You’re The Worst – 3×06/07 The Last Sunday Funday & The Only Thing That Helps


You're The Worst - 3x06/07 The Last Sunday Funday & The Only Thing That HelpsNel corso della terza stagione You’re The Worst ha sperimentato diverse battute d’arresto che hanno ridimensionato il fenomeno. È ancora presto per parlare di una regressione qualitativa definitiva ma è innegabile che qualcosa abbia smesso di funzionare, e “The Last Sunday Funday” e “The Only Thing That Helps” non riescono ad uscire da questa impasse.


Lo show targato FX è incorso in un problema insormontabile ed inaccettabile per un prodotto che si autodefinisce comedy (nonostante le derive drama che abbiamo potuto apprezzare): ha smesso di far ridere. Come ha dimostrato “Twenty Twol’efficacia drammatica è rimasta inalterata, in grado di rappresentare con crudo realismo gli orrori e le difficoltà di una generazione. Ciò che sta venendo a mancare è l’ispirazione comica, della cui assenza è esempio perfetto “The Last Sunday Funday” in cui le vicissitudini recenti dei protagonisti sono lasciate momentaneamente in un angolo e il focus si sposta sulla caccia ad un bar clandestino.
L’episodio altro non è che la copia sbiadita ed inefficace dei due corrispettivi delle annate precedenti. Il problema va cercato nell’effettiva difficoltà di suscitare stupore quando, fin dall’inizio, si è puntato al massimo mettendo in scena l’assoluta autoreferenzialità e l’incapacità di intrattenere relazioni sane con il prossimo. Quasi di punto in bianco i modi per sorprendere, per creare quelle situazioni di straniamento, sembrano essersi esauriti. L’ennesimo atto di menefreghismo di Jimmy, la sottomissione di Paul ai desideri della moglie, la mancanza di interesse nei confronti della sofferenza di Edgar sono comportamenti a cui gli autori ci hanno abituato e sollevare l’asticella è un compito arduo.

You're The Worst - 3x06/07 The Last Sunday Funday & The Only Thing That Helps“The Last Sunday Funday” si inserisce in quel filone di “continuity da un anno all’altro” di cui è stata maestra Community. Già dal titolo dell’episodio e dallo scambio fra Gretchen ed Edgar (“This is the last Sunday Funday isn’t it?” “Oh, yeah“) possiamo metaforicamente intuire la stanchezza che ha colto la serie e che permea l’intera puntata. Le dinamiche non si modificano e Jimmy, dall’alto della sua supposta grandeur intellectuelle inizialmente non vuole unirsi ai divertimenti plebei dei compagni per poi restarne invischiato indissolubilmente. Non può bastare l’esperienza di Edgar con la marijuana (oltretutto poco credibile, Edgar non era stato lo spacciatore di Jimmy al college?) per innalzare il livello, ed il tardivo interesse di Lindsay cozza irreparabilmente con le bordate di indifferenza con cui il veterano era stato bombardato negli appuntamenti precedenti.

“The Only Thing That Helps” è invece il non del tutto riuscito tentativo dello show di rifugiarsi nella propria comfort zone. Uno dei motivi per cui Jimmy, nonostante lo spazio concessogli, è il personaggio dalla costruzione meno solida è la mancanza di un background di spessore. Con il susseguirsi delle puntate, infatti, siamo venuti a conoscenza della depressione di Gretchen, della sindrome di Edgar e abbiamo potuto constatare l’abissale ignoranza di Lindsay: gli aspetti delle loro esistenze che li rendono “the worst” nella vita di tutti i giorni.
You're The Worst - 3x06/07 The Last Sunday Funday & The Only Thing That HelpsPer quanto riguarda Jimmy l’analisi era rimasta fumosa ed indefinita, una commistione tra l’esasperazione dei tipici difetti inglesi ed un’esperienza famigliare traumatica e priva di appagamento. Gli ultimi dieci minuti dell’episodio riescono ad ampliare il punto di vista sul personaggio evidenziando come i difetti e gli errori della figura paterna si siano riversati anche nella sua personalità.
Il messaggio che ci passa You’re The Worst è quello di un’incomunicabilità dovuta, più che all’effettiva difficoltà nell’esprimersi, all’egocentrismo delle persone che sono troppo chiuse in se stesse per aprirsi agli altri e all’ascolto. Incapace di ascoltare e di esporsi se non per rinfacciare al padre le sue bugie, Jimmy fugge con le ceneri alla ricerca di una catarsi che non può arrivare; con il funerale riemergono soltanto le frustrazioni del passato e l’indifferenza che aveva mostrato fino a quel momento si scioglie in un pianto disperato e rabbioso. Le lacrime non possono essere liberatorie ed anche il gesto finale, il goffo tentativo di scagliare via le ceneri paterne, gli si ritorce inesorabilmente contro, ad indicare come la presenza ingombrante del genitore e della famiglia continuerà ad accompagnarlo per tutta la vita.

You're The Worst - 3x06/07 The Last Sunday Funday & The Only Thing That HelpsNonostante una sequenza finale emotivamente intensa che ci restituisce un Jimmy sconfitto, incapace di accettare il proprio passato preferendo rifiutarlo e, così facendo, ancorandovisi ancora di più, i quaranta minuti che l’hanno preceduta sono su un livello molto più basso e rappresentano, forse, il momento peggiore delle tre annate. Prima di questa stagione You’re the Worst, oltre a proporre delle perle, era riuscito nel difficile compito di mantenere alto il livello anche nelle puntate meno impegnative. Se la potenza del finale dà un significato all’intero episodio, lo stesso non si può dire per “The Last Sunday Funday” che si trascina a fatica senza particolari guizzi né colpi di scena.
È molto triste esprimere un giudizio simile ma, dopo le vette della seconda stagione, lo show sembra condannare lo spettatore a vivere di ricordi e ad attendere i pochi momenti di una certa caratura in cui ancora riesce a prodursi. La speranza è che qualcosa possa cambiare, ma all’orizzonte non si intravedono sviluppi narrativi tali da restituire allo show la sua vivacità.

Voto 3×06: 5
Voto 3×07: 7+ 

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *