Justified – 5×02 The Kids Aren’t All Right

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightI’ve seen people kill one another, and I learned to be ready in case they came after me to do me harm. In other words, I will kill four of you before you even clear your weapons and I’ll take my chances with the other two. And you see this star? That’s gonna make it legal.

Aprite il vostro libro di serie tv, andate al lungo capitolo intitolato “L’inestimabile figaggine di Raylan Givens” e appuntatevi anche queste frase. Perché se la trama principale non avanza più di tanto, Justified risponde con un grosso “Whatever” ed estrae dal cilindro uno di quegli episodi corali per cui non smetteresti mai di ringraziare Graham Yost e la sua banda.

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightLo abbiamo detto molte volte: Justified non è Storia, Justified è Geografia. È forse la serie in cui, più di altre, il gusto di raccontare un orizzonte spaziale supera il piacere della narrazione, a tal punto che ogni episodio è in grado di autoalimentarsi da solo attingendo al proprio infinito sottobosco di personaggi. È questo, in un certo senso, l’asso nella manica che rende la serie unica nel suo genere (e, allo stesso tempo, è il tallone d’Achille che non le ha mai permesso di spiccare il volo in termini di successo mediatico). Dopo l’introduzione e la carneficina di A Murder of Crowes, Justified continua a introdurre nuovi personaggi e a riportarne sulla scena di vecchi, senza mai dare la sensazione di un rimpasto forzato, ma sempre con la fluidità e la freschezza di chi sa nutrire continuamente i propri protagonisti di nuova linfa e vitalità.

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightFa il suo rientro in scena nella serie Loretta. Come ogni volta che la ragazzina si riaffaccia prepotentemente sul palco, nella testa di Raylan ricomincia a suonare l’allarme “bambini – figli – responsabilità“. Del resto, la “Responsabilità” sembra essere il tema portante di questa stagione: abbiamo Ava che sta pagando per il suo crimine, Boyd che sta affrontando la sua karmatica punizione per aver scelto nuovamente la strada criminale, e Raylan alle prese sia con il ruolo di padre che (probabilmente) con le conseguenze dell’omicidio di Nicky Augustine della scorsa stagione (come dimostrano i velati sospetti di Art).

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightNel tenere Loretta in prigione non si può non leggere un richiamo al tenere Winona e la figlia lontani da lui. Non c’è nulla di punitivo in questo, ma solo l’ennesimo rifiuto a prendersi la responsabilità del proprio ruolo. Ora che la figura genitoriale di Arlo non c’è più, per Raylan diventa sempre più difficile rinnegare la chiamata a diventare lui Padre, tutore della legge non solo sociale, ma anche familiare. Dietro quel sorriso beffardo e quel distintivo che rende tutto legale, si cela la fragilità e l’insicurezza di un uomo che sa usare solo la pistola e che poi nasconde la propria responsabilità dietro il suo essere “Justified”. Ecco ciò che rende questo episodio, seppure non narrativamente rilevante, fondamentale per impostare gli archi dei personaggi di questa stagione, in un’operazione come sempre di raffinata fattura. Non sono tanto Loretta e il suo ragazzo i “kids who aren’t all right”, ma è Raylan il “kid” che ancora non vuole diventare “man”.

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightSull’altro versante, non se la passa meglio Boyd, anche lui stretto in una morsa sempre più pericolosa. Reo di aver peccato di troppa ambizione, l’outlaw di Harlan sembra ora immerso in una vasca piena di pesci molto più grossi di lui. Il suo salvare in corner la possibile insurrezione dei suoi corrieri non solo mette in evidenza la precarietà della situazione in cui si è cacciato, ma soprattutto sottolinea come la sua ars oratoria sia rimasta il suo unico talento (come la pistola per Raylan) con cui provare a portare avanti le cose, tanto che persino Ava (l’unica che sta davvero scontando la pena) inizia a nutrire dubbi sulla sua effettiva capacità di avere tutto sotto controllo. Il bisogno di Duffy per condurre gli affari rende i due uno dipendente dall’altro, in una partnership necessaria che promette forse le maggiori scintille.

Justified - 5x02 The Kids Aren't All RightC’è però un altro fronte che avanza prepotentemente, ed è quello dell’universo femminile, mai presente come in questa stagione. Con Winona e Ava lontane dalla scena, il loro posto sembra al momento occupato da due nuovi papabili love interest: da una parte Karolina Wydra, nei panni dell’aspirante arrivista Mara, dall’altra Amy Smart, nei panni più borghesi di Alison (un’altra versione di Winona, con l’unica differenza che questa sembra essere molto più “smart” e non solo per il cognome dell’attrice). Si sa, i ruoli femminili sono sempre in qualche modo legati ai concetti di “famiglia” e di “responsabilità”: ecco dunque che diventano fondamentali in questo momento nei micro-universi dei due protagonisti, le cui stabilità sentimentali stanno vacillando chi per un verso, chi per un altro.

Se dunque qualcuno nutriva dei dubbi sulla capacità della serie di essere ancora fresca dopo cinque stagioni, questo episodio è la migliore risposta. I dialoghi, i personaggi, la coralità ci rendono ancora sicuri di una cosa: della contea di Harlan non ci si stanca mai.

Voto: 8+

 

2 Risposte

  1. Attilio Palmieri scrive:

    Puntata strepitosa! Una gestione dei personaggi perfetta e una brillantezza dei dialoghi che oggi solo altre pochissime serie possono raggiungere. Alla perfetta recensione aggiungo la quasi commozione che gli amanti di The Wire come me possono aver provato nel vedere Wood Harris come guest star, niente meno che il leggendario Avon Barksdale, boss della prima stagione della meravigliosa serie di David Simon.

     
  2. SerialFiller scrive:

    Grande puntata, anche meglio della premierè e dialoghi sontuosi e frizzanti sempre e comunque.
    Vedere Wood Harris è stata la chicca che ha fatto sorgere un brivido lungo la schiena d tutti gl amanti dell’indimenticabile The Wire

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *