Homeland – 5×04 Why Is This Night Different?

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?Il titolo dell’episodio si riferisce alle quattro domande recitate in occasione del Mah Nishtanah, uno dei rituali della Pasqua ebraica, simbolo della liberazione degli Ebrei dalla schiavitù egiziana. Un inno alla libertà, la stessa libertà di cui sono alla ricerca i protagonisti di Homeland.

“Why Is The Night Different?” porta avanti le tre linee narrative principali della stagione, al momento ancora abbastanza slegate tra loro, facendole congiungere nel picco finale dell’episodio. Il concetto di libertà viene declinato attraverso tre diverse accezioni, relative ognuna ad un personaggio particolare: Carrie cerca la libertà di vivere una vita normale con sua figlia; Saul si appiglia al significato più utopico del termine nel tentativo di rovesciare il regime di Assad in Siria ed esportare la democrazia; Laura tenta di smascherare le macchinazioni e i segreti dell’intelligence americana con la pubblicazione di documenti top secret. Questo sembra essere il filo conduttore della stagione, una delle più ancorate alla realtà odierna di tutta la serie, che mette sul piatto argomenti attuali e a volte scomodi, facendo riflettere sui temi di politica internazionale di cui sentiamo sempre più spesso parlare.

Carrie will never be free.

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?Il momento più atteso della puntata era senza dubbio l’incontro/scontro tra Carrie e Quinn, che ha rappresentato il cliffhanger di “Super Powers”. Senza troppe sorprese, Carrie non viene uccisa da Quinn che, anzi, la aiuta a scomparire inscenando la sua morte e la aiuta a girare un videomessaggio diretto a Franny per avvalorare l’inganno. La scena delle riprese è la più toccante dell’episodio, con una Claire Danes ancora una volta fenomenale che riesce con la sua espressività a trasmettere il dolore della donna in maniera sublime, costretta a mentire alla figlia per salvarle la vita. L’agente Mathison vede così svanire il suo sogno di libertà, con la distruzione ormai totale della vita normale che si era costruita in Germania con Jonas.

I’m not going away forever.

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?Diventa d’un tratto interessante, in questa stagione, il personaggio di Quinn, la cui umanità è stata costantemente messa in discussione nel corso della serie. La scelta, prevedibile, di salvare Carrie si ripercuote sul rapporto complicato tra i due, mai veramente esplorato dagli autori; la simbologia in questo caso è da ricercare nel finale dell’episodio, con la medicazione della donna che si trasforma teneramente in un abbraccio. Si capisce che Carrie è il punto fermo di Quinn: nonostante la lontananza tra i due e un rapporto che non potrà mai evolversi al di là di quell’abbraccio, la donna rappresenta la persona più simile a lui, l’unica che riesca a capirlo e con cui si trovi bene, questo perché accomunati da un passato difficile e dal peso di tutte le vite che hanno sulle loro coscienze. L’episodio si conclude in maniera speculare al precedente, con un ferito tra le braccia del suo salvatore e l’immagine di una coppia di persone destinate a proteggersi a vicenda.

I actually convinced myself we were gonna change the world.

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?In parallelo assistiamo ad un classico della politica estera americana degli ultimi anni attraverso gli occhi di Saul. L’ex direttore della CIA mette in piedi un piano ingegnoso per avvicinare il generale Youssef e convincerlo a prendere il potere in Siria, con l’aiuto fondamentale di Allison, personaggio sempre più enigmatico e misterioso. In particolare il rapporto tra i due personaggi, già rivelato nello scorso episodio, fa pensare che Saul potrebbe dover fare presto una scelta tra le due donne al momento più importanti della sua vita, tesi avvalorata dal colpo di scena finale che fa pensare che ci sia proprio la sua amante dietro il tentato omicidio di Carrie. Se questa scelta avrà effettivamente luogo, non è chiaro allo spettatore quale potrebbe essere la scelta finale del personaggio interpretato da Mandy Patinkin considerata l’evoluzione caratteriale di Berenson nelle ultime stagioni e il rapporto sempre più complicato con l’agente Mathison. Saul è molto più cinico adesso, si pone meno limiti etici e si spende giorno e notte per l’agenzia; impossibile prevedere cosa abbiano in serbo gli autori per lui nei prossimi episodi.

You really think any of those murderers want peace?

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?Il colpo di stato organizzato da Saul tenta di far leva sui sentimenti del generale, poco incline comunque a credere che gli Stati Uniti siano davvero interessati al bene della sua nazione. Il discorso tra i due mette bene in mostra l’etica che pervade le relazioni internazionali tra gli americani e il resto del mondo a partire dalla Seconda Guerra Mondiale: gli Stati Uniti si sono sempre considerati degli eletti da Dio con la missione di esportare i principi democratici al di fuori del continente, ed è evidente che Saul è il massimo esponente di questa visione missionaria, che però non tiene conto delle reali esigenze dei paesi coinvolti. Quella che dovrebbe essere un’applicazione del concetto di autoderminazione dei popoli diventa molto spesso un’imposizione, con risultati spesso disastrosi per il mondo intero. Nell’episodio in questione questa contraddizione è visibile nell’esplosione dell’aereo del generale, un incidente che si presume avrà ripercussioni importanti negli equilibri politici del mondo di Homeland.

The soldiers are hackers, the battlefield is online.

Homeland - 5x04 Why Is This Night Different?Resta un po’ in disparte il filone legato a Laura e agli hackers, un po’ perché risulta slegato dalle altre storyline – ha avuto solo il pregio di dare il via all’incidente diplomatico tra Washington e Berlino –, ma anche perché non vi è un personaggio di peso che possa rendere interessanti le vicende. È sconcertante, oltretutto, il modo in cui viene dipinta la figura del criminale informatico, rappresentato superficialmente come interessato solo al denaro e capace di farsi uccidere non appena ottiene il contatto con il compratore. Sarebbe stata più credibile un’attenzione maggiore da parte di uomini che fanno dell’anonimato il loro vanto, senza mai esporsi in prima persona; questo è reso abbastanza bene solo nel personaggio di Numan, la cui caratterizzazione però è lasciata un po’ in balia allo scorrere degli eventi.

Homeland è una serie che non può essere ignorata perché permette di riflettere su temi importanti, attuali e strettamente connessi alla nostra realtà. In particolare “Why Is This Night Different?” è un episodio importante perché conclude la fase preparatoria della stagione, posizionando i suoi interpreti all’interno di una storia avvincente e, nonostante qualche passaggio un po’ faticoso, con un buon ritmo. Il cliffhanger finale non fa che aumentare le attese per quello che sarà lo svolgimento della stagione, che ha già dimostrato di essere all’altezza delle aspettative.

Voto: 8

 

Davide Tuccella

Tutto quello che c'è da sapere su di lui sta nella frase: "Man of science, Man of Faith". Ed è per risolvere questo dubbio d'identità che divora storie su storie: da libri e fumetti a serie tv e film.

1 Risposta

  1. Slint scrive:

    Primo commento, nonostante vi legga da tempo.
    Complimenti per il lavoro che fate, e complimenti per la recensione.
    Un unico appunto: non si è fatto notare come Allison risponda alla telefonata di Carrie in “russo”.
    Credo sia un dettaglio importantissimo, perché mi fa pensare che la stessa Allison possa fare il doppio gioco in favore della Russia, che diventerebbe così l’elemento che “lega” le 3 storyline (gli hackers, Carrie-Quinn, e Saul-Youssef). Sappiamo bene come i russi vogliano a tutti i costi che Bashar Al-Assad resti al potere, l’esplosione dell’aereo insomma va proprio a loro favore, e credo che dietro a tutto ci sia Allison.
    Mai come quest’anno Homeland è così attuale e realistico e allo stesso tempo coinvolgente, confermandosi per me la migliore serie in circolazione.
    Un saluto!

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *