BrainDead – 1×01 The Insanity Principle: How Extremism in Politics…

BrainDead - 1x01 The Insanity Principle: How Extremism in Politics...Quante volte, ascoltando i politici in televisione, ci è venuto il dubbio che avessero lasciato il cervello da qualche parte? Quante volte ci siamo messi le mani nei capelli pensando a chi avevamo affidato la nostra vita? Michelle e Robert King prendono questo assunto alla lettera e lo trasformano nel divertente – e spesso inquietante – BrainDead.

Per evitare una grossa crisi all’interno del Congresso, le due parti politiche in causa (ovviamente Democratici e Repubblicani) hanno solo bisogno di una cosa: usare il cervello. Con un’alleanza e uno scambio di favori dell’ultimo minuto potrebbero salvare centinaia di posti lavoro; la situazione sembra sbloccata, quando invece una razza aliena farà la sua comparsa mangiando il cervello delle parti in causa e riportando tutto al caos iniziale.
BrainDead - 1x01 The Insanity Principle: How Extremism in Politics...Questa è la breve e semplice premessa di “The Insanity Principle: How Extremism in Politics is Threatening Democracy in the 21st Century”, un episodio che racchiude in sé tutti i generi che questa serie cerca di portare nello stesso momento sullo schermo: c’è la politica, l’aspra critica non tanto al sistema americano ma ai suoi protagonisti – spesso, quando compare una televisione, sullo schermo ci sono gli sproloqui di Donald Trump a fare da sfondo alle scelte dei protagonisti; c’è lo humor, anche se decisamente velato e più amaro che divertente, che mette i personaggi in situazioni ridicole, le quali in fondo fanno molto più riflettere che sorridere; c’è il thriller, che vede protagonista il personaggio principale della serie, Laurel Healy (la stupenda Mary Elizabeth Winstead), che si ritrova da regista di documentari dal dubbio interesse al centro della vita politica di Washington.
E poi, ovviamente, c’è l’horror: un genere visto però con un particolare occhio, più simile a quello demenziale di Mars Attacks! che non a quello che punta davvero all’inquietudine. Una scelta ponderata e giusta, se pensiamo che il progetto nasce principalmente come una comedy sui generis.

BrainDead - 1x01 The Insanity Principle: How Extremism in Politics...Michelle e Robert King sono quindi due trasformisti, e sono molto bravi nel farlo: passare a questo genere da serie come In Justice ma soprattutto da sette anni di The Good Wife è come fare un triplo salto carpiato nel buio.
In questo primo episodio bilanciano perfettamente tutti i generi che vogliono mescolare, senza forzare troppo la mano ma soprattutto senza far scadere tutto nel trash, grande rischio della vigilia pronosticato da molti. Invece il risultato sono quaranta minuti godibili, a tratti divertenti e a tratti inquietanti, che lasciano lo spettatore con un amaro sorriso sulle labbra, forse sperando che tutta l’assurdità che sta dietro certe scelte politiche sia davvero frutto di una razza aliena che fa espellere il cervello dalle orecchie per assoggettare la vittima.
Anche la scelta del cast sembra essere andata a buona fine: certo, con una serie così particolare è difficile dare dei giudizi dopo una sola puntata, ma i protagonisti hanno già dato prova di essere calati nel ruolo. Su tutti, Mary Elizabeth Winstead, la vera e propria protagonista, ha una mimica facciale adatta sì alle comedy ma anche a un ruolo più serio, e l’attrice riesce a mescolare le due anime perfettamente. Anche Danny Pino, dopo i molti ruoli in serie poliziesche (Law & Order, Cold Case), riesce a calarsi nel personaggio di Luke Healy, politico senza pelo sullo stomaco che deve risolvere la gravissima crisi in atto.
I King sono bravi anche a costruire il tormentone della serie, che già spopola su YouTube: You Might Think, canzone degli anni ’80 preferita dalla razza aliena, che permea tutto il primo episodio avvisandoci che qualcosa di poco intelligente sta per succedere. La scelta della spensieratezza e libertà di quegli anni – racchiuse molto bene in questa divertente canzone – sottolineano ancora una volta come spesso decisioni importantissime per una nazione (ma anche per il mondo intero) vengano prese con una leggerezza d’animo che forse dovrebbe essere accantonata per un attimo, usando di più il cervello.

BrainDead - 1x01 The Insanity Principle: How Extremism in Politics...L’esordio di BrainDead quindi convince molto più di quanto sinceramente ci aspettassimo. Il coraggioso potpourri di generi funziona, senza mai sforare nel banale o nel ripetitivo: anzi, la scelta di spaziare così tanto garantisce nello spettatore un continuo innalzamento dell’attenzione, non sapendo quando è il momento di ridere o piuttosto di coprirsi gli occhi.
Se siete fan di comedy particolari – non solo basate sulle risate, ma anche su un tipo diverso di intrattenimento  – date un occhio a questa prima puntata: non sappiamo se continuerà su questi livelli, ma se il buongiorno si vede dal mattino, potrebbe rivelarsi un perfetto e fresco guilty pleasure per tenerci compagnia nell’estate che abbiamo davanti.

Voto: 7

 

Ste Porta

Guardo tutto quello che c'è di guardabile e spesso anche quello che non lo è. Sogno di trovare un orso polare su un'isola tropicale.

1 Risposta

  1. DARIO scrive:

    da non perdere il Previously on… dalla seconda puntata

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *