Scandal – 5×01 Heavy Is the Head

Scandal – 5×01 Heavy Is the HeadUna delle cose che Shonda Rhimes ci ha insegnato durante la sua lunga carriera da autrice televisiva è che non importa se una persona sia un medico, un politico o un avvocato: la sua vita potrebbe cambiare drasticamente da un momento all’altro senza che possa farci niente. 

Per questo è inutile gioire troppo nei momenti di felicità, visto che nuovi colpi di scena sono dietro l’angolo e, si sa, più in alto si sale, più dolorosa sarà la caduta. Proprio di questo assioma sembra impregnato il segmento d’apertura della premiere di Scandal, che ci mostra Olivia e Fitz felici come non lo sono mai stati; tanto felici da farci già assaporare la dolorosa caduta che subiranno. La voce narrante di Sally Langston, che accompagna le scene di grande intesa tra i due amanti, ha proprio lo scopo di ricordarci che i pericoli non sono finiti per la coppia più importante degli Stati Uniti d’America. Il suo intervento è anche un chiaro riferimento a quello che sarà il nemico più importante da affrontare in questa quinta stagione: il pensiero della gente. Archiviati B613 e agenti speciali pronti a tutto, quest’annata di Scandal sembra puntare su un tema molto meno action, ma più verosimile; i pettegolezzi della gente e il loro giudizio fanno più paura a Olivia rispetto agli attentati e agli omicidi delle stagioni precedenti. La puntata si sviluppa tutta attorno a questo tema, che diventa il motore di ogni piccolo o grande cambiamento: la paura che l’andare allo scoperto cambi il suo status sociale aiuta Olivia a fissare dei punti fermi su cui portare avanti la sua relazione amorosa.

Scandal – 5×01 Heavy Is the HeadSebbene la coppia sembri fare grandi passi avanti (rispetto alla natura altalenante del loro rapporto), le cose non stanno affatto così. Il discorso di Sally, che apre e chiude l’episodio, struttura “Heavy Is the Head” come se fosse un cerchio, annullando, con la sua dichiarazione finale, tutti i progressi che i due avevano fatto in quei quarantadue minuti: la possibilità di mantenere privata la loro relazione svanisce; il desiderio di andare con calma (“I want you. I want us, but I want to slow down.“) non è più realizzabile. La più grande paura di Olivia sembra prendere corpo all’improvviso, quando si rende conto che, se la loro relazione diventasse davvero di dominio pubblico, allora lei e Fitz smetterebbero di essere due persone che si amano e diventerebbero uno spettacolo per la gente, un argomento di cui parlare come se non riguardasse due esseri viventi (“The minute the world finds out about us, we stop being you and me and we become a spectacle“). Olivia è costretta ad un outing che non vuole fare, non vuole essere giudicata e non vuole neanche dare la possibilità agli altri di farlo. L’interessamento mediatico che la investirà, di portata globale a causa del ruolo che ricopre il suo partner, sarà una violenza nei suoi riguardi, qualcosa che segnerà il personaggio, e chi le sta intorno, in modo sensibile.

Scandal – 5×01 Heavy Is the HeadQuesto grande tema è sostenuto da un caso della settimana che, mai come ora, ha una duplice importanza: da un lato aiuta Olivia e il pubblico a capire cosa le potrebbe portare il futuro, dall’altro mette in scena una storia di stampo chiaramente biografico, proponendo un’interpretazione della verità che però, nella realtà, non è quella ufficiale. L’incontro di Olivia con la Principessa Emily cambia totalmente le carte in tavola, pur essendo veloce e inaspettato. La sofferenza di Emily nell’essere passata da avvocato di successo a moglie di è resa in modo molto semplice, ma allo stesso tempo efficace, dalle poche parole della donna, che si confessa con Olivia buttando fuori tutto il suo dolore, quasi per affrancarsi da una posizione che le sta scomoda e giustificarsi, dicendo che lei stessa soffre a causa del suo nuovo ruolo. Per questo, sentendo prima le parole di Abby e poi la risposta di Emily, Olivia capisce che la sua vita è destinata ad essere simile a quella della principessa. L’ambientazione dell’incontro rende più efficace lo scambio di battute tra le due donne: collocando Emily, con abito bianco e corona in testa, in una semplice toilette, Rhimes normalizza il personaggio e di conseguenza il suo disagio. In questo modo Olivia e il pubblico si rendono conto che Emily, dietro ai gioielli e lo strascico del vestito, è una donna normale, e che se la sua individualità è stata oscurata dalla personalità del marito potrebbe succedere a tutti.

Scandal – 5×01 Heavy Is the HeadCome detto in precedenza, la storyline che vede la morte della Principessa Emily ha una grande importanza anche se analizzata in modo autonomo: il riferimento alla storia recente dei reali d’Inghilterra è palese e la ricostruzione dei fatti è abbastanza fedele da farci rivivere la vicenda della Principessa Diana senza incorrere in problemi di natura legale legati alla rappresentazione di quelle vicende. La cosa più interessante, però, non è la messa in scena della storia in quanto tale, ma la volontà di Rhimes, che firma l’episodio, di darne un giudizio di tipo morale, individuando colpevoli e moventi, e dando una pena alla evil queen della situazione. L’epilogo è molto duro e non lascia spazio a scelte buoniste: la Regina ha fatto uccidere la Principessa e per questo subirà una sorta di esilio, costretta dal figlio tradito due volte. Sebbene questa non sia la prima volta che Shonda Rhimes mette in scena temi d’attualità, come è successo in “The Lawn Chair”, ora non si tratta dell’elaborazione di un tema caldo, ma del racconto di una storia realmente accaduta, trattata in modo forte, ma con rispetto. È proprio il rispetto, e la sua mancanza, uno dei temi che su cui si basa “Heavy Is the Head”, sia nei confronti della Principessa prima e dopo la morte, sia nei confronti di Olivia, che come Emily vuole essere rispettata in quanto donna anche se all’interno di una coppia.

Scandal – 5×01 Heavy Is the HeadLa premiere della quinta stagione di Scandal mette in scena meno azione del previsto, aprendo però un vaso di pandora emotivo con la pubblicazione delle foto che ritraggono Olivia e Fitz insieme: una svolta del loro rapporto era indispensabile, soprattutto dopo la decisione di rendere pubblica la loro relazione nel finale della seconda stagione, salvo poi portare tutto alla condizione di partenza in “It’s Handled“. Dopo quattro stagioni in cui è accaduto di tutto ma non è cambiato niente, ora la promessa sembra quella di stravolgere le carte in tavola in modo definitivo, facendo affrontare ai protagonisti la loro paura più profonda: il confronto con se stessi e con gli altri.

Voto: 6/7

 

Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *