Comic Con 2016 – Mr. Robot

Comic Con 2016 - Mr. Robot

Mr. Robot ha esordito la scorsa notte al Comic Con di San Diego, e il risultato è stato oltre le aspettative: fresco di sei nomination agli Emmy e a pochi giorni dalla doppia premiére della seconda stagione, una folla in delirio con tanto di maschere della FSociety ha accolto gli attori Rami Malek, Christian Slater, Carly Chaikin, Portia Doubleday e Grace Gummer.

Ad aprire la discussione è stata Carly Chaikin (Darlene) che ha spiegato le ragioni dietro all’enorme impatto ottenuto dallo show fin dal suo esordio. “Credo che in questa epoca tutti stiano cercando qualcosa di onesto e questo show è incredibilmente onesto” ha dichiarato la Chaikin. “Tutti i personaggi della serie sono imperfetti e credo che tutti si possano identificare in questo, in un modo o nell’altro”. Sempre parlando della credibilità dello show, ha aggiunto Malek: “Abbiamo provato a descrivere sotto ogni aspetto come l’un percento dell’un percento della popolazione controlli il mondo in cui viviamo e ciò che rende lo show così affascinante sono questi personaggi, alienati ed emarginati, che cercano di cambiare il mondo in cui vivono e con cui chiunque può identificarsi”.

Comic Con 2016 - Mr. RobotL’interprete di Elliott ha inoltre elogiato il lavoro dello showrunner Sam Esmail, assente perché impegnato con il montaggio dei prossimi episodi, e il coraggio dell’emittente USA Network nel dargli completa libertà creativa. “Nello show raccontiamo molte cose folli riguardo al mondo in generale e alla nostra situazione, non c’è nessun argomento che abbiamo paura di affrontare e ci vuole un gruppo di persone con molto fegato per reggere sulle spalle uno show di questo genere”. La discussione si è poi spostata sui disturbi dissociativi di Elliott, ormai sempre più fuori controllo, e a detta dell’attore la sua psicosi è legata al senso di responsabilità per la morte di Shayla, avvenuta nel bellissimo sesto episodio della prima stagione; ma l’apparizione di un nuovo personaggio, il Ray interpretato da Craig Robinson, potrebbe cambiare la vita del protagonista in maniera inaspettata.

Sempre parlando di cambiamenti, Portia Doubleday ha analizzato il definitivo cambio di rotta di Angela, passata da migliore amica di Elliott a dipendente della EvilCorp, e ha garantito che il suo arco narrativo sarà assolutamente imprevedibile. “Io credo che questo suo cambiamento improvviso abbia generato una situazione esplosiva” ha detto la Doubleday. “Volevo comprendere al meglio il dissidio interiore di Angela, ciò che la rende un personaggio così problematico e manipolabile… Nessuno potrà mai immaginare ciò che succederà alla fine e questo è estremamente affascinante.”

Il panel ha avuto una conclusione in linea con lo spirito dello show: alla domanda “Qualcuno di voi gioca a Pokèmon GO?” Christian Slater ha alzato la mano garantendosi gli applausi del pubblico, ma la Chaikin ha sagacemente risposto: “Dal punto di vista di Mr. Robot, sapete quanto accesso ai vostri dati personali lasciate iscrivendovi a quel gioco?“.
L’hype per questa stagione continua quindi a salire vertiginosamente e non resta altro che aspettare i nuovi episodi per vedere se Mr. Robot sarà ancora in grado di coinvolgerci e scioccarci come al suo esordio.

Eccovi una breve intervista a Christian Slater alla fine del panel:

 Fonti: DeadlineTV, The Hollywood Reporter

 

3 Risposte

  1. terst scrive:

    Seconda stagione per me estremamente deludente dopo 3 episodi, purtroppo.

     
  2. Ambrosia scrive:

    Anche per me, spero in una accelerata improvvisa

     
  3. Son of the Bishop scrive:

    La seconda stagione di Mr.Robot finora è il nulla, discorsi su discorsi, ma niente di concreto, è quasi diventata una serie che si rivolge solo ai critici più intellettualoidi. Speravo spiegassero un pochino la trama finora inesistente di questa stagione, ma continuano soltanto a dire che stupirà, sorprenderà, senza dire nulla di concreto. Inoltre il fatto che Esmail stia lavorando adesso al montaggio degli ultimi episodi mi dà un’ idea ancor peggiore della situazione che sta vivendo la serie; perché non l’ hanno ancora ultimata dopo un anno ?!?

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *