Shameless – 7×11 Happily Ever After 2


Shameless - 7x11 Happily Ever AfterA un passo dal finale di stagione possiamo finalmente affermare che Shameless ha ritrovato gran parte delle sue potenzialità grazie a una sceneggiatura che, rivoluzionando alcuni personaggi e introducendo novità coinvolgenti dal punto di vista emotivo, è riuscita a dare nuovo respiro alla serie.

Abbiamo visto, nel corso di questa annata, alcuni dei giovani Gallagher trovare il coraggio di imporre la propria volontà nel mondo caotico in cui si trovano, riuscendo – non senza ostacoli e cadute – a ritagliarsi una posizione autonoma e rispettabile che potesse liberarli da quel circolo vizioso che caratterizza la vita di gran parte dei membri della famiglia.

Il caso di Fiona è forse quello che più di tutti rispecchia questo atteggiamento, in quanto la storyline della ragazza ha finalmente smesso di girare attorno alle relazioni romantiche per prendere invece di mira la sua profonda crescita individuale che, attraverso il lavoro e la realizzazione economica, ci mostra una Fiona adesso capace di gestire quasi del tutto le sue grandi capacità gestionali e la sua intraprendenza. Shameless - 7x11 Happily Ever AfterLei stessa sembra incredula di fronte alla fortuna che le si è presentata negli ultimi tempi, e le preoccupazioni che deve affrontare adesso riguardano essenzialmente il conflitto tra aiutare se stessa o aiutare gli altri; tra la “nuova” Fiona, intraprendente e talvolta egoista, e la “vecchia” Fiona, sempre disposta ad annullarsi per gli altri. Nonostante la vendita della lavanderia sia stata indubbiamente una mossa intelligente, è palese che Fiona si senta anche in colpa nei confronti di Etta che ora, a causa sua, è costretta ad abbandonare il luogo in cui ha vissuto per così tanti anni. Il cambiamento di Fiona non è quindi privo di dubbi, ma questi sembrano soltanto il prezzo da pagare per il raggiungimento dell’autonomia e dell’intraprendenza a cui la ragazza aspira.

Non tutti i membri della famiglia riescono però a realizzarsi allo stesso modo: Lip, nonostante le sue doti, non riesce a sfuggire alla sua negligenza, e la minaccia di ricadere violentemente nella dipendenza dall’alcol mette a serio rischio un futuro che avrebbe potuto essere decisamente più luminoso. La sua nuova amicizia, però, potrebbe dargli la spinta che occorre per riprendere il controllo di se stesso, proprio perché si presenta sincera e tesa semplicemente a condividere le proprie esperienze. Non a caso, è proprio la paura di poter arrivare a compiere gesti estremi come quelli raccontati dal suo nuovo amico che sembra avergli donato nuova consapevolezza e decisione, portandolo – almeno così sembrerebbe – a impegnarsi il più possibile per lasciarsi alle spalle questo spinoso problema.

Shameless - 7x11 Happily Ever AfterLe novità si presentano anche nelle storyline più secondarie, come quella di Kevin e Veronica. Grazie alla fine del rapporto grottesco con Svetlana, la complicità fra i due è messa nuovamente in primo piano, a favore di un andamento che lascia alle spalle quegli elementi ridondanti e surreali che caratterizzavano il trio. L’assurda ricerca del lavoro di Kev e l’approdo di quest’ultimo nel locale per omosessuali si rivela uno dei momenti più divertenti dell’episodio.

Tuttavia, “Happily Ever After” non verrà ricordata per la sua comicità: si tratta infatti di una delle puntate più tristi della serie. L’andamento particolarmente leggero che caratterizza gran parte dell’episodio può essere compreso solo alla luce dei minuti finali, dove le ultime scene arrivano come un fulmine a ciel sereno, colpendoci per la loro amarezza. Il tema dell’abbandono e dell’addio – in ogni sua forma – arriva crudele, destabilizzando lo spettatore come solo Shameless riesce a fare.

I ain’t the one that you’re looking for, love

Sono tre le scene che concorrono alla messa in scena di questo improvviso cambio di rotta, e tutte ci mostrano – attraverso situazioni diverse e con una sempre maggiore intensità – l’ineluttabilità di un destino che non può permettere a determinati rapporti affettivi di continuare a resistere e che porta le loro strade a dividersi per sempre. La prima riguarda il triste addio tra Fiona ed Etta, particolarmente amaro in quanto il personaggio di quest’ultima, con le sue stravaganze e dimenticanze, è riuscito ad affezionare gran parte degli spettatori. Il senso di colpa di Fiona nei suoi confronti, inoltre, non fa che alimentare la tristezza generale della scena, che potrebbe essere letta anche come un ulteriore sacrificio “sentimentale” della ragazza per il raggiungimento della maturità economica.

Shameless - 7x11 Happily Ever AfterLa seconda è dedicata al rapporto fra Ian e Mickey. Nella scorsa puntata, anche se contenti del ritorno di Noel Fisher nei panni di Mickey (personaggio che in passato ci ha donato numerose emozioni), la decisione di Ian di seguirlo nella sua fuga verso il Messico ci ha lasciati con non poche perplessità. Il ragazzo è infatti uno dei Gallagher che, come Fiona, è riuscito a costruirsi una vita stabile e a trovare un lavoro soddisfacente al prezzo di enormi sforzi (in questo caso aggravati dalla minaccia del bipolarismo, sempre in agguato). Nonostante i sentimenti nei suoi confronti non siano cambiati, Ian sa che quello che Mickey gli sta chiedendo è troppo: non può annullare se stesso e tutto quello che ha costruito durante la sua assenza per immergersi in una nuova avventura che, molto probabilmente, porterà a poco o nulla di buono. La loro passione esplosiva è destinata a sfumare: il sofferto addio fra i due al confine tra gli Stati Uniti e il Messico arriva inevitabile, nonostante i forti sentimenti che ancora li uniscono, e l’ultima battuta di Mickey (“Fuck you, Gallagher”) sembra essere un vero e proprio congedo di quest’ultimo dalla serie. Questo e la fine definitiva di una storia d’amore gay tra le più riuscite di sempre concorre ad alimentare la grande amarezza del finale della puntata.

Shameless - 7x11 Happily Ever AfterTuttavia, i veri protagonisti di “Happily Ever After” sono ovviamente Frank e Monica, il cui rapporto, a dispetto delle loro pazzie, riesce ad emozionare lo spettatore più che mai. Celebrando un nuovo “matrimonio” e cercando di rivivere i tempi giovanili, i due mettono in scena un tipo di amore dalle caratteristiche incredibilmente assurde e fuori da ogni limite, in pieno stile Gallagher; ma si tratta pur sempre di un amore, a suo modo, sincero. La dedizione con cui Frank accompagna Monica nell’ultimo periodo della sua vita è segno di un affetto estremamente profondo: vedere come i due cercano di riunire la famiglia per un’ultima volta risulta, nonostante le loro indubbie colpe, straziante. Il disperato tentativo di Monica di farsi perdonare dai figli, ormai quasi del tutto indifferenti alle sue richieste, rappresenta un’illusione alla quale la donna si appiglia con tutte le forze e che si riflette anche nel tentativo di rivivere la storia d’amore con Frank come se fosse una favola in cui prima o poi tutti vivranno felici e contenti: “Like a fairytale”. Ma sappiamo bene che Shameless non vuole mostrarci le favole, ma piuttosto un tipo di vita disagiato, disilluso, sempre sull’orlo del precipizio e ai margini della società. Anche per questi motivi la morte di Monica non arriva inaspettata, ma colpisce profondamente proprio per aver spezzato quei sogni all’improvviso e, soprattutto, per la reazione di Frank, che cerca disperatamente di rianimare il corpo della moglie, dimostrandoci per l’ennesima volta quanta umanità si nasconde dietro le caratteristiche del personaggio e della serie. La splendida interpretazione di William H. Macy accompagna la chiusura di quella che è forse una delle puntate più belle della stagione.

Shameless - 7x11 Happily Ever After“Happily Ever After” si rivela quindi uno splendido episodio, che riesce a colpire gli spettatori grazie alla riuscitissima gestione di comicità ed emotività. Il perfetto equilibrio fra i due poli concorre a riposizionare Shameless, finalmente, nel novero dei migliori prodotti dramedy di sempre; non ci resta che attendere con impazienza il finale di stagione.

Voto: 8

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Denise Ursita

Sono una persona timida e con la testa fra le nuvole. Per questo motivo sono finita con l'affezionarmi molto di più alle persone immaginarie, piuttosto che a quelle reali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Shameless – 7×11 Happily Ever After

  • Teresa

    Io credo che questo sia stato uno degli episodi di Shameless più belli di sempre. E arrivati alla stagione 7, credo che questo voglia dire tanto.
    Si tende troppo spesso a sottovalutare questa serie, quando invece secondo me è una delle migliori in onda attualmente.
    Shameless ha TUTTO. In un solo episodio passiamo dal riso alle lacrime, senza mai scadere nella banalità e nel prevedibile.
    L’addio tra Ian e Mickey è stato gestito alla grandissima. Non una parola di troppo, non una scena in più. Eppure, quanto è stata intensa la scena di Ian che guarda l’amato che va via attraversando il confine in auto?
    Quanto sono stati bravi Cameron Monaghan e Noel Fisher?
    E il tocco di classe di Mickey che nella sua ultima scena si veste da donna? Aveva detto che non l’avrebbe mai fatto, e invece eccolo lì.
    Quanta strada ha fatto, Mickey Milkovich. Uno dei personaggi migliori in assoluto, e non solo di Shameless, ma delle serie TV in generale.
    Della bravura di William Macy che ne parliamo a fare, poi.
    Avesse recitato in un’altra serie, sarebbe già stato ricoperto di riconoscimenti.
    Ma fa niente, Shameless probabilmente verrà apprezzato davvero quando sarà finito. Perché lascerà un gran vuoto.