Comic Con 2018 – Brooklyn Nine Nine 2


Comic Con 2018 - Brooklyn Nine NinePrima cancellata, poi resuscitata da un’altra rete e ora al suo primo panel a San Diego: è un anno di grandi sorprese per Brooklyn Nine Nine, serie di casa FOX cancellata da quest’ultima proprio pochi mesi fa e salvata da NBC dopo quella che è stata un’autentica rivolta dei fan, comuni e non solo – ricordiamo tra i grandi sostenitori della serie anche Mark Hamill e Guillermo del Toro. È proprio da questo argomento che parte l’ora dedicata alla serie al Comic Con 2018 di San Diego.

Alla presenza di tutto il cast – tranne Andre Braugher che non ha potuto esserci –, dei creatori della serie Dan Goor e Luke Del Tredici e del moderatore Mike Schneider, si è parlato innanzitutto delle concitatissime ore nelle quali lo show è stato prima cancellato da FOX e poi salvato da NBC: “Eravamo tutti sulla chat di Whatsapp quando abbiamo scoperto che la serie era stata cancellata – ha raccontato Terry Crews – ed è stato di una tristezza immensa […]; è come se la tua famiglia si stesse separando e capisci che potreste non rivedervi mai più, è stato il giorno più triste di sempre.”

Melissa Fumero, interprete di Amy Santiago, ha quindi raccontato le reazioni successive e il loro stupore per l’affetto dimostrato dai fan: “All’improvviso internet è esploso e noi abbiamo cominciato a scriverci ‘Ragazzi, vedete cosa sta succedendo su Twitter? Vedete quanta gente ama il nostro show?’ […] Siamo passati dall’essere tristi per la fine dello show a ‘Oh, beh, almeno c’è questo bellissimo e meraviglioso premio di consolazione, il fatto che così tante persone siano così fortemente legate al nostro show’. E poi è diventato un ‘Oh. Potrebbe ricominciare’” .

Comic Con 2018 - Brooklyn Nine NineÈ stato affrontato il discorso sul legame tra Jake e Amy, dato che il loro matrimonio ha chiuso la scorsa stagione e avrebbe chiuso l’intera serie, se non fosse stata salvata: “La bellezza di Jake e Amy si trova proprio nel fatto che sono amici, quindi le cose non cambieranno poi molto, ma di sicuro ci saranno delle nuove storyline relative ai primi periodi del loro matrimonio” ha dichiarato Andy Samberg.
Per quanto riguarda altre storyline, inoltre, pare che forse vedremo qualche flashback su Hitchcock e Scully ai tempi d’oro e scopriremo chi è davvero Kelly – il cane di Scully o sua moglie?
Si è parlato soprattutto della questione diversity, sia come rappresentazione latina, sia per quella bisessuale: durante il Q&A ci sono stati diversi ringraziamenti proprio per questo, cosa che ha commosso molto il cast, in particolare Melisa Fumero e Stephanie Beatriz.
Quest’ultima ha parlato molto della decisione, da parte degli autori e di lei stessa, di rappresentare la bisessualità di Rosa nell’arco della stagione: “Dan non è solo uno scrittore eccezionale, ma anche una persona che crede nell’uguaglianza e nell’inclusività, e questo si vede nella sua writers’ room. Era interessato all’idea che Rosa potesse essere queer e mi ha chiesto che cosa ne pensassi. Voleva che ci fosse una voce bisessuale da ascoltare in quella storyline ed è semplicemente successo che la persona interprete del personaggio fosse anche lei bisessuale, e questo è stato un dono.”
A tal proposito, vista la presenza a fine stagione di Gina Rodriguez (Jane The Virgin) come nuovo love interest di Rosa, si è parlato di un suo possibile ritorno nella sesta annata, compatibilmente con i suoi numerosi impegni lavorativi.

Comic Con 2018 - Brooklyn Nine NineSi è scherzato molto, tra battute su FOX News (“Penso sia stato un buon momento per andarcene”, ha detto Samberg, con riferimento al noto appoggio della rete alle politiche presidenziali di Donald Trump) e i grandi classici sulla scia “sex tape name” che rappresentano una vera e propria tradizione dello show.
Ma ci sono stati altri momenti molto emozionanti, come quando si è parlato di #MeToo e del coinvolgimento di Terry Crews, ringraziato per questo da una persona del pubblico – Crews sta infatti portando avanti una denuncia per molestia sessuale ed è un grande sostenitore del movimento. Parlando del suo omonimo personaggio, Crews ha dichiarato: “Lui è la mamma del distretto; Holt è il papà, abbiamo questi meravigliosi bambini e li amiamo tutti. Terry Jeffords sono io. […] Mi viene un nodo alla gola quando penso a queste persone perché voglio vederli vittoriosi come se fossero parte della mia famiglia. È vero. Non ho mai avuto un personaggio con cui la mia vita sia stata così in sincronia, è una cosa davvero speciale”.

Le riprese della nuova stagione non sono ancora iniziate, ma gli autori sono già alla quinta settimana della pre-produzione; non c’è ancora una data per la season premiere, ma NBC ha già dichiarato che sarà durante la midseason, quindi nel 2019.

Ecco il video del loro ingresso al panel:

Fonti: The Hollywood Reporter, Etonline.com, Deadline, IndieWire, YouTube, Getty Images

Condividi l'articolo
 

Informazioni su Federica Barbera

La sua passione per le serie tv inizia quando, non ancora compiuti i 7 anni, guarda Twin Peaks e comincia a porsi le prime domande esistenziali: riuscirò mai a non avere paura di Bob, a non sentire più i brividi quando vedo il nanetto, a disinnamorarmi di Dale Cooper? A distanza di vent’anni, le risposte sono ancora No, No e No. Inizia a scrivere di serie tv quando si ritrova a commentare puntate di Lost tra un capitolo e l’altro della tesi e capisce che ormai è troppo tardi per rinsavire quando il duo Lindelof-Cuse vince a mani basse contro la squadra capitanata da Giuseppe Verdi e Luchino Visconti. Ama le serie complicate, i lunghi silenzi e tutto ciò che è capace di tirarle un metaforico pugno in pancia, ma prova un’insana attrazione per le serie trash, senza le quali non riesce più a vivere. La chiamano “recensora seriale” perché sì, è un nome fighissimo e l’ha inventato lei, ma anche “la giustificatrice pazza”, perché gli articoli devono presentarsi sempre bene e guai a voi se allineate tutto su un lato - come questo form costringe a fare. Si dice che non abbia più una vita sociale, ma il suo migliore amico Dexter Morgan, il suo amante Don Draper e i suoi colleghi di lavoro Walter White e Jesse Pinkman smentiscono categoricamente queste affermazioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Comic Con 2018 – Brooklyn Nine Nine

    • Federica Barbera L'autore dell'articolo

      Anch’io, quando l’hanno cancellata ci sono rimasta malissimo… Soprattutto perché quest’ultima stagione secondo me è stata di livello davvero molto alto! Meno male che le rivolte del pubblico a volte servono 🙂