Comic Con 2013 – Agents of Shield

Comic Con 2013 – Agents of ShieldUna delle nuove serie più attese della prossima stagione televisiva è sicuramente Agents of Shield: targato Joss Whedon, il nuovo telefim della Abc si colloca all’interno del franchise supereroistico della Marvel, in piena continuità con i film legati al ciclo di The Avengers. Dal panel di una serie così attesa, non potevano che arrivare tante sorprese.

All’incontro con i fan hanno presenziato: gli sceneggiatori Jed Whedon e Maurissa Tancharoen, i produttori esecutivi Jeph Loeb e Jeffrey Bell, gli attori Iain De Caestecker (Leo Fitz), Elizabeth Henstridge (Jemma Simmons), Chloe Bennet (Skye), Brett Dalton (Wars), Ming-Na Wen (May), Clark Gregg (l’agente Coulson) e il creatore dello show, Joss Whedon.

Comic Con 2013 – Agents of ShieldLa prima e più importante rivelazione del panel è senza dubbio l’annuncio della partecipazione di Cobie Smulders (Robin di How I met your mother), che dopo The Avengers torna nel ruolo dell’agente Maria Hill.
Le apparizioni dell’attrice non saranno limitate, però, solo al pilot della serie, ma, compatibilmente ai suoi impegni con la produzione di How I met your mother, sarà presente per più di un episodio durante la prima stagione.

Volevo ardentemente Cobie nel pilot, perché lei è parte dello Shield tanto quanto gli altri” ha dichiarato Joss Whedon. “E’ forte e autoritaria, e ha uno humor secco che si integra bene con quello del personaggio di Clark. E poi, se è nella serie, posso chiederle di uscire con me!”.

Comic Con 2013 – Agents of ShieldUn’altra sorpresa per i fan presenti è stata la proiezione del Pilot, non annunciata alla vigilia, dove viene spiegato come l’agente Coulson sia riuscito a sopravvivere a quanto accadutogli durante il film The Avengers. Le reazioni dei presenti in sala al pilot sono state positive ed entusiaste, anche perché è stato un evento non atteso e che quindi ha reso automaticamente molto felici i fan.

Non mi è piaciuto essere morto, ma mi era piaciuto il modo in cui sono morto”, ha dichiarato Clark Gregg. “Sono sempre stato un fan della Marvel, ed è incredibile che tutto questo stia accadendo a me. Pensavo di aver concluso con The Avengers, ed ero orgoglioso della cammino del personaggio. Poi i fan di tutto il mondo non volevano che finisse così. #CulsonLives in giro per il web ha significato molto per me”.

Alla domanda del pubblico se sarà possibile vedere nella serie gli eroi e i cattivi della Marvel, Joss Whedon è stato possibilista e ha risposto: “Vedremo alcuni nuovi personaggi dell’universo Marvel che non sono stati ancora mostrati nei film. Non posso dire quando però, perché darei degli spoiler”. A tal proposito, Jeph Loeb ha chiarito, dopo una domanda, che Deadpool non comparirà nella serie, in quanto i diritti sul personaggio sono di proprietà della Fox.

L’attrice Chloe Bennet, che interpreterà il personaggio di Skye, ha confessato di aver sostenuto ben sei audizioni prima di essere presa e quando ha ricevuto la notizia è scoppiata in lacrime per la felicità.

Whedon si è detto molto soddisfatto del cast che hanno scelto e delle infinite possibilità che ha la serie: “abbiamo elementi che prenderemo dall’universo Marvel e che vogliamo portare nell’universo Marvel. Questo show ha così tanto storia e così tanto da dare… credo di essere un po’ eccitato!”

Infine, il produttore esecutivo Jeffrey Bell ha rivelato che il budget della serie sta aumentando moltissimo: “Stiamo spendendo davvero molti soldi per realizzare l’episodio successivo”.

Di seguito troverete un video dal panel.

Fonte EWCollider, Digitalspy.co.uk e Youtube.

 

Joy Black

Conosciuto anche in altre sfere del reale come Antonio Gardini Gallotti, secondo del suo nome, Hand of The King di Seriangolo e giudice losco del Fanta-GOT. Lost-dipendente in fase di riabilitazione, è poi finito per diventare Whovians irrecuperabile. Proprio seguendo le vicende dei sopravvissuti del volo Oceanic 815, è nata in lui la passione per le serie TV. Le sue preferite sono, oltre ovviamente a Lost e a Doctor Who, Breaking Bad e Battlestar Galactica. Nel frattempo si è anche laureato in Sociologia con una tesi su Black Mirror. Altri interessi: wrestling, cinema e fumetti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *