Billions – 1×01 Pilot (Pre-Air)

Billions - 1x01 Pilot (Pre-Air)Distribuito online l’1 gennaio, è il pilot di Billions ad avere l’onore di inaugurare il 2016 cable. Il progetto, che risale addirittura al 2007, è di quelli ambiziosi: un processo creativo piuttosto lungo, grandi nomi nel cast ed infine un argomento di estrema attualità. 

La serie nasce dalla collaborazione tra Brian Koppelman e David Levien – già co-sceneggiatori, tra gli altri, de “Il Giocatore” e “Ocean’s Thriteen” oltre che produttori dell’attesissima “Vynil” (HBO) – a cui si è poi aggiunto il giornalista finanziario del New York Times Andrew Ross Sorkin, autore del libro “Too Big to Fail” e produttore dell’omonimo film HBO. Come si evince anche dal titolo e dai nomi coinvolti, si tratta di uno show sul mondo di Wall Street e, più in generale, sulla ricchezza e il potere.

Billions - 1x01 Pilot (Pre-Air)La storia ruota intorno a quella che diventerà con ogni probabilità una lotta all’ultimo sangue tra lo U.S. Attorney di New York Chuck Rhoades (una sorta di pubblico ministero direttamente nominato dal Presidente degli Stati Uniti che si occupa di reati federali) e il ricchissimo speculatore finanziario Bobby Axelrod. L’uno, interpretato da Paul Giamatti, è un avvocato incorruttibile di buona (e influente) famiglia; l’altro, a cui presta il volto Damian Lewis, è invece il classico self-made man in grado di costruire un impero finanziario praticamente dal nulla. Dietro la facciata di abile professionista e soprattutto di grande benefattore costruita pazientemente negli anni, Axelrod nasconde numerosi segreti che non sarà facile portare alla luce, mentre Rhoades, dal canto suo, è dilaniato da un conflitto d’interessi su cui molto probabilmente si reggerà gran parte della stagione. La moglie Wendy, infatti, è la psicologa aziendale della Axe Capital, la società di Axelrod, oltre che sua amica e confidente da molti anni. Quest’ultima figura, interpretata dalla sempre bravissima Maggie Siff, è l’asso nella manica che potrebbe portare la serie a un livello qualitativo superiore, come potremo osservare più avanti.

Billions - 1x01 Pilot (Pre-Air)L’episodio è, come tutti i pilot, abbastanza introduttivo, ma ha il merito di non perdersi in lunghe e noiose spiegazioni, preferendo piuttosto costruire un’atmosfera ben precisa e gettare, così, una metaforica esca per il pubblico. Nonostante i temi trattati siano decisamente complessi e seguire i discorsi dei protagonisti risulti alle volte faticoso, è il ritmo a farla davvero da padrone, rendendo il tutto più immediato, fluido e godibile. Ogni personaggio è introdotto in maniera caustica ed efficace, per quanto non esente da cliché, e la classica carrellata di presentazione non viene percepita, almeno per una volta, come il solito passaggio obbligato tanto importante quanto monotono.

Più in generale è evidente che “Billions” provi in tutti i modi, forse persino con troppo impegno, ad essere una serie “sexy”e accattivante – dalle soluzioni registiche, alla colonna sonora, alle one-liner ad effetto. La cosa positiva è che, almeno in parte, ci riesce abbastanza bene, pur rischiando ogni tanto di risultare ridicola e eccessiva. Questo perché il concept su sui si basa – lo scontro tra due uomini di potere – si riduce in fin dei conti ad un “pissing contest” tra maschi alfa, ovvero un tipo di dinamica che è molto difficile gestire senza farsi prendere la mano. Perché una storia come questa funzioni davvero, infatti, è necessario avere una buona dose di stile e tanta, tanta consapevolezza. Fortunatamente gli autori sembrano essere equipaggiati per affrontare questo tipo di problemi, arrivando da esperienze che li hanno sicuramente formati in tal senso (tra le due citate più su, uno è un film sul gioco d’azzardo e l’altro è un heist movie, quindi generi tradizionalmente testosteronici).

Billions - 1x01 Pilot (Pre-Air)A confermare la preparazione degli showrunner c’è il bel personaggio di Wendy Rhodes, che proprio in quanto psicologa di talento aiuta gli uomini della sua vita a riflettere sul proprio comportamento e, in chiave metanarrativa, anche la serie su se stessa (è lei, per prima, ad utilizzare il termine “pissing contest”). Grazie al suo contributo lo show si arricchisce di una forte figura femminile in grado di conferire maggiore equilibrio alla storia e di ridimensionare con il giusto distacco la sfida tra Giamatti e Lewis.
Billions, in conclusione, non è una serie intensa e raffinata sulle storture del mondo finanziario, ma uno show che parla di lotte di potere e che punta soprattutto ad essere badass ed elettrizzante. Al momento ci riesce solo in parte, per due motivi: da un lato rimane ancorato ad un’estetica piuttosto convenzionale e “da network”, dall’altro è spesso fin troppo didascalico sul piano più strettamente contenutistico.

Billions - 1x01 Pilot (Pre-Air)Ma siamo ancora al pilot e, come dicevamo più su, gli autori sono riusciti comunque a confezionare un episodio solido e accattivante in grado di intrattenere brillantemente e instillare curiosità anche nello spettatore occasionale. Non sappiamo se un prodotto del genere possa davvero competere con il resto dell’offerta seriale di questo ricchissimo 2016, ma in attesa che si aprano definitivamente le danze Billions rimane un buon passatempo, con un cast di altissimo livello e una storia intrigante che potrebbe regalarci anche qualche soddisfazione (oppure cocenti delusioni). Staremo a vedere.

Voto: 7

 

Francesca Anelli

Galeotto fu How I Met Your Mother (e il solito ritardo della distribuzione italiana): scoperto il mondo del fansubbing, il passo da fruitrice a traduttrice, e infine a malata seriale è stato fin troppo breve. Adesso guardo una quantità spropositata di serie tv, e nei momenti liberi studio comunicazione all'università. Ancora porto il lutto per la fine di Breaking Bad, ma nel mio cuore c'è sempre spazio per una serie nuova, specie se british. Non a caso sono una fan sfegatata del Dottore e considero i tempi di attesa tra una stagione di Sherlock e l'altra un grave crimine contro l'umanità. Ah, mettiamo subito le cose in chiaro: se non vi piace Community non abbiamo più niente da dirci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *