The Great – 1×01 The Great 3


The Great – 1x01 The GreatStoria, satira, società: sono questi alcuni degli ingredienti fondamentali alla base di questo The Great, nuova serie Hulu i cui dieci episodi sono ora già tutti disponibili. La miniserie segue le avventure di Caterina II di Russia, la futura imperatrice poi nota con l’appellativo di Grande, una delle figure più importanti e riconosciute alla guida della Russia. Su di lei non si sono sprecate trasposizioni – inclusa la recente serie HBO con Helen Mirren – ma qui siamo su un piano completamente diverso: non solo perché ci troviamo alle prese con una rappresentazione storica che di storico ha relativamente poco, ma soprattutto perché il tono generale è ben distante da quello che ci si potrebbe attendere da un prodotto del genere.

La serie è infatti scritta da Tony McNamara, il quale ha ricevuto lo scorso anno la nomination per la miglior sceneggiatura originale agli Oscar per il film The Favourite. Chi ha avuto modo di guardare lo splendido film di Yorgos Lanthimos avrà già intuito che direzione avrà voluto prendere il racconto di McNamara; si tratta, infatti, di uno sguardo e di un modo di approcciarsi alla questione storica simili a quello che è stato fatto nel film, che è valso l’Oscar a Olivia Coleman.

The Great – 1x01 The GreatLa storia, infatti, è solamente un pretesto nelle mani della sceneggiatura per fare e occuparsi di ben altro. C’è sicuramente una grande cura nella scenografia e nei costumi, in alcuni momenti di una bellezza mozzafiato, ma è chiaro che si tratti di espedienti per calare al proprio interno tutta una serie di situazioni e personaggi in piena contraddizione e anacronismo. Catherine, donna colta ed elegante, sognatrice e perfetto cliché della principessa Disney, arriva alla corte di un imperatore, Peter, mediocre e ridicolo, violento e stupido. Si tratta di due mondi che collidono e Catherine dovrà prima o poi venire a patti con la situazione nella quale si è ritrovata suo malgrado. Tutta la prima parte di questo pilot è infatti dedicata a costruire, in modo molto efficace, le basi per quella che sarà poi davvero la vicenda narrata – la storia è storia e quindi non è difficile capire come andrà a finire. Tutto però è piegato nella costruzione di un divertissement, è tutto un grande teatrino che seleziona ciò che gli interessa e lascia fuori il superfluo o il non voluto – gli errori storici sono così tanti e così clamorosi che è ridicolo persino parlarne.

The Great è dunque una commedia, brillante e intelligente, veloce e pungente. Il primo episodio vola rapido – nonostante abbia una durata poco inferiore all’ora – proprio perché deve condurci ad un punto preciso della narrazione, e quindi soffre un po’ dell’effetto avanti veloce; tuttavia questo è chiaramente perdonabile grazie al fascino che si riscontra nella freschezza di questa scrittura. Alcuni momenti di questo pilot sono già in perfetta forma. Non si tratta, però, solamente di far ridere: la serie non è una commedia in senso stretto – e cosa lo è, ormai? – ma si diverte nel mettere a confronto due personaggi di differente statura: l’uno, un uomo chiaramente incapace di governare, dedito solo al sesso, ai divertimenti e alla caccia, totalmente inetto; l’altra, una donna che ha intenzioni molto ambiziose e che vuole portare in Russia quel gran vento di modernità che spira nell’Europa dei Lumi. Non è solo un contrasto uomo-donna (anche se ci sono una serie di battute e situazioni straordinarie a riguardo), perché la serie parla di due visioni del mondo completamente diverse che si scontrano e che vanno a cambiare profondamente le sorti di milioni di persone. È un racconto di volontà e cultura, basata su diverse passioni e su ingiuste possibilità.

The Great – 1x01 The GreatA questo, poi, bisogna aggiungere un cast che sin da subito sembra essere intenzionato a non mollare la presa. A guidare il tutto c’è ovviamente lei, Catherine, interpretata da una Elle Fanning in ottima forma. La giovane attrice non fatica (o non mostra alcuna fatica) a sorreggere sulle proprie spalle un ruolo così sfaccettato, soprattutto considerando che questo pilot vede il suo personaggio passare rapidamente dal sogno alla realtà, dalla gioia al dolore. La sua chimica con Nicholas Hoult, che ne interpreta il marito Peter, è potentissima sin da subito, soprattutto nel contrasto tra questi due personaggi. Peter è infatti sin dalle prime battute identificabile con il villain: si tratta di un personaggio crudele, infantile e violento. Le sue peculiarità sono ovviamente esagerate, ma ci sono tutta una serie di piccoli dettagli (come il ripetere le battute, o presunte tali, quando nessuno ride) che funzionano alla perfezione; è da segnalare inoltre come il suo attaccamento alla madre e le sue profonde insicurezze potrebbero dare il via ad un’analisi più profonda. Hoult, poi, sembra a suo agio anche con le parti più serie, la qual cosa permette di dire che lo show ha scelto due ottimi protagonisti.
Accanto a loro un cast che sembra solo accennato, come ci si poteva attendere da un pilot, ma che è già capace di attrarre interesse; tra loro sicuramente spiccano Phoebe Fox, nei panni di una nobildonna alle prese con un lavoro umile, e Adam Godley in quelli di un rasputinesco arcivescovo.

Il pilot di The Great è, appunto, grande. È un episodio che intrattiene, diverte e coinvolge, creando dei personaggi da subito ben delineati e ricchi di sfaccettature. Dall’altro lato, poi, prepara molto bene il terreno a quello che verrà, servendosi come meglio può della possibilità data dal binge-watching. Lontano da The Great chi cerca una ricostruzione storica: questa serie è un puro gioco anacronistico, che vuol parlare di ideali e persone, con un linguaggio intelligente, tagliente, e senza ombra di dubbio molto, molto divertente.

Voto: 8

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Mario Sassi

Un po' romano un po' napoletano, ha preparato la sua valigia di cartone e se n'è andato a Philadelphia, nella speranza di incrociare Rocky alle prese con un nuovo allenamento. Tra letteratura, cinema e serie TV si domanda ancora come faccia a trovare tempo per respirare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 commenti su “The Great – 1×01 The Great

  • Hugo Drodemberg

    Bellissimo post. L’unico dubbio che mi rimane è perchè The Great sarebbe tanto inaccurato storicamente, detto che non si propone come ricostruzione storica sin dal sottotitolo. Non sono conoscitore della storia russa ma questa bellissima serie (sono al quarto episodio e non cede mai il passo) mi ha spinto anche ad andare a cercare le coincidenze storiche… che ci sono, eccome. Perchè sarebbe ridicolo cercarle, cosa mi sono perso?

     
    • Mario Sassi L'autore dell'articolo

      Ciao Hugo! Perdona il grande ritardo.

      Ti consiglio questo articolo – da leggere però probabilmente a serie finita – che affronta le molte discrepanze storiche. Che poi tutto questo non toglie nulla al fascino della serie, anzi, esattamente l’opposto!

      https://slate.com/culture/2020/05/the-great-hulu-series-review-historical-accuracy-nope.html

      P.S.: Aggiungo, c’è questa simpatica playlist di ExtraCredit che parla proprio di Catherine in modo storicamente più accurato! https://youtu.be/r1-OC_4cx_o

       
      • Hugo Drodemberg

        L’ho finita sí, con immensa soddisfazione. Scrivo solo questo: al primo nero comparso dopo qualche minuto (in Russia! nel ‘700!) ho storto il naso. Al ventesimo ero già lì che ridevo grasso. Quando poi si presenta l”ambasciatore di “quegli sbocchi biondini svedesi” (cit.) e pare appena atterrato dal Congo, già ero lì in standing ovation