Seriangolo Awards 2016: i vincitori! 3


Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Il 2016 appena concluso ci ha regalato serie televisive di altissima qualità e per questo motivo elaborare le nomination è stato davvero difficile. Ma sappiamo bene anche quanto sia stata dura scegliere le migliori e di conseguenza quanto siano attesi i risultati di questi Seriangolo Awards 2016!

Vi ringraziamo davvero per aver votato in tanti: ben 595 di voi hanno infatti espresso le loro preferenze nelle 29 categorie presenti. I risultati inizieranno da quelle generiche; passeremo poi alle comedy, alle dramedy e infine ai drama. Come ogni anno, in fondo a ogni categoria troverete “l’albo d’oro” delle edizioni precedenti, negli anni in cui la categoria era presente, mentre a fine articolo potrete leggere le statistiche con le serie più premiate. Potete trovare le scelte della redazione riguardanti le 30 migliori serie del 2016 cliccando qui.

CATEGORIE GENERICHE

Miglior Presidente USA in una serie tv

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Nell’anno delle presidenziali americane forse più sorprendenti e sconcertanti della storia, anche noi di Seriangolo abbiamo deciso aprire una nostra versione delle elezioni presidenziali, chiedendo a voi di eleggere il “Miglior Presidente USA in una serie tv”. Il risultato è un autentico plebiscito per il “diabolico” Frank Underwood (House  of Cards) che raccoglie il 70,52% dei consensi! L’iconico personaggio interpretato da Kevin Spacey lascia ai suoi competitor solo le briciole: la divertente Selina Meyer (Veep) si deve accontentare solo del 9,07%, mentre il primo vero presidente nero degli USA, David Palmer (24) ottiene poco meno del 7,5%.

2012 – Premio Maya. Miglior serie catastrofica: The Walking Dead
2013 – Premio 50° anniversario. Miglior episodio di Doctor Who: 3×10 Blink
2014 – Best Friend in Friends (20° anniversario): Chandler Bing
2015Miglior Tv-Comics: Daredevil 

Seriangolo 5th Anniversary (2015) – Miglior serie da noi recensita: Breaking Bad

Premio Joseph Fiennes: Peggior Attore

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Come in ogni edizione arriva il momento di assegnare il prestigioso premio in onore di Joseph Fiennes, dato al peggior attore o attrice dell’annata. Come nel 2014 a trionfare è un’attrice del cast di The Walking Dead, Sonequa Martin-Green che con il 31,22% dei voti si sbarazza della concorrenza di Miley Cyrus (Crisis in Six Scenes), che si ferma al 25,61%, e dell’onnipresente Jared Gilmore (Once Upon a Time), che dopo 4 secondi posti consecutivi quest’anno scende al gradino più basso del podio con quasi il 21% – anche questa volta niente da fare per il giovane.

2012 – Tracy Spiridakos (Charlie Matheson, Revolution)
2013 – Darri Ingolfsson (Oliver Saxon, Dexter)
2014 – Emily Kinney (Beth Greene, The Walking Dead)
2015 – Tea Falco (Bibi Mainaghi, 1992)

Premio Terranova: Peggior Serie

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Nelle scorse edizioni il Premio Terranova per la Peggior Serie dell’anno era stato sempre tra le categorie più incerte, ma quest’anno non c’è quasi stata gara: The Walking Dead infatti si aggiudica in scioltezza questo premio molto poco ambito, catalizzando su di sé poco più del 31,5% dei voti. Evidentemente l’arrivo di Negan e gli scioccanti avvenimenti legati alla sua figura non hanno convinto i nostri elettori ad essere clementi con la popolarissima, ma anche molto criticata, serie tv di AMC. Con poco più della metà dei voti si piazzano sul podio Shadowhunters (17,78%) e Wayward Pines (17,11%) che nel 2015 per pochissimo non sfiorò il successo.

2011 – Terra Nova
2012 – Alcatraz e Revolution
2013 – Dexter
2014 – Under The Dome
2015 – Under The Dome

Shippangolo – Miglior Coppia

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Passiamo ad una della categorie più amate dai lettori, lo Shippangolo, nato per tifare quei personaggi tra cui si spera che sfoci l’amore. Al terzo posto fa capolino con il 13,61% la coppia costituita da John Stone e il gatto: un anomalo ma irresistibile duo, il cui rapporto (non sempre facile) ha fatto da sfondo alle terribili vicende raccontate in The Night Of. In seconda posizione con il 20,12% delle preferenze troviamo Mike e Eleven, l’adorabile accoppiata di bambini di Stranger Things, che tanti ha saputo coinvolgere e commuovere. Ma in vetta, con il 22,3%, non possiamo trovare che loro: direttamente dall’ultima stagione di Game of Thrones, alle falde della barriera il colpo di fulmine (almeno da parte maschile) è scattato tra il bruto seduttore di orse Tormund Giantsbane e “la vergine di Tarth” Brienne! La condottiera appare per il momento restia a cedere alle lusinghe amorose del barbuto nordico d’oltre-barriera, ma noi vogliamo credere fino in fondo che questo amore alla fine trionferà!

2015 – Ian Gallagher & Mickey Milkovich (Shameless US)

Miglior Guilty Pleasure

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Siamo arrivati al momento delle serie che segretamente tutti noi amiamo, i Guilty pleasure: quelle serie che guardiamo di nascosto, che ci fanno sentire tanto bene perché ci vogliamo solo divertire senza la pretesa di chiedere altro. Come per la scorsa edizione, a trionfare, con quasi il 30,6%, è How to Get Away with Murder, la serie utilissima se vuoi evitare il carcere dopo un omicidio. Al secondo posto si piazza invece la rediviva The X-Files col 20,3 % (evidentemente i fan della serie non hanno “creduto” abbastanza per portarla alla vittoria). Al 18,8 % si ferma invece la terza classificata, The 100 – del resto non poteva certo mancare uno show di The CW sul podio di questa categoria.

2014 – Once Upon a Time
2015 – How to Get Away With Murder

Attrice Hot

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

È ora il momento della prima delle categorie davvero importanti: la competizione per l'”Attrice Hot” negli ultimi due anni è stata testimone di due comeback incredibili di Natalie Dormer, che dopo un iniziale svantaggio è riuscita sia nel 2014 contro Alexandra Daddario, sia nel 2015 ai danni di Eva Green, a rimontare clamorosamente nelle ultime ore e a conquistare la vittoria. La domanda all’apertura di questa edizione era: sarebbe stata capace l’attrice di Game of Thrones di ripetere anche quest’anno l’impresa, conquistando il titolo per il terzo anno di fila, riuscendo lì dove Yvonne Strahovski aveva fallito? La risposta è assolutamente no! A beffare la Dormer, che si è fermata solo a poco meno del 15%, è proprio la sconfitta della scorsa annata, quella Eva Green (Penny Dreadful) bruciata al fotofinish per pochi voti, che ottiene così vittoria e vendetta. Il suo è stato un dominio ininterrotto fin dal primo giorno, arrivando poi a terminare la contesa con il 20,44%. A completare il podio c’è invece la vichinga Katherine Winnick, con il 14,3% delle preferenze all’incirca. Degno di essere segnalato è il risultato del tiratissimo derby interno a Daredevil (Elektra vs Karen Paige), che si chiude con una differenza di solo 2 voti a favore di Deborah Ann Woll su Elodie Young.

2011Alexandra Breckenridge (American Horror Story)
2012Yvonne Strahovski (Dexter)
2013 Yvonne Strahovski (Dexter)
2014 – Natalie Dormer (Game of Thrones)
2015 – Natalie Dormer (Game of Thrones)

Attore Hot

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

È stata invece più dura la lotta per il premio di “Attore Hot” 2016. Una sfida che ha visto fronteggiarsi fino all’ultimo voto il vincitore dell’edizione 2014, Pedro Pascal, e il “giovane papa” Jude Law; a trionfare alla fine è stato l’ex Oberyn Martell, ora Javier Peña, con il 20,2% circa delle preferenze, dimostrando così che il suo potere attrattivo non era solo legato all’affascinante personaggio di Game of Thrones che tante ha saputo incantare. Jude Law invece supera di poco il 19%, un risultato tutto sommato niente male per un papa. Interpellato, il diretto interessato ha commentato il risultato a modo suo (del resto lui “è sexy e lo sa”). Arriva terzo con il 12,64%, beffando di soli due voti Tom Hiddleston (The Night Manager), Kit Harington, che potrà consolarsi però con il premio “Gatto di Schroedinger” del 2016, onorificenza che nessuno può togliergli (nemmeno il cast di The Walking Dead).

2011Ian Somerhalder (The Vampire Diaries)
2012Norman Reedus (The Walking Dead)
2013Norman Reedus (The Walking Dead)
2014Pedro Pascal (Game of Thrones)
2015 – Jon Hamm (Mad Men)

Miglior Cattivo

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!I cattivi da sempre hanno un ruolo fondamentale nelle serie tv, esercitando grande fascino sugli spettatori: spesso si ha a che fare con villain brillanti e diabolici, ma altre volte con quelli che non esiteremmo a definire dei veri e propri bastardi. È il caso sicuramente dei due tipi poco raccomandabili che si sono piazzati sui due gradini più bassi del podio: Ramsay Bolton lo conosciamo da tempo, ma nel 2016 è stato in grado di raggiungere nuove vette di cattiveria, ottenendo così il 20,54% del voti. Viene però superato (di appena 2 voti) da un cattivo che nel 2016 ha fatto il suo debutto dopo tanta attesa, e ha deciso di farlo con il botto! Negan, grazie ai terribili colpi della sua Lucille, sparge il tabellone di sangue e raggiunge quasi il 21%. In cima però, analogamente a quanto accaduto con Frank Underwood nel 2014 e con Walter White ancora prima nel 2012, non c’è un antagonista ma un protagonista, quello di Narcos: uno dei più celebri trafficanti di droga della storia, Pablo Escobar, lascia indietro tutti gli altri cattivi candidati (cowboy oscuri, camorristi e mostri extra-dimensionali compresi), raccogliendo il 22,29% delle preferenze.

2011Gustavo “Gus” Fring (Breaking Bad)
2012Walter White (Breaking Bad)
2013Walder Fray (Game of Thrones)
2014 – Frank Underwood (House of Cards)
2015 – Wilson Fisk (Daredevil)

Personaggio dell’anno

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Il premio per il Personaggio dell’anno è sicuramente tra più ambiti della competizione: “quale è la figura che ha segnato di più il 2016” è la domanda a cui voi lettori avete dovuto rispondere. Il 13,41% ha detto Robert Ford, l’ambiguo e colto demiurgo di Westworld interpretato dal grandissimo Anthony Hopkins. Il 19,16% ha risposto invece Lenny Belardo, il magnetico young pope uscito dalla mente di Paolo Sorrentino e fatto carne da un incredibile Jude Law. Ma a vincere con il 30,27% dei consensi è sicuramente uno dei personaggi più significativi del 2016, la giovane Eleven di Stranger Things, grande sorpresa dell’anno interpretata dalla brava e promettente Millie Bobby Brown.

2014 – Rust Cohle (True Detective)
2015 – Jon Snow (Game of Thrones)

Miglior Citazione

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Ci sono frasi che restano impresse perché sono una forte dichiarazione di intenti e di obiettivi, che esprimono un cambio strategia netto rispetto al passato. È il caso della terza citazione più votata quest’anno, con il 14,76%, “We don’t submit to terror. We make the terror”, pronunciata da Frank Underwood nel finale della quarta stagione di House of Cards. Altre frasi colpiscono in quanto piene di amara saggezza e verità, come quella pronunciata da Robert Ford nel nono episodio di Westworld, “Never place your trust in us. We’re only human. Inevitably we will disappoint you”, che per un voto di vantaggio ottiene la seconda posizione in graduatoria. Ma alla fine le frasi davvero iconiche non hanno per forza un significato profondo, intellegibile in ogni contesto; piuttosto si legano ad una situazione precisa, drammatica, e quando pronunciate di nuovo evocano il ricordo di quel momento di forte potenza emozionale. È questo il caso che troviamo nel quinto episodio di Game of Thrones: “Hold the door” è tutte queste cose e anche una rivelazione che nemmeno i fan più accaniti della saga potevano immaginare. Per queste ragioni, e tante altre ancora, con quasi il 31% delle preferenze, a livello televisivo queste tre parole rappresentano indubbiamente la Citazione del 2016! 

2014 – “Elia Martell. You raped her! You murdered her! You killed her children!” (Oberyn Martell, Game of Thrones)
2015 – “Shame!” (Septa Uella, Game of Thrones)

Miglior Guest Star

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Una guest star è quell’attore (e quel personaggio) che, pur intervenendo per un arco temporale tutto sommato ristretto, riesce comunque ad imporsi per le proprie capacità attoriali. Come spiegare in altro modo il ritorno in Daredevil di Wilson Fisk, interpretato da un Vincent D’Onofrio che è riuscito a sollevare ulteriormente il livello della seconda stagione del Diavolo Rosso? Con il 29,28% il podio è tutto suo, seguito da Marco Palvetti di Gomorra. Il suo Salvatore Conte era già stata una rivelazione durante il primo anno della serie di Sollima, confermandosi (e migliorandosi ulteriormente) nella seconda stagione. Terzo posto per Rory McCann, il Mastino di Game of Thrones che è tornato dopo un’assenza piuttosto prolungata durante la quale era stato dato per morto. Così non è e non potremmo che essere più felici del suo ritorno.

2013Robert Forster (Disappear-guy, Breaking Bad)
2014 – Diana Rigg (Olenna Tyrell, Game of Thrones)
2015 – Rosario Dawson (Claire Temple, Daredevil)

What’s New? Miglior Nuova Serie

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Il 2016 è stato forse uno degli anni più ricchi in termini di novità interessanti: show sperimentali e innovativi come Atlanta (2,47%) o Horace and Pete (1,14%), miniserie di grandi qualità come American Crime Story: The People v. O. J. Simpson (4,36%), o serie come The Crown (3,8%) che hanno già conquistato premi importanti come i Golden Globe. Scegliere già solo una lista di 10 novità è stato molto difficile, figuriamoci sceglierne la vincitrice: alla fine non ce l’ha fatta l’acclamata The Young Pope di Paolo Sorrentino, che si è classifica terza con il 12,52%, né l’amatissima Stranger Things, che ci ha riportato indietro agli anni ’80, ferma ad un comunque ottimo 29,41%. A trionfare in pompa magna con il 36,62% dei voti è Westworld, la serie evento HBO di Jonathan Nolan che tanto ha fatto parlare di sé.

2011Game of Thrones
2012Arrow
2013House of Cards
2014 – True Detective
2015 – Mr. Robot

Miglior Finale di Serie

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Chiudere una serie è sempre un momento molto difficile: c’è chi è in grado di farlo al meglio, arricchendo l’esperienza visiva, chi costruendo episodi profondamente divisivi, chi ancora deludendo le aspettative. Celebriamo qui coloro che ce l’hanno fatta: quest’anno lo scettro tocca a Person of Interest che con il 27,76% guadagna il primo posto per il miglior finale di serie del 2016. Lo show di Jonathan Nolan, che ora si sta consolando con il successo di Westworld, è stato a dir poco maltrattato dalla CBS con una programmazione folle che non ha certamente aiutato gli ascolti; questo non ha fatto perdere lo smalto alla serie, che si è imposta con un finale degno della grande storia dello show. Secondo posto per Downton Abbey, la serie inglese che ha stregato l’America (e non solo): le avventure della famiglia Crowley si sono chiuse con un episodio che ha convinto oltre il 20% di voi. Chiude il podio Penny Dreadful che ha concluso a sorpresa la propria esperienza dopo sole tre stagioni.

2014 – Sons of Anarchy – 7×13 Papa’s Goods
2015 – Mad Men – 7×14 Person to Person

Miglior Regia

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori! La categoria new entry quest’anno è dedicata alla Miglior Regia per un episodio tv: è ormai chiaro da anni come il comparto tecnico di alcuni show televisivi non abbia niente da invidiare a quello cinematografico, specie nella parte registica; diversi director dopo essersi consacrati nel grande schermo hanno compiuto il salto cimentandosi così con la serialità televisiva. È il caso di Paolo Sorrentino che con The Young Pope ha provato per la prima volta una struttura narrativa serializzata con risultati assolutamente rimarchevoli. Non a caso il regista napoletano ha ottenuto ben 14,52% piazzandosi al secondo posto con l’ottavo episodio della sua serie. Sorrentino ha sopravanzato un mostro sacro del piccolo schermo come Vince Gilligan, che con circa il 9,5% arriva terzo con Klick, il season finale di Better Call Saul. In cima però non può esserci che Miguel Sapochnik e la sua “Battle of The Bastards” di Game of Thrones: già con “Hardhome” (Migliore Episodio Drama nel 2015) aveva sbiadito  i limiti di ciò che differenzia la forza produttiva cinematografica e quella televisiva, quasi fino a farli scomparire. Quest’anno ogni residuo di quel confine è stato definitivamente annientato, nella maniera più spettacolare possibile.

CATEGORIE COMEDY

Miglior episodio Comedy

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Non c’è da dubitarne: per oltre il 20% di voi il miglior episodio comico dell’anno è stato “Member Berries”, la season premiere di South Park, che alla sua ventesima stagione riesce ancora a produrre episodi di così tanto successo. Secondo posto per la genialità di Silicon Valley, che con “Meinertzhagen’s Haversack” (15,45%) si conferma in ottima forma, seguita a breve distanza (14,09%) dal finale di serie di Galavant, la serie ABC che ha già chiuso le sue avventure alla seconda stagione. Fuori dal podio il vincitore dello scorso anno, You’re the Worst, che deve accontentarsi del quarto posto per “Twenty-two“.

2011 – How I Met Your Mother – 6×13 Bad News
2012 – How I Met Your Mother – 8×11/12 “Final Page”
2013 – How I Met Your Mother – 8×20 “Time Travellers”
2014 How I Met Your Mother – 9×16 “How Your Mother Met Me”
2015 – You’re the Worst – 2×07 “There Is Not Currently a Problem”

Miglior attrice Comedy (Protagonista e non)

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Vittoria sul filo di lana, quella della categoria miglior attrice Comedy. A spuntarla è stata Ellie Kamper (quasi 17% dei voti) per la sua straordinaria interpretazione in Unbreakable Kimmy Schmidt, arrivata alla sua seconda stagione. La sognante e stralunata protagonista delle serie Netflix ha permesso alla sua interprete di vincere di un soffio sulla seconda arrivata Emma Roberts (16,71%), vera e propria star della comedy di Ryan Murphy Scream Queens; più arretrata, invece, Pamela Adlon alla sua prima partecipazione per Better Thingsche riesce comunque a piazzarsi degnamente (14,21%) sul podio. Fuori dalla vetta Gillian Jacobs per Love e Mallory Jansen, la Queen Madalena di Galavant.

2011 – Protagonista: Tina Fey (Liz Lemon, 30 Rock). Non protagonista: Jane Lynch (Sue Sylvester, Glee)
2012 – Zooey Deschanel (Jessica “Jess” Day, New Girl)
2013 Zooey Deschanel (Jessica “Jess” Day, New Girl)
2014 – Cristin Milioti (The Mother, How I Met Your Mother) e Kat Dannings (Max Black, 2 Broke Girls)
2015 – Kristen Schaal (Carol Andrew Pilbasian, The Last Man on Earth)

Miglior attore Comedy (Protagonista e non)

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Per la categoria Miglior attore Comedy domina con il 25,54% dei voti Gael Garcia Bernal nei panni del direttore d’orchestra Rodrigo De Souza di Mozart in the Jungle. Il secondo posto, invece, è un perfetto pareggio, con il 15.04%, tra il goffo re Richard di Galavant, un esilarante Timothy Omundson, e il fuori di testa Jake Peralta di Brooklyn Nine-Nineovvero il fuoriclasse Andy Samberg. Thomas Middleditch di Silicon Valley deve accontentarsi, di conseguenza, di un solido quarto posto.

2011 – Protagonista: Jim Parson (Sheldon Cooper, The Big Bang Theory). Non protagonista: Neil Patrick Harris (Barney Stinson, How I Met Your Mother)
2012 – Neil Patrick Harris (Barney Stinson, How I Met Your Mother)
2013 – Neil Patrick Harris (Barney Stinson, How I Met Your Mother)
2014 – Neil Patrick Harris (Barney Stinson, How I Met Your Mother)
2015 – Will Forte (Philip Tandy, The Last Man on Earth)

Miglior serie Comedy

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Non l’avrà spuntata nelle altre categorie, ma per quanto riguarda la miglior serie Comedy non avete dubbi: Silicon Valley non ha rivali, per il secondo anno consecutivo. Con un solidissimo 27.46% stacca di oltre otto punti il secondo in classifica rendendo la propria vittoria una solida certezza. Love, alla sua prima stagione, deve accontentarsi di sfiorare il 20%, che è comunque uno straordinario risultato per una esordiente, seguita sul podio (con il 15,8%) dall’altra novità Better Things, segnale che questa è stata un’ottima annata per le nuove comedy.

2011 – How I met your mother (stagione 6)
2012 – Don’t Trust the Bitch in Apartment 23 (stagione 1)
2013 – Orange is The New Black (stagione 1)
2014 – Brooklyn Nine-Nine (stagione 1)
2015 – Silicon Valley (stagione 2)

CATEGORIE DRAMEDY

Miglior episodio Dramedy

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Le serie dramedy hanno il difficilissimo compito di integrare con intelligenza momenti drammatici ad altri più leggeri e divertenti; questo complicatissimo equilibrio è stato gestito con grande bravura dai vincitori di questa categoria. È BoJack Horseman con “Fish Out of Water” a vincere come miglior episodio Dramedy, per una puntata unica che riesce a trasmettere emozioni imperdibili. Solo una questione di decimali ha permesso questo risultato: con il 23.22% il pilot di This is us si è piazzato al secondo posto, confermando che la nuova serie NBC ha saputo da subito farsi notare all’interno del panorama televisivo americano. Il vincitore del 2014, Orange is the new black, riappare sul podio con “The Animals”, il dolorosissimo episodio della quarta stagione che la conduce al terzo posto; solo quarto Shameless, con il finale della sesta stagione che non riesce a bissare il successo dello scorso anno.

2014 – Orange is the New Black – 2×06 You Also Have a Pizza
2015 – Shameless – 5×06 Crazy Love

Miglior attrice Dramedy (Protagonista e non)

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

La categoria per la miglior attrice Dramedy non ha avuto grossi scossoni: per il secondo anno consecutivo Uzo Aduba domina (37,53%) su tutte le altre sue colleghe, permettendo a Orange is the New Black di fare sua questa categoria per la terza volta (due anni fa era toccato a Taylor Schilling). Mandy Moore di This is Us arriva seconda con il 20,11%, confermando l’ottima impressione che questa nuova serie ha fatto sul suo pubblico; terza posizione (10,72%) per Phoebe Waller-Bridge di Fleabag, altra novità seriale dell’anno appena finito. Nemmeno un punto percentuale la divide da Lena Dunham, che non riesce però a portarsi sul podio.

2014 – Taylor Schilling (Piper Chapman, Orange is the New Black)
2015 – Uzo Aduba (Suzanne ‘Crazy Eyes’ Warren – Orange is the New Black)

Miglior attore Dramedy (Protagonista e non)

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Se spunta il nome di William H. Macy in questa categoria, il risultato è allora scontato: per il terzo anno consecutivo è l’interprete del capofamiglia Gallagher di Shameless a vincere la categoria come miglior attore Dramedy. Oltre un quarto dei votanti in questa sezione lo ha incoronato ancora una volta, nonostante (e forse soprattutto per) un personaggio tutt’altro che amabile. Non sfigura affatto, con un rispettosissimo 23.54%, l’arrivo in classifica di Milo Ventimiglia ed il suo Jack Pearson di This is Us, dimostrando che questa categoria sa essere comunque estremamente vitale. Più in basso, con il 12,62%, il terzo classificato Donal Glover, che grazie anche ad Atlanta sta vivendo un anno di tutto rispetto.

2014 – William H. Macy (Frank Gallagher, Shameless)
2015 – William H. Macy (Frank Gallagher, Shameless)

Miglior serie Dramedy

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Non solo il miglior episodio Dramedy del 2016, ma i votanti hanno premiato l’intera terza stagione di BoJack Horseman come la miglior serie dell’anno (e anche noi siamo d’accordo): la serie d’animazione di Netflix, con il 31,33% dei voti, si conferma dunque un prodotto notevolissimo, che utilizza gli stilemi comici per finalità che vanno ben oltre il divertimento ed il buonumore. E se la scorrettezza è uno dei punti forte di BoJack, anche il secondo in classifica condivide questa “qualità”: Shameless ritorna sul podio con un secondo posto che sfiora il 30% e conferma l’idea che la settima stagione abbia permesso alla serie di rialzare la china. Atlanta è terza, con il 13,49%: non male affatto per la nuova arrivata in casa FX. Solo quarto il vincitore dello scorso anno, quel Transparent che quest’anno non è stato giudicato altrettanto all’altezza.


2014
 – Orange is the New Black (Stagione 2)
2015 – Transparent (Stagione 2)

CATEGORIE DRAMA

Miglior episodio Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Se è difficile decidere quale serie ci abbia colpito di più nei 12 mesi tra una votazione e l’altra, non è da meno selezionare il miglior episodio dell’anno (soprattutto perché spesso si fa fatica ad individuare il vincitore anche all’interno di una stessa stagione). In base alle vostre votazioni, al terzo posto troviamo, con il 15,02% dei voti, il quarto episodio di Black MirrorSan Junipero“, una piccola ma bellissima anomalia nell’universo costruito da Charlie Brooker grazie a delle atmosfere molto diverse dal solito e (apparentemente) meno inquietanti. Al secondo posto, con pochissimo distacco, troviamo il season finale di Westworld,The Bicameral Mind“, che grazie ai suoi colpi di scena e soprattutto ad una costruzione davvero eccellente porta a casa il 17,3% dei vostri voti. Ma non c’è stata gara con la prima in classifica: anche quest’anno, come nei due precedenti, vince Game of Thrones, questa volta con un season finale epico.The Winds of Winter” guadagna il 29,66% dei voti e ci lascia con la certezza che, dopo questa puntata, nulla sarà più come prima.

2011
 – Breaking Bad – 4×11 “Crawl Space”
2012 – Game of Thrones – 2×09 “Blackwater”
2013 – Breaking Bad – 5×14 “Ozymandias”
2014 – Game of Thrones – 4×08 “The Mountain and the Viper”
2015 – Game of Thrones – 5×08 “Hardhome”

Miglior attore non protagonista Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Non tutti possono essere protagonisti, ma spesso anche chi ha meno spazio all’interno di una serie riesce ad emergere in modo importante e ad imprimersi nelle menti degli spettatori quanto i personaggi principali – e alcune volte anche di più. Il terzo posto quest’anno si tinge dei colori della nostra bandiera (o della squadra del Napoli?) grazie al 13,17% dei vostri voti che sono andati a Silvio Orlando, il già iconico Cardinale Voiello di The Young Pope. Al secondo posto, anche se di pochissimo, troviamo invece John Turturro in quello che è stato uno dei suoi ruoli migliori: la sua interpretazione di John Stone in The Night Of è stata il fiore all’occhiello di una già ottima serie, ed è per questo che si è portato a casa il 13,73% dei voti. Ma a vincere in questa categoria nel 2016 è un autentico mostro sacro: grazie al ruolo del Dr. Robert Ford in Westworld, Anthony Hopkins si aggiudica la medaglia d’oro con un bel 38,03%, guadagnando il gradino più alto del podio senza praticamente alcuna competizione.

2011 – John Noble (Walter Bishop, Fringe)
2012 – John Noble (Walter Bishop, Fringe)
2013 – Dean Norris (Hank Schrader, Breaking Bad)
2014 – Peter Dinklage (Tyrion Lannister, Game of Thrones)
2015 – David Tennant (Kilgrave, Jessica Jones)

Miglior attore protagonista Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Anche nei risultati come Miglior Attore Protagonista il terzo ed il secondo posto sono risultati molto vicini, con una differenza di una manciata di voti: Kevin Spacey con House of Cards e Rami Malek con Mr. Robot hanno combattuto testa a testa, finendo col guadagnarsi rispettivamente il terzo (13,15%) ed il secondo posto (13,7%). Al primo, anche qui con una grande distanza proprio come nella categoria precedente, troviamo il protagonista di una delle novità dell’anno: il giovane papa uscito dalla mente di Paolo Sorrentino, Pio XIII (al secolo Lenny Belardo) ha condotto alla vittoria un convincente Jude Law, tormentato protagonista di The Young Pope.

2011 – Bryan Cranston (Walter White, Breaking Bad)
2012 – Bryan Cranston (Walter White, Breaking Bad)
2013 – Bryan Cranston (Walter White, Breaking Bad)
2014 – Matthew McConaughey (Rust Cohle, True Detective)
2015 – Rami Malek (Elliot Alderson, Mr. Robot)

Miglior attrice non protagonista Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Passiamo alla categoria femminile drama iniziando dal premio per Miglior Attrice non Protagonista. Anche in questo caso, come per il corrispettivo maschile, troviamo ruoli tutt’altro che marginali nell’economia delle specifiche serie, e che anzi hanno caratterizzato il prodotto tanto da rendere difficile la divisione con la categoria dedicata ai personaggi principali. Al terzo posto troviamo Thandie Newton, che guadagna il 16,22% dei vostri voti grazie alla sua Maeve Millay, host fondamentale nel mondo di Westworld. Lena Headey, grazie al suo ruolo in Game of Thrones come Cersei Lannister (una che di certo non vorrebbe mai essere chiamata non protagonista), arriva al secondo posto con il 22,52% dei voti. A conquistare il gradino più alto, però, è un graditissimo ritorno sullo schermo: con il 31,11% dei vostri voti vince Winona Ryder insieme alla sua Joyce Byers, indimenticabile madre di Will in Stranger Things e soprattutto unica responsabile delle vostre luci natalizie ancora accese in casa – lo sappiamo che sono lì, non mentite.

2011 – Jessica Lange (Constance Langdon, American Horror Story)
2012 – Lana Parrilla (Regina Mills, Once Upon a Time)
2013 – Anna Gunn (Skyler White, Breaking Bad)
2014 – Robin Wright (Claire Underwood, House of Cards)
2015 – Kirsten Dunst (Peggy Blumquist, Fargo)

Miglior attrice protagonista Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!Anche in questa categoria troviamo moltissime interpretazioni d’alto livello, che hanno caratterizzato un 2016 davvero ottimo dal punto di vista dei drama. A vincere la medaglia di bronzo è un’attrice che ha preso davvero alla lettera il concetto di “protagonista” e, per non sbagliare, le interpreta tutte: Tatiana Maslany (12,81%), con i suoi sempre più sorprendenti cloni, è ormai da anni la carta vincente di Orphan Black. Al secondo posto troviamo la vincitrice uscente del 2015, Eva Green, che scende di un gradino ma che grazie alla sua Vanessa Ives di Penny Dreadful rimane ancorata al podio con il 18,08% dei voti. A scalzarla è l’interprete di uno dei personaggi simbolo di questo 2016: con il 22,41% vince il premio come Miglior Attrice Protagonista Drama Evan Rachel Wood, l’eccellente Dolores di Westworld.


2011
 – Anna Torv (Olivia Dunham, Fringe)
2012 – Claire Danes (Carrie Mathison, Homeland)
2013 – Claire Danes (Carrie Mathison, Homeland)
2014 – Claire Danes (Carrie Mathison, Homeland)
2015 – Eva Green (Vanessa Ives, Penny Dreadful)

Miglior Miniserie

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Anche quest’anno le miniserie ci hanno regalato degli autentici gioielli, in grado non solo di conquistarci in pochissimo tempo, ma anche di diventare degni rappresentanti dell’appena concluso 2016. Al terzo gradino del podio, con il 17,69% dei voti, troviamo American Crime Story: The People v. O.J. Simpson: un prodotto di grandissimo successo, che ha saputo davvero raccontare un’epoca, caratterizzando ottimamente i personaggi coinvolti e rappresentando al meglio i punti chiave di una vicenda che ha cambiato per sempre il volto dell’America e dei mass media. Al secondo posto si colloca una serie la cui genesi va a coinvolgere uno degli attori televisivi più grandi di sempre: lui era James Gandolfini e la serie si chiama The Night Of. A seguito della morte di Gandolfini, lo show è entrato in uno stallo produttivo, salvo poi risollevarsi proprio agli inizi del 2016 e approdare finalmente in televisione durante l’estate; un grandissimo successo, che vince qui la medaglia d’argento con il 25,05% dei voti. Vince la categoria Miglior Miniserie la terza stagione di Black Mirror: con la percentuale altissima del 40,76%, la serie si aggiudica il gradino più alto del podio grazie ad un’offerta molto più variegata rispetto alle stagioni precedenti, con una sestina di episodi che hanno saputo indagare aspetti molto diversi della distopia secondo Brooker.

2013 – American Horror Story: Asylum
2014 – True Detective (stagione 1)
2015 – Fargo (stagione 2)

Miglior Serie Drama

Seriangolo Awards 2016: i vincitori!
Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

Chiudiamo i risultati di questi Seriangolo Awards 2016 con la categoria che decreta la Miglior Serie Drama dell’anno. Non è stata una sfida facile, e lo dimostrano serie importantissime che si sono fermate ai piedi del podio: da The Crown, vincitrice agli ultimi Golden Globe, che si ferma qui all’ottavo posto, passando per Better Call Saul e la veterana The Americans nelle posizioni immediatamente superiori, fino alle due rappresentanti (anche se in modo diverso) dell’Italia, Gomorra e The Young Pope, che si fermato rispettivamente al quinto e al quarto posto. La prima ad entrare nel podio è la novità Netflix che ha tenuto gli spettatori incollati a qualunque schermo durante questa estate: con il 13,97% dei voti, Stranger Things si aggiudica il terzo posto, confermando il successo di una serie che va oltre il mero effetto nostalgia regalandoci una storia familiare eppure nuova e sorprendente. Al secondo posto (21,64%) troviamo la sesta stagione di Game of Thrones, un’annata che ha saputo approfittare dell’incredibile traino dettato dal finale della quinta stagione per portare il racconto verso nuove direzioni, con episodi entrati di diritto fra i migliori della serie. A vincere il titolo di Miglior Drama del 2016, con il 30,49% dei voti, è stata uno show decisamente più giovane: con solo una stagione all’attivo, si aggiudica la medaglia d’oro Westworld, serie-evento di quest’annata televisiva. Fra domande e misteri, risoluzioni e colpi di scena, lo show di Jonathan Nolan e J.J. Abrams ha portato il tema dell’intelligenza artificiale su un nuovo livello, andando a toccare tematiche vicine alla serialità stessa (la narrazione, l’autorialità, la fruizione di un’opera) ma soprattutto a stretto contatto con il concetto di umanità nella sua essenza.

2011 – Breaking Bad (stagione 4)
2012 – Breaking Bad (stagione 5 parte 1)
2013 – Breaking Bad (stagione 5 parte 2)
2014 – Sons of Anarchy (stagione 7)
2015 – Mr. Robot (stagione 1)

Statistiche:

Le serie comedy e dramedy che hanno vinto più titoli sono state: Bojack Horseman con 2 e Silicon Valley, South Park, Unbreakable Kimmy Schmidt, Mozart in the Jungle, Shameless e Orange is the New Black con 1 a testa.

Le serie drama che hanno vinto più titoli sono state: Westworld e Game of Thrones con 4 vittorie, Stranger Things e Narcos con 2.

Grazie a tutti per aver votato!

I Seriangolo Awards vi danno appuntamento a dicembre 2017 con la prossima edizione!

Ringraziamenti

Ringraziamo per la condivisione di questa iniziativa e delle nostre classifiche le pagine di Facebook:
Westworld Italia e Game of Thrones Italy

Ringraziamo inoltre i nostri amici di Serial K – Le serie tv in radio per il loro supporto sia su Facebook che in radio.

Un ringraziamento speciale al nostro collaboratore Davide Canti per tutte le immagini che avete trovato sia per i Seriangolo Awards che per le Classifiche, e al nostro responsabile IT Marco Gasparri per la realizzazione della piattaforma di voto.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Seriangolo Awards 2016: i vincitori!

  • terst

    Sono (molto positivamente) sorpreso dalla vittoria di South Park come miglior episodio Comedy, pensavo che ormai avesse ben poco seguito, soprattutto qua in Italia. Credo che la trasformazione in serie esclusivamente orizzontale le abbia giovato non poco perché ha consentito sia di affrontare le tematiche trattate più approfonditamente, sia una non indifferente crescita dei personaggi.

     
  • Teresa

    anch’io sono positivamente sorpresa dalla vittoria di South park. Così come lo sono dai voti per Shameless.
    Non vedere la mia amata Eva Green al primo posto come miglior attrice mi fa davvero male, anche se vince meritatamente come attrice più hot. Sarebbe stata la prima volta in cui la più hot è anche la più brava. Peccato.
    Alla fine, l’unica cosa che mi ha fatto coprire gli occhi in segno di sconforto è stata la classifica delle migliori serie drama.
    Poteva andare peggio 🙂