Supernatural – Stagione 9 Episodi 03-09

Supernatural - Stagione 9 Episodi 03-09Arrivati al mid-season finale, possiamo cominciare a trarre le prime conclusioni su questa nona stagione di Supernatural. Senza star qui a ripetere tutti i difficili trascorsi avuti sin dalla fine della quinta stagione, la serie TV della CW quest’anno sembra godere di una seconda gioventù che le permette di essere ancora credibile nonostante ci abbia mostrato davvero di tutto.

Quando abbiamo parlato del primo episodio di quest’anno non abbiamo potuto che notare i semi di una costruzione che sembrava convincerci; chiaramente, soprattutto con Supernatural, il passato ci ha sempre fatto da cattivo esempio: non è stato raro anche negli scorsi anni che l’episodio d’apertura di una stagione fosse anche il migliore, inizio di delusioni ed assurdità. Anche questa volta il rischio, quindi, era alle porte, ma il cambio di showrunner evidentemente ha fatto ciò che temevamo non fosse possibile fare: la serie TV ci ha dato altri sette episodi – quale più e quale meno – di buona fattura, con un interessante innalzamento in concomitanza con questo finale d’inverno.

Supernatural - Stagione 9 Episodi 03-09Sul fronte della trama, le vicende dei fratelli Winchester restano legate a doppio filo con la questione Angeli e Demoni (con una netta preponderanza dei primi). Con un parallelismo a tratti blasfemo, entrambe le creature non terrene stanno affrontando un problema di leadership: da un lato la cattura di Crowley consiste nell’arrivo sempre più a ruolo di dominatrice di Abaddon, con il suo esercito – è proprio il caso di dirlo – personale; dall’altra abbiamo degli Angeli sempre più internamente lacerati, con troppi leader a voler comandare facendo degli umani le proprie pedine.

Partendo da questi scontri fra titani, i fratelli Winchester devono non solo trovare una soluzione alla chiusura del Paradiso – che dev’essere possibile, dato l’interessamento stesso di Metatron –, ma anche risolvere il piccolo problema dell’angelo Gadreel nel corpo di Sam. Pur non risultando un vero elemento di novità, l’intrinseco riferimento alla quinta stagione funziona ancora piuttosto bene e la possessione del ragazzo è funzionale a mettere di nuovo i due fratelli l’uno contro l’altro senza, però, provocare per il momento l’ennesimo punto di rottura. In questa nuova situazione il rapporto tra i due cacciatori, che troppe volte rischia d’essere ripetitivo e stantio, viene rinverdito da nuove situazioni e problemi.

Supernatural - Stagione 9 Episodi 03-09Spiace molto per la morte di Kevin (Supernatural non uccide i due fratelli, ma gli altri solitamente se la passano malissimo) anche per ciò che era col tempo diventato: un fratello minore per Sam e Dean, con quest’ultimo in particolare sempre pronto ad aiutarlo e a difenderlo. Un interessantissimo sviluppo da calcolare sarà adesso capire come reagirà Dean alla disfatta totale in cui si è infilato per salvare, ancora una volta, suo fratello, finendo con il mettere una toppa peggiore del buco. Adesso Sam è fuori controllo, prigioniero del suo stesso corpo.
Il ridimensionamento della faccenda “demoni” per ora non pesa particolarmente, anche perché è stata già trattata molto spesso in passato. Bisognerà vedere come incastreranno nella narrazione tutti questi piani paralleli senza togliere troppo spazio a Dean e Sam; in ogni caso per ora non si può che parlare di questa prima parte della stagione con la sensazione di aver ritrovato almeno in parte un vecchio amico.

Sul fronte delle puntate, c’è tutto quello a cui Supernatural ci ha sempre abituato: c’è l’episodio surreale (Slumber Party) dedicato al Mondo di Oz – sottolineo che il personaggio di Charlie, grazie anche ad una straordinaria Felicia Day, è forse una delle più divertenti invenzioni della serie e non dispiacerebbe vederla un po’ di più – l’episodio sugli antichi dei e quelli di trama principale.

Supernatural - Stagione 9 Episodi 03-09In tutto ciò, smette i panni dello schizofrenico e problematico angelo e torna vicino ai Winchester anche Castiel così come ci era sempre piaciuto. Con l’ottima trovata autoriale di renderlo temporaneamente umano, abbiamo avuto modo di ritrovare quel personaggio che ci aveva tanto colpito alle sue prime apparizioni per l’insolita curiosità che provava nei confronti degli esseri umani; costringendolo ad essere uno di loro, Castiel ritrova quel fascino un po’ goffo dei primi tempi e la cosa funziona per farci temporaneamente dimenticare le brutture che lo hanno visto protagonista nel recente passato. Adesso che ha ritrovato le ali, preparandosi ad essere la guida dei propri fratelli imbracciando le “armi” contro i suoi avversari, l’angelo ritrova lo smalto lungamente perduto. Chapeau.

Insomma, questa prima parte della stagione è molto gradevole: per ora Supernatural ha recuperato l’antico sapore che la rendeva una serie quantomeno interessante e piacevole da guardare; superati tre anni di varie incertezze, forse ora siamo rientrati in carreggiata. Trama, episodi e bei personaggi stanno dando un ottimo slancio ad una serie che, arrivata al suo nono anno, non sembra intenzionata ad emettere il proprio canto del cigno.

Voto: 7 

 

Mario Sassi

Napoletano trapiantato da anni a Roma, non nasconde la sua anima nerd e la sua passione per serie TV e cinema.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *