#SerialFight: Walter White Vs Nucky Thompson

#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonDue serie molto diverse, come Breaking Bad e Boardwalk Empire, condividono tuttavia due protagonisti con una sete di potere e controllo piuttosto analoga, entrambi lanciati nel traffico di sostanze illegali a quasi un secolo di distanza tra loro.
Il confronto di questa settimana verte proprio sui due personaggi simbolo delle suddette serie: Walter White e Nucky Thompson.

Attenzione: seguono spoiler sulla programmazione americana di Boardwalk Empire (piuttosto generici) e Breaking Bad.

ATTORE
Steve Buscemi contro Bryan Cranston: probabilmente entrambi nella top 5 degli attori preferiti di moltissime persone. Dovessimo valutare la carriera, il primo schiaccerebbe il secondo grazie ad un curriculum cinematografico importante; ma in questa sede va presa in considerazione solo l’interpretazione dei due personaggi che li hanno resi celebri nel mondo delle serie tv.
#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonBuscemi ha impersonato così egregiamente il personaggio storico di Enoch Johnson, da potersi permettere di estrapolarlo dalla storia e farlo suo, mostrandocelo impeccabilmente in tutte le sue sfaccettature, da attento businessman a spietato killer.
Cranston, dal canto suo, ha avuto per le mani il personaggio forse più innovativo degli ultimi anni televisivi. Ma il merito non è tutto della brillante scrittura di Vince Gillian: senza Bryan Cranston non potrebbe esistere il Walter White che conosciamo. L’ha plasmato con un’interpretazione di spessore immenso, rendendolo unico e soprattutto indimenticabile: a pochi episodi dalla fine della serie, Bryan Cranston lascia agli archivi non un semplice personaggio, ma un’icona, un simbolo, un’eredità.
Per questi motivi, per quanto ami Steve Buscemi e lo ritenga in generale un attore migliore di Cranston (grazie ai suoi tanti ruoli sempre grandiosamente recitati), l’interpretazione conferita a Walter White è qualcosa di difficilmente eguagliabile, neanche da un ottimo Buscemi nei panni di Nucky Thompson. Questo primo punto va dunque a Walter White.

GESTIONE DELLE DIFFICOLTA’
#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonUn elemento importante nella caratterizzazione di una personalità forte immersa in un mondo criminale è la capacità di gestire le difficoltà che si presentano, evitando che possano risultare fatali o avere conseguenze rilevanti.
In Boardwalk Empire quanto in Breaking Bad, le situazioni critiche sono all’ordine del giorno: ma se da un lato Nucky riesce sempre a sovrastarle o a rigirarle a proprio favore (anche quando si trova abbandonato da tutti), dall’altro Walter fatica molto di più a uscirne, correndo ogni volta rischi altissimi, seminando sul suo cammino cadaveri (anche innocenti o inutili, vedasi Mike) e perdendo il controllo della situazione. Quest’ultima caratteristica è uno dei surplus che fa di Breaking Bad una serie migliore di Boardwalk Empire, #SerialFight: Walter White Vs Nucky Thompsonrendendola più adrenalinica ed imprevedibile.
Nella sede di questa sfida, però, il punto va a Nucky per la sua grande capacità di restare sempre in piedi: chissà, tuttavia, se dopo questi ultimi 8 episodi di Breaking Bad Walter non riesca a rovesciare questo epilogo superando la più grande difficoltà mai capitatagli sinora, lasciataci in eredità dall’ultimo episodio dello scorso anno.

LEADERSHIP
#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonPer due personaggi come Nucky e Walter è fondamentale costruire e mantenere una solida leadership ed autorevolezza. Entrambi hanno avuto non poche difficoltà in questo compito: Nucky è partito con Altlantic City ai suoi piedi, ma ambizione e opportunismo dei suoi – a convenienza – fedeli hanno procurato al tesoriere non poche insidie; Walter, dal canto suo, è riuscito a costruire un alone di autorevolezza intorno a lui da zero, prima con la creazione di Heisenberg, poi con la sua “divinizzazione” dovuta all’uccisione del signore della droga più importante del New Mexico. Sebbene possa permettersi con gli sconosciuti una scena come quella del “Say my name”, con le persone a lui più vicine l’imposizione della leadership è stata più difficile: #SerialFight: Walter White Vs Nucky Thompsonil rapporto con Gus, prima del suo epilogo, è stato vissuto sempre in sudditanza e paura; la sua influenza su Jesse, sempre caratterizzata da alti e bassi, è crollata definitivamente con l’abbandono del giovane; su Mike non è mai riuscito ad imporsi o prevalere. Entrambi, dunque, non presentano una leadership inattaccabile (quella di Nucky è più forte, ma Walter l’ha costruita da zero): il risultato che mi sembra più giusto, per questi motivi, è il pareggio.

RAPPORTI FAMILIARI
#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonDue personalità cosi forti, che riescono a piegare ai loro piedi spietati criminali, devono però fronteggiare non poche problematiche in ambito familiare. La gestione dei figli non è certo il loro forte, vista l’attività criminale a tempo pieno, ma in questo campo è forse Nucky a cavarsela meglio: memore della tragica perdita del suo figlio neonato, il tesoriere mostra un po’ di impegno per legare col figlio di Margaret; Walter, dal canto suo, non riesce a mantenere un buon rapporto coi figli durante la sua attività criminale, complice una Skyler che cerca in tutti i modi di salvaguardarli da possibili pericoli. Per quanto riguarda i rapporti con le #SerialFight: Walter White Vs Nucky Thompsonmogli, nonostante le difficoltà incontrate, è Walter quello che ne esce meglio (meno peggio) con una Skyler che è passata dall’essere un peso ad una complice, sebbene ultimamente impaurita, del marito criminale; Nucky, invece, ha visto il proprio rapporto con la compagna degradarsi sempre di più, con Margaret arrivata al punto di progettare la fuga insieme all’amante. Questo scontro a chi se la cava meno peggio, dunque, finisce con un inconsistente pareggio tra due criminali inadeguati a bilanciare la propria vita familiare con la loro attività.

EVOLUZIONE
#SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonIniziamo dal tesoriere di Atlantic City: partito come un freddo gestore della malavita locale, in grado di non accorgersi che il figlio neonato fosse morto da giorni e che difficilmente si sarebbe occupato del lavoro sporco derivante dai suoi affari, è arrivato da un lato a prendersi cura di due figli non suoi, dall’altro a sporcarsi pesantemente le mani da vero gangstar. D’altronde, Atlantic City ha cominciato a brulicare di aspiranti sostituti del vecchio tesoriere, e le maniere forti sono diventate nient’altro che l’unico modus operandi per sopravvivere.
Mentre vediamo Nucky partire già come criminale affermato, nel caso di Breaking Bad viviamo quell’affermazione partendo dagli albori, da quel professore di Chimica dalla vita noiosa e insignificante, che trova nel cancro diagnosticatogli il punto di svolta della sua vita: se all’inizio il suo movente era solo lasciare la famiglia in condizioni agiate, infatti, in un secondo momento Walter capisce che la criminalità lo rende vivo come non lo era mai stato prima. #SerialFight: Walter White Vs Nucky ThompsonLa sua lunga evoluzione, partita dall’essere un semplice cuoco affiancato da un piccolo spacciatore, è passata per la sua trasformazione in Heisenberg (che ha nella scena “This is not Meth” il suo battesimo), per la sua crescita individuale nella criminalità locale (“Stay out of my territory”) e per la consapevolezza che le half measures non erano più sufficienti (“Run.”). L’ulteriore svolta è rappresentata dall’uccisione di Gus, che permette a Walter di lanciarsi nell’“Empire Business” e di diventare un vero e proprio signore della droga. Una lenta caduta nel baratro, magistralmente rappresentata, che crea un’attesa incredibile per la sua conclusione. Anche questo punto va a Walter White, incredibilmente riuscito a coinvolgerci nella sua profonda mutazione.

IL NOSTRO RISULTATO
Nonostante lo spessore di un personaggio come Nucky Thompson, la sfida è  vinta per 4 a 3 da Walter White, personaggio entrato di prepotenza nell’immaginario collettivo televisivo e con il quale i personaggi televisivi dei prossimi anni non potranno sottrarsi al confronto.

IL VOSTRO RISULTATO

Anche questa volta, come nella scorsa sfida, il vostro e il nostro coincidono: l’88,8% dei voti provenienti dal blog, da Facebook e da Twitter sono andati infatti a Walter White, mentre Nucky Thompson si è fermato al solo 11,2%.

IL PROSSIMO CONFRONTO

Protagoniste della sfida di settimana prossima saranno due serie che hanno come punto di partenza un delitto: una è un remake americano di una serie danese, l’altra è una serie britannica di cui gli americani faranno presto un remake. Stiamo parlando di The Killing e di Broadchurch! Come sempre, da lunedì sarà possibile votare la vostra serie preferita, mentre venerdì uscirà il nostro articolo di confronto.

 

1 Risposta

  1. September scrive:

    Analisi impeccabile.
    Nonostante lo spessore di Buscemi-Thompson credo che Cranston-White sia un binomio che resterà nella storia secondo forse solo all’accoppiata Gandolfini-Soprano

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *