The Mysterious Benedict Society – 1×01/02/03 A Bunch Of Smart Orphans & Carrying A Bird & Depends On The Wagon


The Mysterious Benedict Society - 1x01/02/03 A Bunch Of Smart Orphans & Carrying A Bird & Depends On The WagonUn insegnamento da raccogliere da show come A Series of Unfortunate Events, Owl House o persino i flashback di The Umbrella Academy è: mai sottovalutare una squadra di giovanissimi. Possono apparire piccoli, inesperti e fragili, ma la loro prontezza, inventiva e fortezza di spirito potrebbero far tremare il più incallito dei delinquenti o mettere i bastoni fra le ruote al piano più diabolico.

Il 25 giugno l’intrepido quartetto di The Mysterious Benedict Society è sbarcato sulla piattaforma Disney+; la squadra è protagonista degli omonimi romanzi per ragazzi dell’americano Trenton Lee Stewart, tradotti in serie televisiva da un team composto anche da sceneggiatori avvezzi al grande schermo come Phil Hay e Matt Manfredi (nomi dietro la scrittura di pellicole come Æon Flux e il patinato Scontro tra Titani).

L’avventurosa Kate Wetherall con il suo secchiello degli attrezzi, la schietta Costance Contraire e il suo temperamento aggressivo, il cervellotico e timido George ‘Sticky’ Washington e il loro leader, il geniale Reynie Muldoon sono personaggi che non passano di certo inosservati. I quattro protagonisti non si conosceranno fino a metà del primo episodio, “A Bunch Of Smart Orphans”: Reynie, Sticky, Kate (e in parte Constance) troveranno una connessione nella loro condizione di orfani, oltre che profonde differenze; questo non sarà che il primo passo nel costruire un legame come amici e compagni di avventure durante le prove per dimostrarsi degni di un incarico oscuro. Il mondo sta vivendo una non meglio specificata emergenza globale e nel secondo episodio “Carrying a Bird” il gruppo verrà mandato a combatterla in un’operazione ad alto rischio, assegnata dal misterioso e goffo Mr.Benedict. La missione entrerà nel vivo in “Depends on the Wagon” e diviene subito chiaro come sia un’impresa che solo questi ragazzi possono compiere con successo.

The Mysterious Benedict Society - 1x01/02/03 A Bunch Of Smart Orphans & Carrying A Bird & Depends On The WagonL’introduzione alla trama non si limita al canonico primo episodio, ma ne spende tre per una lenta, ma stabile presentazione in primis dei personaggi, in seguito si adopera nel costruire i rapporti fra loro e solo alla fine del terzo episodio si entra nel vivo della vicenda. La narrazione si fa lenta per questo genere di storie, forse trascinandosi in certi momenti del secondo episodio con le sue copiose esposizioni. Si tratta di un rischio che non molte serie si prendono: spesso un canonico pilot segue più o meno pedissequamente il modus operandi che introduce tutto ciò che vi è da introdurre, dai personaggi agli intrecci alle dinamiche fra loro, e lascia al resto della serie l’azione. Dall’andar controcorrente nasce un racconto non originalissimo, né rivoluzionario, ma con le sue pregevolezze: ciò che viene lasciato dietro dal ritmo della storia, viene guadagnato nel tono della narrazione e in una caratterizzazione dei personaggi ben riuscita.

L’atmosfera de The Mysterious Benedict Society è coinvolgente e accattivante nel mettere in scena un’irreale esagerazione propria dell’ambientazione originaria, che immerge ogni spettatore in un mondo un po’ vintage dai toni molto scherzosi, ma mai superficiali. I tre episodi introduttivi mostrano tre momenti molto diversi, alcuni paralleli fra loro nel rappresentare la canonica “chiamata all’avventura” dei giovani protagonisti: si passa dal calore della base segreta del misterioso Mr.Benedict alla fredda cortesia di una scuola di élite che custodisce un sinistro segreto. Le chiare influenze da show come A Series of Unfortunate Events sono esplicite, ma l’identità di questo racconto alla fine risulta chiara e riconoscibile, pur non brillando certo di originalità. Il tono scanzonato e surreale di certe scene non risulta ripetitivo e giova della profondità con cui certi personaggi sono raccontati mentre affrontano il vivido mistero che aleggia sullo show: la misteriosa Emergency, tanto terribile quanto appositamente indescrivibile.

Qualche interpretazione attoriale risulta un po’ sopra le righe e qualche performance forse a tratti artificiosa, ma non c’è dubbio che a parte questi problemi i personaggi sanno far breccia nella loro semplicità. In certe scene l’umorismo di Kate è protagonista, mentre il sorriso e l’impertinenza della piccola Constance Contraire sono pungenti, ma non fastidiosi. Tutti i personaggi vantano particolarità che rimangono impresse, che siano la memoria eidetica di Sticky o l’appetito senza fine di Number Two, la segretaria di Mr.Benedict.
The Mysterious Benedict Society - 1x01/02/03 A Bunch Of Smart Orphans & Carrying A Bird & Depends On The WagonC’è molto di già visto nei dialoghi che avvicinano i personaggi fra loro o nelle dinamiche che li legano (a volte sempre rei di qualche esposizione di troppo), ma si può tranquillamente affermare che queste relazioni sono rese bene in scena, nonostante alcune incertezze e le sbavature. L’amicizia fra Reynie e Sticky è credibile, ma ancora di più lo è la tensione litigiosa fra Costance e Kate. I deuteragonisti non sono lasciati indietro: lo show si concentra su Mr.Benedict e il suo burrascoso passato pur con la speranza che anche altri personaggi ai margini della storia trovino un degno spazio.

Infine, ma non meno importante, alcuni intrecci di trama promettono di sviluppare tematiche interessanti soprattutto durante il più concitato “Depends on the Wagon”; i ragazzi si interrogano su quanto seguire le regole sia giusto o sbagliato, se ricorrere all’astuzia in nome della verità possa essere giustificabile o se per un bene maggiore sia necessario tradire sé stessi. Questi sono solo alcuni degli argomenti che la novella serie in casa Disney si prefigge di affrontare, sperando non deluda le aspettative, perché certe storie fra il serio e il faceto sanno essere più difficili da raccontare che una tragedia o una commedia.

In definitiva, The Mysterious Benedict Society ha i suoi difetti, alle volte si prende un po’ troppo il proprio tempo e non si presenta come originalissima, ma questi primi episodi sono ben fatti e alla fine per divertirsi è questo quel che conta. Chi cerca un intrattenimento leggero, ma non superficiale che lasci qualche pensiero su cui riflettere troverà un’ottima serie.

Voto 1×01: 7
Voto 1×02: 7
Voto 1×03: 7½

 

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.