Galavant – 2×09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To… 1


Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Anche per quest’anno si conclude la – breve – stagione di Galavant: dopo un rinnovo insperato (ed una terza stagione ancor più improbabile), la serie della ABC chiamata a riempire il mese di gennaio si congeda con due episodi che confermano la straordinaria tenuta artistica di questa comedy.

Siamo ben consapevoli che le reti broadcast americane siano, ormai da molto tempo, poco avvezze a sperimentare (e quindi rischiare) mandando in onda prodotti atipici e di non facile presa sul pubblico generale. Questo, però, non dovrebbe distrarre lo spettatore da quelle poche occasioni che confermano la regola. Galavant si inserisce perfettamente in questo andazzo: partita in sordina e mai fortunata con gli ascolti (live soprattutto, dato l’evidente incremento nell’andamento settimanale), la serie di Dan Fogelman ha dimostrato in questi due anni – e soprattutto in questa seconda stagione – di poter competere con le tante altre comedy in circolazione, senza nulla da invidiare loro.

Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Quando fu comunicata la notizia che la ABC aveva rinnovato la serie per una seconda stagione, fu chiaro a tutti che si era davanti ad una insperata chance di tornare nel mondo di Galavant che avrebbe permesso agli autori di fare quel salto di qualità che la prima stagione era ad un solo passo dal compiere. In effetti i primi otto episodi rivelarono una scrittura molto divertente e, grazie al fondamentale apporto delle musiche di Alan Menken (che, ricordiamolo, è otto volte Premio Oscar) con almeno tre composizioni originali ad episodio, erano riusciti a convincere molti degli spettatori che avevano seguito la serie.

Eppure quest’anno Galavant è andata ancora oltre, non solo riuscendo a confermare le proprie qualità in campo musicale o comico – entrambe comunque impreziosite da vette altissime –, ma muovendosi con più decisione verso una descrizione non stereotipica dei vari personaggi; una mossa che ha dato vita a momenti molto toccanti, confluiti quindi in due episodi finali che raccolgono e sviluppano quanto fatto sino a questo momento.

Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Questa evoluzione è evidente grazie al alcuni sviluppi particolarmente fortunati relativi in particolare ai personaggi di Richard, Madalena e Gareth. Per quanto riguarda il primo, che ha di certo un debito enorme nei confronti del suo interprete Timothy Omundson, un vero fuoriclasse, siamo in presenza di un vero gioiello di scrittura: il personaggio di Richard ha avuto quest’anno un’evoluzione straordinaria ed intensa, una crescita ed uno sviluppo che, pur non ignorando le caratteristiche ben note del re-bambino, hanno saputo trasformarlo in qualcosa di nuovo. Richard è stato il vero protagonista della stagione perché ha saputo e voluto accettare quel cambiamento che lo ha condotto ad essere uomo e re. Questa è stata una crescita personale sviluppata in modo saggio nel corso degli episodi – pur facendo leva sugli stilemi assurdi imposti da una comedy del genere – e ha rappresentato una vitale novità rispetto ad una prima stagione che si era accontentata più di far ridere che di trattare i propri personaggi come personalità a tutto tondo.

Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Altrettanto interessante il salto di qualità dei personaggi di Madalena e Gareth e del loro innamoramento che è risultato essere, grazie a doni imbarazzanti e desideri di distruzione, divertente e tenero insieme. La coppia esteticamente peggio assortita ne è uscita come la più convincente anche perché non si è messo da parte l’approfondimento dei singoli personaggi: in particolare Madalena, che nella prima stagione aveva quasi solo il ruolo di un villain tutto da sviluppare, ha attraversato fasi alterne (ancora colpisce la delicatezza di un momento introspettivo come quello di “What am I feeling?” nel quale la donna rivela tutte le proprie debolezze) fino ad accettare il proprio lato oscuro e la fascinazione per il potere e la magia. Eppure a colpire per intensità è lo scambio nella cittadella assediata in cui Mallory Jansen è estremamente abile a mostrare una regina/strega sempre più crudele ma al contempo ferita per non avere Gareth al proprio fianco. Insomma, a dirla tutta sembrerebbe che ad aver avuto meno spazio personale e crescita siano proprio i personaggi di Galavant ed Isabella (oltre a Sid, che comunque non è mai stato altro che una spalla comica). La coppia protagonista, nonostante sia stata separata per la maggioranza degli episodi, non è stata molto approfondita e si è preferito mantenere quell’evoluzione già mostrata nella scorsa stagione. Insomma, crea qualche perplessità che il protagonista della serie – che è poi colui che dà il titolo ad essa – sia stato abbastanza bistrattato in questi ultimi episodi, rinchiuso in uno sviluppo canonico e abbastanza prevedibile.

Sul lato musicale, che pure è la forza vibrante della serie, c’è ben poco di negativo da poter dire perché le canzoni originali, anche quando volutamente riecheggiano altri successi Disney o canzoni famose, sono per lo più riuscite e molto orecchiabili. In particolare questi ultimi due episodi sono spinti ancora più in alto da alcune delle canzoni migliori che giocano con i motivi disneyani di grande richiamo; per non parlare, poi, della ripresa del main theme, quasi abbandonato in questa stagione, che ha fatto il proprio ritorno trionfale impreziosito da un nuovo arrangiamento e da un Ben Presley in stato di grazia.

Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Eppure, Galavant non sarebbe il piccolo gioiello che è se non fosse per una scrittura brillante ed una tipologia di comicità semplice e folle allo stesso tempo. Galavant in quanto tale non è una serie straordinariamente originale: battute semplici, predilezione per una comicità dell’assurdo, storyline lineari. Nondimeno il risultato finale è esilarante nella propria semplicità perché fa del ridicolo e del metalinguaggio le proprie cifre stilistiche. La serie non si tira mai indietro quando si tratta di sfondare la quarta parete per parlare direttamente al proprio pubblico, giocando con riferimenti culturali pop e sovvertendo con divertimento gli stereotipi del genere fantasy-comedy. Come non amare l’assurdità di un mago crudele che è anche un wedding planner, oppure l’Eroe Richard che si rivela solo quando la sua lucertola/drago Tad Cooper viene quasi uccisa? O come non trovare geniale la chiusura del nono episodio che ironizza sul finale della scorsa stagione in maniera così intelligente, segno che la serie ragiona su se stessa ed i propri mezzi?

Galavant – 2x09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To...Insomma, siamo alle prese con un prodotto che svolge benissimo il proprio lavoro e che riesce a divertire come pochissimi altri show sono a tutt’oggi in grado di fare. Non è una comedy che stravolge il senso stesso del genere, anzi si inserisce nel filone narrativo che le appartiene, ma riesce a trovare sempre nuovi modi per giocare e sovvertire le aspettative. Questi due episodi finali, poi, entrano con più decisione all’interno della scrittura di episodi fantasy: si riducono, infatti, le situazioni paradossali in favore di una narrazione più coerente e lineare, senza però chiaramente rinunciare a quelle assurdità che ce l’hanno fatta amare. Il risultato è davvero ottimo anche perché ha il pregio di riunire tutte le storyline insieme (c’è stata una forte frammentazione quest’anno) e di dare alla narrazione quel senso di unità di cui aveva bisogno per chiudere in bellezza.

Non ci sono molte speranze per una terza stagione, bisogna dirlo. Gli autori stessi sembrano crederci poco, dato che hanno confezionato una chiusura che, al netto di qualche eccezione (Madalena in particolare), può funzionare anche come series finale. Niente cliffhanger pericoloso stavolta, bensì un accomodante (ed un po’ volutamente prevedibile) finale: questo, però, non chiude in modo definitivo la porta verso un rinnovo, che sarebbe ancor più miracoloso ma che potrebbe dare a questa comedy un’ultima straordinaria stagione.

Voto 2×09 “Battle of the Three Armies”: 8 ½
Voto 2×10 “The One True King (To Unite Them All)”9
Voto stagione: 9

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Galavant – 2×09/10 Battle of the Three Armies & The One True King (To…