Once Upon a Time – 2×03 Lady of The Lake 2


Once Upon a Time – 2x03 Lady of The LakeArrivati al terzo episodio di Once Upon a Time, non si può nascondere che questa seconda stagione sia iniziata con qualche difficoltà di troppo. Nonostante alcuni momenti ed approfondimenti piuttosto sentiti e ben costruiti, non si può nascondere che la trama stia facendo seria difficoltà ad ingranare la marcia, iniziando a perdere di vista l’obiettivo primario.

Si è ampiamente dimostrato come Once Upon a Time sia stata la serie TV rivelazione dello scorso anno, insieme ad altre colleghe piuttosto blasonate. La forza, tuttavia, di questo prodotto della ABC stava nella capacità autoriale di sapersi muovere tra un progetto di trama non semplice e la caratterizzazione ottimale dei propri personaggi. Quest’anno, tuttavia, non si può negare che qualcosa ancora non funziona perfettamente nell’armonia degli episodi. Se la scelta di dividere su due livelli le vicende del presente (Storybrooke e la Foresta Incantata) è stata un buon mezzo per vivacizzare alcuni personaggi – leggasi David – che avevano perso un reale spazio di movimento, dall’altro il ritorno ad una narrazione che include anche il passato rischia seriamente di confondere e di diminuire troppo il minutaggio dedicato ad ogni singola evoluzione della storia.

Once Upon a Time – 2x03 Lady of The Lake

Indubbio che lo spazio minore questa volta sia dato a Storybrooke – Tremotino e Regina sono praticamente assenti  – focalizzandosi in particolare sulla relazione tra David ed il nipote Henry. D’altronde questi due personaggi in precedenza non avevano avuto davvero modo di relazionarsi. David sembra riprendersi dopo alcune défaillance degli ultimi episodi, mostrandosi più preoccupato per le sorti del nipote e nel frattempo non ossessionato dalla ricerca di moglie e figlia. Ci si chiede, poi, perché non abbia indagato sulla cripta di Regina, ma si spera che se ne voglia sfruttare il luogo per il futuro.

Per quanto possa far piacere che Jefferson si sia finalmente riconciliato con sua figlia, bisogna anche ammettere che il Cappellaio Matto allo stato attuale sembra totalmente fuori dalle dinamiche della serie, disponibile solo per pochi minuti e non incluso nella trama principale dalla distruzione del cappello in poi.

Once Upon a Time – 2x03 Lady of The LakePiù interessante per certi versi quanto accade nella Foresta Incantata, il cui obiettivo primario è quello di rischiarare le nuvole tra Mary Margaret ed Emma. D’altronde, già nel primo episodio era stato reso evidente come quest’ultima avesse non poche difficoltà a superare il fatto d’essere stata abbandonata. L’argomento viene riaperto in questa puntata (in cui si nota che Emma non è ancora del tutto decisa ad accettare la nuova realtà favolistica), pur avendo un risvolto sicuramente positivo: ella, infatti, capisce cosa Biancaneve ha dovuto abbandonare pur di darle la possibilità di una vita migliore. Il prodotto finale di questa sezione è sicuramente la conferma che Cora i suoi poteri non li ha affatto persi, anzi li utilizza per ingannare le due eroine; si fa, quindi, sempre più forte l’idea che si arriverà ad uno scontro tra Cora e Regina, anche se non è ancora chiaro in che modo. Altro punto – la distruzione dell’armadio era prevedibile, in verità – è l’insolita alleanza tra le quattro donne (Mulan, Biancaneve, Emma e Aurora), nonostante le diffidenze e difficoltà che tra loro sono sorte alla morte di Filippo. Questo filone narrativo si rivela piuttosto interessante e l’avversità di Cora rende più unitaria la narrazione.

Ultima sezione è quella, invece, ambientata nel passato, nell’occasione in cui Biancaneve ha potuto conoscere Lancillotto, new entry durata un solo episodio (se confermato quanto detto da Cora circa la sua morte). Purtroppo, in una puntata che pone centrale la relazione genitore-figlio, questa parte è quella scritta e gestita peggio. Se un complimento va fatto all’ottima recitazione di Ginnifer Goodwin, soprattutto in occasione del discorso con la madre di James, l’intera struttura manca di mordente. L’impressione – palese – è quella di voler commuovere in maniera così sfacciata da infastidire davvero troppo. Assistiamo, così, al primo vero matrimonio tra Biancaneve e Azzurro (evidentemente sposatisi ben prima della scena iniziale del pilota) e ad una nuova alleanza con l’ex cavaliere della tavola rotonda. Un peccato, dovuto anche alla scarsità di tempo, non aver approfondito maggiormente il passato di Lancillotto; inoltre, un altro punto debole sta nel movimento dell’intera narrazione, a partire dal prevedibilissimo inganno ordito dal Re George. Biancaneve, infatti, ha mostrato un’ingenuità che stona molto con il suo carattere combattivo e furbo.

Once Upon a Time – 2x03 Lady of The Lake

La serie continua, quindi, a muoversi sufficientemente bene, ma è evidente che ci siano degli ingranaggi che non girano come dovrebbero, soprattutto sul fronte della scrittura, che in questo episodio mostra numerose difficoltà: ad una prima parte, infatti, ben poco interessante, segue una seconda meglio strutturata, ma fondamentalmente debole, elemento che non si era così chiaramente palesato finora. Piacevoli sicuramente i numerosi rimandi a vari episodi precedenti, con i serpenti nella cripta e il riferimento a Frederick.

Soprattutto in un episodio in cui due dei personaggi più affascinanti mancano (Regina e Tremotino), diventa lampante quello che sarebbe ora necessario e che teneva invece ben salda tutta la prima stagione: il dove si vuole andare a parare. Lo scorso anno, infatti, l’obiettivo era chiaro, ossia spezzare la maledizione. Adesso, se andiamo oltre un prevedibile “torniamo a Storybrooke”, tutti gli episodi sembrano aver perso la direzione che è spesso necessaria (ma non indispensabile) per mantenere un buon equilibrio narrativo. Quello che manca, quindi, è il collante che tiene unite le varie vicende: senza quello, potrebbe essere non poco difficile mantenere la coerenza narrativa interna e l’attenzione del pubblico, con il rischio di confondere e confondersi.

Voto: 6 

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Mario Sassi

Un po' romano un po' napoletano, ha preparato la sua valigia di cartone e se n'è andato a Philadelphia, nella speranza di incrociare Rocky alle prese con un nuovo allenamento. Tra letteratura, cinema e serie TV si domanda ancora come faccia a trovare tempo per respirare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Once Upon a Time – 2×03 Lady of The Lake

  • Penny Lane

    Sono d’accordo con la tua recensione, molto precisa nell’individuare i punti deboli. Secondo me un ulteriore problema è la divisione non più in due, ma in tre livelli diversi: il passato favolistico, storybrooke e il presente nella foresta incantata. Non credo che gli autori ce la facciano a gestire degnamente tutti e tre. Manca il tempo materiale per affrontare le rielaborazioni, che erano le parti più interessanti nella prima stagione. Per ora sembra che abbiano sprecato sia la storia della bella addormentata che il filone spada nella roccia/re Artù/Lancillotto. Il personaggio meglio caratterizzato era quest’ultimo, e ci dicono che sia morto…Le new entry non sono approfondite a dovere e questo è un gran peccato. Speriamo che si riprenda presto, per ora non ci siamo.

     
  • moonacre

    sono d’accordo, quato episodio non è stato il massimo, senza la confusione della scorsa puntata in questo episodio mi sono reso conto che non c’è più tanto un obbiettivo superiore da raggiungere quanto ormai il raggiungimento del lieto fine per i personaggi. e spero davvero che non si tratti solo di questo e molto presto verrò identificato un nuovo obbiettivo a lungo termine da raggiungere. probabilmente lancilloto è veramente morto, ma confido che in futuro si abbia l’opportunità di approfondire il fatto dei cavalieri della tavola rotonda e magari incontrare artù e merlino! vedremo chi l’avrà vinta tra Merlin e Once. comunque il prossimo episodio si prospetta succulento, almeno dal promo. e poi oltre al tanto declamato Hook ci sarà anche belle!! doveva essere regular, ma è da due episodi che non si vede. inoltre sembra che anche jefferson acquisterà un senso d’esistere (oltre a quello di collegarci a wonderland) nel prossimo episodio. inoltre ormai è sicuro che cora sia finita a wonderland, il suono dello specchio quando lei ci passa attravero è lo stesso dell’hat trick.
    a hei leggete questo!!!!:
    http://popwatch.ew.com/2012/10/17/cover-once-upon-a-time/
    purtroppo ho trovato solo in inglese.
    potrebbe contenere spoiler, anche se puramente indiziari.
    ———-
    ma ci pensate? il mondo di oz!!! e poi dicono che vogliono introdurre personaggi non favolistici! si parla anche di tron, ma sinceramente spero che questo ce lo risparmino.
    inoltre ci sono già abbastana “spiedini” sul fuoco, e per la maggior nella maggior parte hanno solo un pezzetto di carne infilzato, sarebbe meglio che prima di aggiungere altri stecchini si provvedesse a riempire quelli che già ci sono. non so se rendo l’idea, ma ci sono veramente troppe storyline ancora aperte e ha alcune manca addirittura la porta per chiuderle. ok sto usando troppe metafore. comunque che ne pensate?