Agents of S.H.I.E.L.D. – 3×10 Maveth 1


Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethIl finale di midseason di Agents of S.H.I.E.L.D. prosegue la deriva dark e drammatica già impostata nell’episodio precedente, parlando di vendetta, gestione della leadership e perdita di controllo. E, come sempre nell’economia di questa serie, siamo a un punto di svolta degli eventi che dà origine a un plot quasi completamente indipendente da quello della prima parte della stagione.

This is how S.H.I.E.L.D. works. Make a plan, plan turns to rubbish, make a new plan

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethComunque ci si ponga nei confronti di Agents of S.H.I.E.L.D., bisogna concordare che sia uno show che non delude mai le aspettative: come un orologio ben regolato, distribuisce le proprie forze su un numero veramente alto di episodi in modo più che dignitoso, con una gestione del plot che nella maggioranza dei casi è pressoché impeccabile. E questo midseason non è da meno, regalandoci un’ora di televisione fitta di eventi e di tensione.

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethIl conto alla rovescia è il trucco per elevare la tensione di un episodio che già di per sé parte con una grande carica di drama: Coulson è disperato e in cerca di vendetta, la tensione tra Fitz e Simmons è altissima e il “nuovo” Shield è abbandonato a sé stesso nel cercare di fare i conti e gestire sia i nuovi arrivati che la mancanza del proprio leader. In questa nuova organizzazione che include i Secret Warriors, a prendere le redini del gruppo è ovviamente May, l’unica vera action hero tradizionale rimasta oltre a Bobbi e Mack (ed è quanto mai degno di nota che due di loro siano donne, a confermare se mai ce ne fosse bisogno la vocazione whedoniana di Agents of S.H.I.E.L.D. per le scelte non banali in termine di gestione dei generi), capace anche di prendere la decisione più importante nel momento in cui la determinazione si rende necessaria.

I’ll be damned. Tatooine

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethCoulson è fuori dai giochi, privo di sensi sul pianeta alieno ma soprattutto reso debole e vulnerabile dal dolore per la perdita di Rosalind, e questo è un fattore molto importante per l’economia dell’intero episodio e probabilmente per tutta la seconda parte della stagione; non solo la squadra si è resa conto di poter agire da sola, c’è anche anche Fitz che con lui condivide il segreto (che non lo resterà a lungo) di un gesto non solo drammaticamente out of character, ma anche probabilmente foriero di future sventure. Ma il meccanismo quasi perfetto di questo episodio si riconferma anche nella gestione di questa sete di vendetta, dando una svolta significativa alla vita del direttore e di conseguenza, a quella dell’intera squadra. Perché la linea netta di separazione tra buoni e cattivi (ovvero, non si uccide per uccidere, ma solo per legittima difesa) questa volta è stata decisamente superata.

Cut off one head and blah blah blah blah

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethCome detto sopra, continua la tradizione di arrivare a metà stagione scombinando i giochi e rivoluzionando gli equilibri con l’introduzione di nuovi personaggi: come l’anno scorso con la mutazione di Skye, questa volta è Ward che in un gioco di specchi si trasforma nel villain perfetto di questa fine di stagione – probabilmente l’ultima che lo vedrà nel cast –, prolungando il suo ruolo ben oltre le potenzialità del personaggio. L’evoluzione di Ward da semplice agente dell’Hydra a creatura sovrannaturale è gestita in modo perfetto, a partire dall’utilizzo del personaggio di Will “posseduto” come veicolo della trasformazione (che oltretutto ci consente di liberarci di una scomoda presenza) fino al ruolo giocato da Coulson nel processo.

Can’t speak for everyone, but I’ll probably run

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethSe Ward è stato (e continuerà ad essere per almeno un’altra stagione) uno dei migliori villain di Agents of S.H.I.E.L.D., forse non è poi così sicuro che Coulson si riveli il miglior leader. Certo, è la figura paterna che tiene insieme tutto il gruppo, ma Mack e May in questo episodio provano di essere gli asset fondamentali dell’intero S.H.I.E.L.D. Più tradizionali e granitici, sono le figure ideali per tenere insieme il mix di agenti e Secret Warriors da “formare” e rendere un team efficace e credibile.

Hey, here’s a great idea. Why don’t we go to an alien world and summon a hell beast? Yeah, that’s a brilliant idea. What could possibly go wrong with that?

Agents of S.H.I.E.L.D. – 3x10 MavethLa parte più debole di “Maveth” è senz’altro quella relativa a Fitz e Simmons: il loro amore contrastato è diventato la parte più noiosa dell’intera serie – oltretutto la morte di Will, col senso di colpa che ad essa si lega, rischia di essere un ulteriore ostacolo alla loro unione – e le continue separazioni e riunioni strappalacrime, con uno dei due in pericolo o in crisi, sono francamente diventate di una prevedibilità imbarazzante. Certo, Simmons ormai riesce a liberarsi da sola e Fitz a tenere testa a Ward dimostrando di essere cresciuti come singoli caratteri, ma la loro interazione è ancora lontana dall’essere soddisfacente.

L’anno scorso, la seconda parte della stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. è stata notevolmente più interessante della prima, grazie al plot twist di midseason; nonostante “Maveth” non sia all’altezza di “What They Become”, è comunque un episodio solidissimo e denso di spunti estremamente interessanti per gli eventi successivi. Visto il percorso coerente e sempre affidabile di questo show, sembra legittimo attendersi una conclusione di terza stagione che porti a compimento quello che è stato costruito (in modo lento ma efficace) negli episodi iniziali.

Voto: 7

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Eugenia Fattori

Bolognese di nascita - ma non chiedete l'età a una signora - è fanatica di scrittura e di cinema fin dalla culla, quindi era destino che scoprisse le serie tv e cercasse di unire le sue due grandi passioni. Inspiegabilmente (dato che tende a non portare mai scarpe e a non ricordarsi neanche le tabelline) è finita a lavorare nella moda e nei social media, ma Seriangolo è dove si sente davvero a casa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Agents of S.H.I.E.L.D. – 3×10 Maveth

  • Davide Tuccella

    Assolutamente d’accordo con la bellissima recensione!
    Questa terza stagione è cominciata proprio bene e, a parte qualche trama non gestita troppo bene (penso a Lash ad esempio), tutto funziona benissimo! Ho notato anche una certa maturazione a livello narrativo nel corso della serie, sia sulla trama in toto che sui personaggi in particolare.