Crazy Ex-Girlfriend – 3×07 Getting Over Jeff


Crazy Ex-Girlfriend – 3x07 Getting Over JeffDopo una triade di episodi molto densa dal punto di vista narrativo ed emozionale, Crazy Ex-Girlfriend chiude questa prima metà di stagione con un capitolo anticlimatico e per certi versi sottotono rispetto agli standard dello show, ma al tempo stesso foriero di nuove prospettive per il racconto e i suoi personaggi.

Partiamo dal titolo, “Getting Over Jeff”, che per la prima volta nella storia della serie, in maniera quanto mai significativa, non contiene il nome di Josh al suo interno. Il tentato suicidio e la diagnosi del Borderline Personality Disorder di Rebecca hanno infatti segnato un vero e proprio spartiacque all’interno dello show, che ora si trova a ricostruire quasi da zero le dinamiche narrative e di interazione tra i personaggi: si tratta di una scelta coraggiosa e costellata da non pochi rischi – primo tra tutti quello di snaturare il concept dello show, rompendo l’equilibrio tra comicità e critica alla romantic pop culture che lo ha caratterizzato fino ad ora –, di cui sarà possibile valutare a pieno la riuscita solo al termine della stagione.

I’m a big boy.

Al momento, se da un lato vedere Rebecca finalmente libera dalla sua ossessione per Josh è una ventata d’aria fresca per lo show, dall’altro l’impressione è che questa evoluzione non abbia giovato al personaggio di Vincent Rodriguez III. La storyline che lo vede protagonista, in un fallimentare tentativo di percorrere le orme di Tom Cruise in Cocktail, spicca infatti per la difficoltà con cui tenta di integrare comicità e character development, in cui la prima fatica a strappare un sorriso, mentre il secondo, legato al tema della crescita che dovrebbe essere il fil-rouge dell’episodio, non trova il giusto spazio di approfondimento. Per citare il titolo del sesto episodio, al momento Josh è irrilevante, non solo per Rebecca, ma anche in termini narrativi: spogliato del suo ruolo, fondamentalmente passivo, di oggetto delle attenzioni e dei desideri della donna, il personaggio fatica a trovare una sua dimensione autonoma, a dimostrazione delle sfide che le autrici dovranno affrontare in questo nuovo corso dello show.

That’s my Josh Chan.

Crazy Ex-Girlfriend – 3x07 Getting Over JeffAltrettanto significativo è il fatto che il titolo di questo mid-season riguardi Paula: le autrici decidono infatti di raccontare finalmente quella che potremmo definire l’origin story dell’ossessione di Paula nei confronti della vita sentimentale di Rebecca, nonché delle sue continue mancanze nei confronti della famiglia, dovute alle distrazioni più varie – dalle vampire novel ad Outlander, passando per l’elaborazione di piani intricatissimi e al limite della legalità volti a favorire l’unione tra Josh e Rebecca. La creazione  dell’alter ego di Josh, Jeff Channington, funziona alla perfezione in quanto, oltre a regalarci la fantastica “First Penis I Saw”, rivela come il continuo desiderio di evasione della donna non sia (solo) frutto di insoddisfazioni e delle irrealistiche aspettative sull’amore romantico figlie di una certa cultura pop, quanto più – ed è qui che il discorso si fa più interessante – dalla volontà di assumere un ruolo attivo nelle proprie scelte, di riconquistare una capacità d’azione che va di pari passo con la possibilità di prendersi cura di se stessa e non solo degli altri. Ed è proprio in questo percorso che si inserisce coerentemente anche l’evoluzione del rapporto con Rebecca, che solo grazie alla maggior consapevolezza acquisita dalle due donne può finalmente evolversi in una vera relazione di amicizia (bellissima l’immagine dei “same-size spoons”), priva degli squilibri e delle dinamiche più disfunzionali che l’avevano caratterizzata fino ad ora, ma che, d’altro canto, sono state un serbatoio pressoché inesauribile di momenti comici.

You know, my whole life, I’ve only known how to be, like, really good or really bad. But being a human…is living in that kind of in-between space, it’s making mistakes, and that’s very scary, but…also very cool.

Crazy Ex-Girlfriend – 3x07 Getting Over JeffChiarissime negli intenti ma un po’ confuse nello svolgimento sono invece le vicende di Rebecca: se da un lato la sua tendenza all’eccesso (sia in senso positivo che negativo) e il timore di tornare a vivere la propria vita, uscendo dalla “theraphy bubble” in cui si è rifugiata in seguito alla diagnosi, trovano una perfetta espressione nel consiglio di puntare, per una volta, alla sufficienza, d’altro canto le interazioni con il padre di Paula, rimandando alle daddy issues della protagonista, come sottolineato dallo stesso brano musicale, finiscono in parte con l’intaccare la coesione tematica del racconto, mancando inoltre del mordente comico a cui la serie ci ha abituato. Le commoventi parole finali che Rebecca rivolge al suo terapista possono in questo senso essere lette come una sorta di augurio nei confronti del futuro dello show che, come si accennava in apertura, si trova a un vero e proprio bivio, il quale potrebbe condurlo verso nuovi e più interessanti scenari così come portarlo in un vicolo cieco: Rebecca sta imparando a essere umana, e di conseguenza il suo personaggio sta assumendo una maggiore tridimensionalità e lentamente abbandonando gli eccessi che l’hanno sempre contraddistinta, ma il rischio che ciò vada a intaccare il potenziale comico di uno show che di recente abbiamo scoperto essere quasi interamente fondato sui problemi psichiatrici della sua protagonista è alto.

Insomma, arrivati a metà di questa terza annata, è impossibile non chiedersi se Crazy Ex-Girlfriend sarà in grado di sostenere questa audace transizione da romantic comedy metanarrativa a character study sulla malattia mentale; non ci resta quindi che attendere gennaio, nella speranza che l’esperimento si riveli vincente sul lungo temine.

Voto: 7-

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.