Supernatural 7×06 – Slash Fiction


Supernatural 7x06 – Slash FictionUn altro episodio di Supernatural ci riporta alla mente le esperienze dei fratelli Winchester nella seconda stagione, non solo con evidenti richiami ad essa, ma anche con una impostazione classica che solo ultimamente è tornata a farsi vedere. Ci stiamo così ulteriormente inoltrando all’interno di questa settima stagione, con un gradito ritorno alla trama principale.

Se gli ultimi episodi di Supernatural sono riusciti a svilupparsi senza trama orizzontale, ma comunque in maniera piuttosto interessante, con questo sesto episodio vediamo nuovamente in scena la storia dei Leviatani ed il loro intelligente inseguimento ai danni dei fratelli Winchester. La puntata apre su una insolita scena, l’omicidio di un gran numero di persone da parte di Dean e Sam, che ben presto si scopriranno essere semplicemente i Leviatani. Abbiamo così rapidamente scoperto un nuovo potere di tali creature: mediante il DNA possono assumere non solo la forma, ma anche i ricordi della vittima. Sin dalle prime battute, quindi, si può intuire che la storia di Amy verrà scoperta (cosa che poi effettivamente avverrà). Se nel frattempo i due doppleganger (come vengono definiti, in un richiamo forse intenzionale a “The Vampire Diaries” che va in onda sullo stesso canale) continuano a mietere vittime seguendo uno schema preciso – l’ordine delle città dei casi risolti dai fratelli Winchester – i veri Sam e Dean si occupano di trovare un modo per evitare di essere riconosciuti e Bobby studia come uccidere il Leviatano catturato nella scorsa puntata.

Partiamo proprio da Bobby: il ritorno dello Sceriffo Jody, per la quale l’uomo mostra un forte interesse, è funzionale per mostrare le debolezze di un uomo che passa le giornate a salvare i figli adottivi e a bere. È un uomo solo, come verrà confermato dall’ostaggio che ne assume la forma, e che spera in una vita tranquilla con la donna. E sarà proprio lo sceriffo a trovare, in maniera del tutto fortuita, un’insolita arma per rallentare (ma non uccidere) i Leviatani: il sodio borato o borace, contenuto in molti detergenti. Ecco, il fatto che a danneggiare le creature del Purgatorio sia il detersivo per pavimenti, in effetti lascia un po’ interdetti, ma sarebbe stato notevolmente più fastidioso se il suo scopo fosse stato quello di ucciderli. I grandi nemici della storia sconfitti da una Casalinga Disperata (copyright di Dean) in effetti sarebbe stata una follia.

I due fratelli Winchester, invece, fanno la conoscenza di Frank, un uomo mezzo pazzo a cui Bobby aveva in passato salvato la vita. Sembra essere, per quel poco che se n’è visto finora, un elemento interessante. Sarebbe un peccato se il suo ruolo terminasse con questa rapida apparizione.

Supernatural 7x06 – Slash FictionComunque, la storia va avanti in maniera un po’ troppo prevedibile: arrestati, il poliziotto del luogo capisce che solo loro potranno salvarli e libera Dean, proprio mentre l’Alter-Dean svela la verità a Sam sulla storia di Amy. I mostri vengono sconfitti e tra i due fratelli si apre l’ennesimo spazio per litigare. Anzi, come ampiamente immaginabile, Sam decide di separarsi dal fratello, muovendosi da solo. Questa parte finale, a mio avviso, svilisce un episodio tutto sommato molto gradevole, con l’inserimento di qualcosa che sa di già visto, che non apporta nessuna reale novità, salvo incredibili colpi di genio. Ormai sono intere stagioni che la trama personale si sviluppa intorno al tra Sam e Dean, rendendo il loro rapporto sempre più debole e meno credibile. Quindi stanno insieme solamente perché devono rispettare l’eredità paterna? Al primo scossone, i due si separano senza nemmeno una discussione che abbia senso. Se in questo caso Sam ha la ragione dalla sua (d’altronde aveva chiesto a Dean di fidarsi e non l’ha fatto), è anche vero che non si capisce cosa questa ulteriore separazione possa donare alla “coppia” di cacciatori. Finora gli autori si sono mossi bene, speriamo sappiano altrettanto gestire questa ennesima crisi.

Supernatural 7x06 – Slash Fiction

A risollevare l’umore e lo spirito, però, è l’atteso ritorno di Crowley che si incontra con quello che sembra essere il capo dei Leviatani. In questo scambio di opinioni, in cui Crowley cerca di stabilire un’alleanza, si palesa altresì una forte differenza ed antipatia da parte dei Leviatani. Ovviamente la questione non è interamente chiara, anche perché bisogna capire ancora in cosa i Leviatani sarebbero migliori dei Demoni dato che non si fanno scrupoli né ad  uccidere né a cibarsi di esseri umani. In ogni caso questa situazione lascia aperta la possibilità di un nuovo patto tra Winchester e Crowley. Il che, dato quanto sia affascinante il personaggio del demone, non può che far piacere.

Ed arriviamo all’ultimo punto, quello che ritengo essere il più difficile da gestire. Per quanto ufficialmente Dean e Sam siano morti (ma i Leviatani sanno che non è così), è impossibile che possano viaggiare tranquillamente (ma senza Baby) per l’America, considerando che per giorni le loro facce sono state su tutti i telegiornali nazionali. Dal prossimo episodio, infatti, non potranno semplicemente fingere che tutto ciò non sia successo, perché si rischierebbe un errore narrativo spaventoso.

Voto: 6 1/2

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Mario Sassi

Un po' romano un po' napoletano, ha preparato la sua valigia di cartone e se n'è andato a Philadelphia, nella speranza di incrociare Rocky alle prese con un nuovo allenamento. Tra letteratura, cinema e serie TV si domanda ancora come faccia a trovare tempo per respirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.