molto semplice: dopo la diffusione di un video di un bacio rubato tra due ragazze, Nina, l’autrice del gesto, viene barbaramente uccisa facendo temere agli abitanti di Lakewood che il ragazzo morto nel lago venti anni prima sia tornato per vendicarsi; per qualche motivo, però, il serial killer sembra essere interessato ad Emma (Willa Fitzgerald), la figlia del medico legale della città. Basta questo per rendersi conto che il pilot di questa nuova serie televisiva è un grosso mix di cose già viste: c’è Scream film ovviamente, un pizzico di Harper’s Island (per il cast che viene trucidato, sebbene lì i personaggi sacrificabili fossero ben più numerosi), una spremuta di Venerdì 13 ma soprattutto tanto, tanto Pretty Little Liars.

È proprio la serie della ABC Family a farla da padrona in questo adattamento televisivo: i personaggi sono adolescenti liceali bellissimi, sexy e stupidissimi; tutti hanno un segreto da nascondere (che chiaramente verrà portato a galla da Ghostface) e soprattutto quasi tutti fanno parte dell’upper class, bianchi adolescenti viziati e crudeli. Insomma, è chiara l’intenzione di MTV di dare il via ad un’altra serie estiva che possa attrarre l’adolescente preda dell’ormone e gli autori fanno di tutto per accontentare il canale creando già i presupposti per ship varie e personaggi odiosi da vedere sacrificati sull’altare del serial killer.

Scream – 1x01 PilotCosa rimane dello spirito di Scream, allora? Inutile dirvi che ci sono molte strizzatine d’occhio che non solo lasciano indifferenti, ma che il più delle volte infastidiscono in quanto ci ricordano l’abissale differenza tra i due prodotti; c’è il discorso metatelevisivo (un personaggio che spiega le regole), c’è l’iconico omicidio iniziale (con Bella Thorne in luogo di Drew Barrymore) e, ovviamente, c’è Ghostface con una nuova maschera. Il problema è che manca tutto il resto: dov’è la satira sulla società contemporanea? Questi personaggi avranno pure Facebook e cellulari all’ultima moda, ma non c’è una vera attualizzazione delle vicende, perché il mondo di Lakewood sembra un territorio a sé stante lontano, così pieno di stereotipi da inorridire. E poi come si può entrare in sintonia con il pericolo di morte dei protagonisti se questi sono praticamente tutti insopportabili? La cosa divertente è che gli autori non riescono nemmeno nel loro intento primario di creare un’eroina – Emma dovrebbe essere il corrispettivo di Sidney, ma siamo alle prese con un personaggio ipocrita e noioso che, al momento, non ha la forza per rappresentare il fulcro centrale su cui dovrebbe vertere la trama.

Scream – 1x01 PilotCome accennato di sopra, ogni paragone con l’originale non solo non è positivo, ma è davvero un insulto. Allora bisogna provare a guardare la serie con distacco, immaginandola come un’opera di pura originalità: anche in questo caso, però, non si può che mettere sotto la lente di ingrandimento l’idea di prendere degli attori noti più per il loro aspetto fisico che per le capacità attoriali (si salva giusto Bex Taylor-Klaus, che sembra sprecata in questo calderone), di creare degli stereotipi (il bello e tormentato, la bullizzata, lo schizzato) e di mettere in scena qualche banalissimo mistero con il minimo sforzo pensando di cavarsela. Poteva andare peggio, questo è certo (d’altronde, è proprio vero che al peggio non c’è mai limite), ma il livello generale non rasenta nemmeno lontanamente la sufficienza; per arrivare a livelli accettabili gli autori dovrebbero non solo dedicarsi a far sì che la trama risulti un po’ più complessa di quella che ci viene presentata, ma anche riuscire a rendere i personaggi più originali di questi cliché ambulanti in cui siamo incappati.

Se cercate un passatempo senza alcuna pretesa, in cui ogni sforzo cerebrale potrebbe far crollare l’illusione della coerenza di ciò che stiamo vedendo, allora Scream è la serie giusta per quest’estate. Se invece siete alla ricerca dello spirito di Wes Craven e/o sperate di poter vedere in tv una bella serie horror, fuggite a gambe levate e non pensate nemmeno di accostarvi a questo spettacolo: è un disastro.

Voto: 4

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Scream – 1×01 Pilot

  • Rorschach

    Beh, mi avete risparmiato la perdita di tempo. MTV non riesce a evolversi, resta bloccato nel fare prodotti per un pubblico che passa del tempo guardando “16 and pregnant”, mentre tanti canali privati stanno raggiungendo vette che fanno impallidire Hollywood

     
  • Rorschach

    “è chiara l’intenzione di MTV di dare il via ad un’altra serie estiva che possa attrarre l’adolescente preda dell’ormone ” Non potevi spiegarti meglio!

     
  • Stefano

    Onestamente io ho visto ora il Pilot e non è per nulla dispiaciuto… Certo, nulla in confronto con lo Scream cinematografico ma per il resto fa il suo lavoro.

    Personaggi piatti e monodimensionali al limite dell’idiozia? Check
    Situazioni paradossali da film horror che fanno sorridere e non spaventare? Check
    Dialoghi assurdi? Check

    Insomma… E’ da 4 se si cerca qualcosa di impegnato e “metafisico” alla True Detective ma se si vuole vedere qualcosa di clichèttoso ed in puro stile teen horror anni 80 o 90 è molto buono.

    Per il genere a cui appartiene io gli avrei dato 3 punticini in più.