L’Angolo Mensile delle News – Gennaio 2020


L’Angolo Mensile delle News – Gennaio 2020Ecco il primo appuntamento dell’anno con l’Angolo Mensile delle News, rubrica che parla delle notizie e dei temi più importanti che hanno caratterizzato il mese telefilmico appena trascorso. In questo articolo parleremo dei Golden Globes 2020, facendovi scoprire tutta la lista dei vincitori; parleremo dello spin-off di Game of Thrones dal titolo House of the Dragon; parleremo della rappresentazione delle minoranze in TV con il caso Simpson; scopriremo qualche dato sul lancio del nuovo servizio di streaming Apple TV Plus; parleremo della nuova miniserie di HBO con Nicole Kidman e Hugh Grant; e per finire vi racconteremo del nuovo ingresso in The Good Fight.

 

Golden Globes 2020

La settantasettesima edizione dei Golden Globes si è tenuta al Beverly Hilton Hotel ed è stata condotta per la quinta volta da Ricky Gervais. I premi principali sono stati assegnati senza colpi di scena, al contrario di quanto è successo con categorie con meno risonanza, ma comunque molto importanti. Ecco il nostro articolo dedicato alla serata, con tutta la lista dei vincitori, che potete leggere cliccando qui.

Minoranze in TV: il caso Simpson

L’Angolo Mensile delle News – Gennaio 2020Si sa che la televisione è lo specchio della società e, sia che ne anticipi i temi o metta in scena cambiamenti già avvenuti nel mondo reale, è interessante analizzare dei casi simbolo in cui la TV dà un esempio positivo di come è giusto modificare dei comportamenti sbagliati. La TV degli ultimi tempi non è fatta solo di #MeToo, ma è stata anche teatro di discussioni su temi altrettanto importanti, come la rappresentazione delle minoranze. Per discutere di questo tema ci distacchiamo per una volta dal mondo LGBTQ e parliamo della minoranza indiana con il caso Simpson. Hank Azaria, attore americano nato nel Queens da genitori  ebrei originari della Spagna, ha dichiarato di non voler più prestare la sua voce ad Apu, gestore indiano del Jet Market di Springfield, città immaginaria degli Stati Uniti che ospita le avventure della famiglia Simpson e di tutti gli altri personaggi dello show animato. La decisione è stata presa dall’attore dopo l’uscita di The Problem With Apu, documentario del comedian Hari Kondabolu in cui si criticava la rappresentazione della minoranza indiana nella TV statunitense. Sebbene Matt Groening abbia sempre difeso il suo modo di rappresentare le minoranze, ora è arrivata la prima presa di posizione da parte di Azaria, che si è ufficialmente distaccato dalla linea dello show. “Non presterò più la mia voce, a meno che sia per una sorta di transizione. Quello che faranno con quel personaggio non spetta a me deciderlo e credo che ancora non lo sappiano neppure loro. L’idea che qualcuno giovane o anziano possa essere stato bullizzato nel passato o nel presente a causa di Apu mi rende molto triste” ha commentato l’attore.

Apple TV Plus fa il pieno di utenti ma non incassa

Partito il primo novembre scorso, Apple TV Plus ha registrato dati soddisfacenti sul numero di user collegati al servizio, che dopo tre mesi di vita è arrivato a 33,6 milioni di utenti – come stima la società di analisi dati Ampere Analysis. Fin qui niente di negativo, perché supererebbe le previsioni fatte per Disney Plus (23,2 milioni) e Hulu (che a gennaio 2019 ha dichiarato di aver superato i 25 milioni di utenti). Ci sono però delle criticità sul versante finanziario: Ampere Analysis ha stimato che gran parte degli utenti di Apple TV Plus abbiano usufruito di una promozione speciale per i nuovi clienti, a cui veniva regalato un anno di abbonamento al servizio di streaming con l’acquisto di un nuovo prodotto Apple. Per avere dei dati più certi sul numero di utenti paganti, si dovrà aspettare l’inizio del 2021, momento in cui Ampere Analysis stima che Apple TV Plus avrà 40 milioni di iscritti. La sfida di Apple è quella di convincere chi si è visto regalare un anno di abbonamento a rimanere fedele al servizio, che per il momento offre, oltre ai film, 16 nuove serie originali.

Nicole Kidman e Hugh Grant insieme per HBO

HBO sta per regalarci una nuova serie limitata, basata sul romanzo You Should Have Known di Jean Hanff Korelitz, con protagonisti Nicole Kidman e Hugh Grant, nel ruolo di moglie e marito stravolti da una catena di terribili segreti. Prodotto da Susanne Bier (The Night Manager), lo show debutterà a maggio. Ecco di seguito il primo teaser promozionale

Lo spin-off di Game of Thrones debutterà nel 2022

Il tanto atteso spin-off di Game of Thrones debutterà nel 2022. House of the Dragon, questo il titolo, ha già conquistato l’ordine per una prima stagione completa su HBO, sarà ambientata trecento anni prima degli eventi narrati ne il Trono di Spade e racconterà la storia di Targaryen. Casey Bloys, programming chief di HBO, ha confermato che la pre-produzione dello show è già iniziata e lo show sarà pronto per il 2022.

Good Fight: Hugh Dancy nel cast

Il cast della quarta stagione del drama di CBS All Access The Good Fight si è allargato con l’arrivo di Hugh Dancy. L’ex protagonista di Hannibal ricoprirà un ruolo ricorrente e molto importante. Sarà Caleb, un agente militare che ora lavora come associate di un grande e prestigioso studio legale; la sua etica morale, però, lo avvicinerà alla Diane and Co. con cui avrà molto a che fare.

HBO e Philip Roth: il trailer della nuova serie

HBO ha rilasciato il primo trailer per The Plot Against America, nuova serie limitata (scritta da David Simon e Ed Burns) tratta dall’omonimo romanzo di Philip Roth. In questo dramma di fantastoria vedremo un’America in balia delle sue elezioni presidenziali del 1940, i cui risultati metteranno in pericolo la vita di milioni di cittadini. Ecco il trailer:

Rinnovi e nuove date premiere

Gennaio ci ha regalato qualche novità in materia di rinnovi e  nuove date delle premiere. Partiamo con gli show confermati: American Horror Story è stato rinnovato, confermando che lo show arriverà almeno alla stagione 13, con date e temi ancora da decidersi. Anche Better Call Saul è stato rinnovato per una sesta e ultima stagione da AMC. Per quanto riguarda le nuove date delle premiere, vi segnaliamo il ritorno di Westworld 3, dal 15 marzo su HBO, e One Day At a Time 4, dal 24 marzo su PopTV.

Fonti: variety, spoilerTV, the hollywood reporter, vulture

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Davide Canti

Noioso provinciale milanese, mi interesso di storytelling sia per la TV che per la pubblicità (in fondo che differenza c'è?!). Criticante per vocazione e criticato per aspirazione, mi avvicino alla serialità a fine anni '90 con i vampiri e qualche anno dopo con delle signore disperate. Cosa voglio fare da grande? L'obiettivo è quello di raccontare storie nuove in modo nuovo. Intanto studio, perché il pezzo di carta è importante, si sa! "I critici e i recensori contano davvero un casino sul fatto che alla fine l'inferno non esista." (Chuck Palahniuk)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.