Star Wars: The Clone Wars – 7×08 Together Again


Star Wars: The Clone Wars - 7x08 Together AgainCon l’episodio “Together Again” – il primo arrivato contemporaneamente su Disney+ negli Stati Uniti e in Italia -, si chiude anche il secondo arco narrativo dell’ultima stagione di The Clone Wars, che porta a termine in maniera più che soddisfacente le avventure delle sorelle Martez e dell’ex Jedi Ahsoka Tano, dando allo stesso tempo un piccolo assaggio del conflitto che andrà a chiudere il capitolo finale della serie animata.

L’inizio della puntata sembra un passo indietro rispetto al percorso dei personaggi fatto in “Dangerous Debt”. Se lì c’era l’impressione che tra le tre donne si fosse finalmente instaurato un rapporto di fiducia, nell’ottavo episodio Rafa mostra un po’ di gelosia quando capisce che Trace sta iniziando a cambiare idea sul loro stile di vita, influenzata dai discorsi di Ahsoka. È un nuovo conflitto che presenta una dinamica indubbiamente interessante, ma come altri eventi nel corso episodio finisce col non sfruttare appieno il suo potenziale, come la promessa di un coinvolgimento delle mandaloriane che si rivelano essere solamente spettatrici degli eventi.

Il tentativo di Ahsoka di calmare la situazione porta a un nuovo piano per cercare di salvarsi, dando alla Togruta e alle sorelle due missioni separate. Considerando che i Pyke sono tra i criminali più pericolosi della galassia, il fatto che lascino andare Trace e Rafa senza che qualcuno le controlli basandosi puramente sulle promesse fatte da Ahsoka appare come una forzatura dettata da necessità narrative. Il tutto risulta ancor meno credibile quando scopriamo che per i Pyke il carico trasportato dalla Silver Angel è di vitale importanze perché strettamente legato ai piani di Maul.

Star Wars: The Clone Wars - 7x08 Together AgainForzature a parte, la missione delle sorelle permette comunque di vederle all’opera da sole, in una serie di circostanze che mettono in luce i loro tratti caratteristici. Si tratta di una sottotrama dove fanno da padrone l’improvvisazione e l’ingenuità: Trace e Rafa – soprattutto la prima – sono infatti alle prime armi nella vita criminale, nonostante la più vecchia cerchi di dare l’impressione di essere in totale controllo. Aiutate da un po’ di fortuna e anche da un gruppo di operai dei Pyke in controtendenza rispetto a quello che ci si aspetterebbe da un sindacato del crimine, la loro parte del piano riesce, portando quel tono più scherzoso e leggero che non può mancare in una serie pensata prima di tutto per un pubblico più giovane.

La parte più interessante di “Together Again” è ovviamente quella incentrata su Ahsoka, che non può fare a meno di comportarsi come una Jedi nonostante abbia abbandonato l’Ordine. È proprio questo aspetto a essere il fulcro della puntata, perfettamente riassunto nell’aforisma di apertura “You can change who you are, but you cannot run from yourself”. Per la Togruta diventa più chiaro che per lei non c’è scampo da questa vita quando vediamo – finalmente – per la prima volta in questa stagione uno dei villain più amati dai fan: Darth Maul.

L’ultima apparizione del Zabrak risale alla quinta stagione nell’episodio “Lawless”, quando si era scontrato con il suo vecchio maestro Darth Sidious. Maul sarebbe dovuto essere al centro di un altro importante arco narrativo nella stagione finale di The Clone Wars, ma dopo il passaggio di proprietà alla Disney la sua è una delle tante storie che hanno trovato vita altrove con il fumetto Darth Maul – Son of Dathomir. È un ottimo arco narrativo che spiega come Maul sia riuscito a salvarsi da Darth Sidious e a riorganizzare il suo impero criminale, dei dettagli che speriamo vengano almeno riassunti nell’introduzione del nono episodio data la loro importanza.

Star Wars: The Clone Wars - 7x08 Together AgainUno dei momenti più attesi di questa puntata era la scoperta da parte di Rafa e Trace del passato di Jedi di Ahsoka, una rivelazione importante che però arriva troppo tardi per avere delle reali conseguenze sul rapporto delle tre. Avrebbe avuto molto più senso se questo “colpo di scena” fosse apparso nel finale dell’episodio precedente, in modo che in “Together Again” fosse il fulcro del conflitto tra le protagoniste e che tutte le azioni di Ahsoka fossero il risultato del suo tentativo per ottenere la fiducia delle sorelle Martez.

Nonostante le tempistiche un po’ tardive, la rivelazione porta a una delle scene più interessanti della puntata, quando Rafa dice ad Ahsoka “You act like [a Jedi], or at least how we want them to be”. Per la Togruta è un messaggio che rende chiaro il suo destino e che dimostra come essere un Jedi non vuole dire solamente fare parte di un Ordine, ma rappresenta uno stile di vita e degli ideali. È un concetto che ci mostra come Ahsoka incarni qualcosa di nuovo, una figura legata alla Forza che forse più di ogni altro personaggio di Star Wars si avvicina a quell’idea di equilibrio tanto presente nella saga.

A conti fatti, è comprensibile come per alcuni fan questo arco narrativo possa essere visto come filler e non in linea con quello che ci si aspetterebbe da una stagione finale. Di sicuro una trasposizione televisiva delle storie di Son of Dathomir o Dark Disciple avrebbe offerto delle puntate più avvincenti e dall’alto tasso adrenalinico, ma considerando che Ahsoka è il personaggio più importante della serie, mostrare il suo cammino che la porta a riabbracciare gli ideali Jedi è essenziale affinché quello che ci aspetta nell’imminente assedio di Mandalore abbia un reale impatto emotivo sullo spettatore. Con le altissime aspettative per l’arco narrativo finale, The Clone Wars deve sicuramente abbandonare i toni più leggeri visti negli ultimi episodi e riportare il racconto verso le sfumature più dark, inevitabili per una storia che sappiamo essere destinata a un finale tragico.

Voto: 7+

Condividi l'articolo
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.