You’re The Worst – 2×01 Sweater People

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleEgoisti, insicuri, volgari, eccessivi: i meravigliosi protagonisti di You’re The Worst sono tornati. In questa esilarante première, i personaggi disfunzionali e irresistibili che abbiamo imparato ad amare si preparano a dimostrarci per un’altra stagione che il romanticismo, così come il modo di raccontarlo, può assumere le sembianze più anticonvenzionali e inaspettate.

Lontana anni luce dalle atmosfere convenzionali della maggior parte delle rom-com, You’re The Worst ha conquistato con la sua prima stagione un posto nel cuore degli appassionati di serie TV grazie alla sincerità con cui la storia d’amore di Jimmy e Gretchen è stata introdotta e sviluppata. Una narrazione veritiera delle storie sentimentali, davvero adeguata al mondo delle relazioni del 21° secolo: fin dal title theme che parte con un deciso “I’m gonna leave you anyway”, lo show mette in chiaro ad ogni episodio il suo voler raccontare la storia di due persone che si innamorano non perché destinati ad esserlo, ma a dispetto dei propri (brutti) caratteri, della paura dell’impegno, delle vite sregolate che conducono.

“Who knows their address?” “People. Kidnapped children. This dog I saw on Dateline who rides the bus to the park.”

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleLa semplice struttura “boy meets girl” delle romantic comedy è qui applicata alla lettera nello svolgimento, ma è anche distorta, accelerata e messa a soqquadro dallo humor nero dei dialoghi e dai personaggi, veri e propri antieroi capaci di essere al tempo stesso detestabili e adorabili. Jimmy e Gretchen si incontrano (banalmente) a un matrimonio, si piacciono (moderatamente) a prima vista, fanno (tantissimo) sesso la prima sera, si raccontano il peggio di sé stessi convinti di non vedersi mai più, combattono con tutte le loro forze per evitare di innamorarsi, ma alla fine finiscono per capire di aver trovato l’anima gemella.

You go home tonight and you dress real slutty and you do butt stuff with your boyfriend.
For all of us, who let love die by being Sweater People.

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleE come la première dello scorso anno, anche “Sweater people” rispetta lo stile dello show nel ribaltare lo stereotipo. Jimmy e Gretchen sono ormai una coppia ufficiale, e come tutte le coppie normali coabitano, ma i loro problemi legati alla convivenza sono leggermente differenti dalla media: invece di litigare per i sottobicchieri, non riescono a smettere di fare party ogni sera a base di alcool, droghe e sesso – mettendo alla prova se stessi fisicamente e la pazienza del coinquilino Edgar – perché terrorizzati dal diventare una coppia normale che la sera guarda la tv o legge un libro.

Cool, let’s add cocaine to the butt stuff.

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleLa situazione è più stabile, ma entrambi sono ancora seriamente stupiti dalla propria capacità di provare effettivamente dei sentimenti l’uno per l’altro, ed estremamente consapevoli della fragilità della loro intesa, perché la loro convivenza non è un “vissero felici e contenti” ma un continuo mettersi alla prova per dimostrarsi di valere la pena. Al di sopra del desiderio di essere liberi e della necessità di non essere “Sweater People”, c’è un sentimento reale e probabilmente più forte e durevole di tanti altri; e anche noi spettatori ci siamo piano piano affezionati a questa coppia di disadattati divertenti e fragili, intelligenti così come incredibilmente stupidi, scoprendoci a tifare per questa non-relazione molto di più di quanto abbiamo fatto per qualsiasi coppia convenzionale si veda solitamente in uno show televisivo.

I’m having a blast. I mean, yeah, I’m peeing blood, and I briefly forgot the word for “telephone”, but just because we’re co-habitating does not mean that we’re going to become disgusting normals.

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleQuesta è la parte più interessante della filosofia dello show, quella che ci fa sentire parte di esso e che lo rende un racconto universale oltre che uno scambio estremamente divertente di sarcasmo e volgarità, che non investe soltanto i protagonisti ma anche i comprimari: il concetto che non c’è una soluzione semplice e universale, né definitiva, ai problemi e alle nevrosi degli esseri umani; che non basti una felicità vera o presunta, o una stabilità conquistata, per sanare le ferite e ricomporre le instabilità.

Ma anche il concetto che il romanticismo non è soltanto trovare una persona che vada bene per il nostro stile di vita e prendere il meglio dalla relazione, seguendo una strada prefissata da chi è venuto prima di noi (genitori, amici, chiunque altro); è soprattutto trovare qualcosa che funziona a dispetto dei nostri peggiori difetti perché in effetti, se qualcosa deve funzionare, funzionerà comunque nonostante le nostre paure. Anche la mattina al risveglio dopo una sbronza colossale con la casa mezza distrutta, anche davanti a una montagna di cocaina o al bancone di un bar.

“Do you even know what love means? Love isn’t about having someone to get you things; love is putting someone’s feelings above your own. Do you think you could ever do that, honestly?” “Ew”

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleA fare da contraltare a Jimmy e Gretchen ci sono Lindsay e Edgar, a rappresentare due facce diverse della stessa illusione relazionale: la prima che non riesce a rassegnarsi per l’aver perso il futuro marito e il ruolo che le spettava nella società – nonostante l’assenza di sentimenti reali verso di lui –  e disposta anche ad abbassarsi a restare incinta con l’inganno pur di riconquistare la posizione persa; l’altro, fedele alle regole e a un romanticismo tenero ed ingenuo, che cerca di vedere il meglio in tutte le persone che lo circondano finendo regolarmente ignorato (come da Jimmy e Gretchen) ingannato, o deluso.

Hey, I love you. Smooch smooch. Now go get me some bagel bites.

You're The Worst - 2x01 Sweater PeopleIl desiderio (vero, nel caso di Edgar, falso nel caso di Lindsay) di dare se stesso a un’altra persona “no matter what” è il cardine del romanticismo, in teoria, che è però in pratica smentito dall’intero impianto narrativo di You’re The Worst, che continua a rimarcare con intelligenza quanto le costruzioni sociali e le illusioni sull’amore ci portino alle decisioni sbagliate, e l’essere completamente se stessi –  anche la parte peggiore, di se stessi –  ci conduca volenti o volenti o nolenti sempre alla felicità. Non alla felicità perfetta delle commedie di Julia Roberts, ma simile.

Probabilmente, nel mondo reale, avere paura del coinvolgimento non è paranoia, anzi è l’atteggiamento più sano che si possa avere, è l’atteggiamento che porta a non disperdere le proprie attenzioni ed energie nella ricerca di qualcosa di perfetto quando siamo noi stessi per primi ad essere meravigliosamente imperfetti.

Sleepy bitches lose their right to use normal people phones!

You're The Worst - 2x01 Sweater PeoplePer gli spettatori e per i protagonisti questo è l’inizio di stagione più coerente e divertente che si potesse immaginare, che porta avanti la trama con la consueta attenzione ai dettagli, immergendoci di nuovo nell’anti-romanticismo che è la cifra distintiva del nostro distaccato, cinico, iperconnesso presente.
E se non state ancora guardando You’re The Worst, affrettatevi a recuperarne la prima stagione, godetevi gli one-liner memorabili e l’accento britannico di Jimmy, la tenerezza di Edgar e il sarcasmi di Gretchen, perché non sono molte le serie TV capaci di dipingere in modo così coerente e puntuale, ma al tempo stesso così godibile, il tempo che stiamo vivendo.

Voto: 8

 

Eugenia Fattori

Bolognese di nascita - ma non chiedete l'età a una signora - è fanatica di scrittura e di cinema fin dalla culla, quindi era destino che scoprisse le serie tv e cercasse di unire le sue due grandi passioni. Inspiegabilmente (dato che tende a non portare mai scarpe e a non ricordarsi neanche le tabelline) è finita a lavorare nella moda e nei social media, ma Seriangolo è dove si sente davvero a casa.

1 Risposta

  1. Travolta scrive:

    Inizio di seconda serie davvero divertente. :-)
    Un bel 8/8,5 anche per me.

     

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *